Sara Boccali's Testimony

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search


An English Translation of this transcript is not yet available but an English summary can be read at Sara Boccali's Testimony (English).


Key to abbreviations
GCM Giancarlo Massei Judge Presidente
LM Luca Maori Sollecito defense lawyer Avvocato
SB Sara Boccali Witness being questioned Raffaele Sollecito's landlady
GM Giuliano Mignini Prosecutor Pubblico Ministero
INT Intervention

IL TESTE, AMMONITO AI SENSI DELL’ART. 497 CODICE DI PROCEDURA PENALE, LEGGE LA FORMULA DI RITO.

GENERALITÀ: Boccali Sara, nata a Foligno il 12.6.76.

GCM:
Prego, avvocati.
LM:
Avvocato Maori, difesa Sollecito. Buongiorno, signora. Lei conosce Raffaele Sollecito?
SB:
Sì.
LM:
E’ stato suo affittuario?
SB:
Sì.
LM:
In quale periodo? Che tipo di contratto avete stipulato?
SB:
Aveva un contratto annuale per studenti dal... adesso le date non mi ricordo bene, dal 1° novembre del 2006 al 31 ottobre del 2007, suppergiù scadeva il contratto... era questa la scadenza, poi l’abbiamo prorogato tacitamente di qualche giorno.
LM:
Quindi avrebbe dovuto terminare il contratto nel novembre del 2007, giusto?
SB:
Sì, doveva terminare il 31 ottobre 2007, poi ci siamo sentiti con Raffaele, mi ha chiesto se poteva rimanere perché doveva dare la tesi il 14, il 15, non me lo ricordo.
LM:
Di novembre.
SB:
Di novembre, e io gli ho detto che poteva rimanere senza problemi.
LM:
Quindi questa richiesta di Raffaele è avvenuta qualche giorno prima della fine di ottobre?
SB:
Sì, il giorno preciso non me lo ricordo. Io avevo chiamato Raffaele diverse volte perché, essendo il contratto in scadenza, dovevo andare a far vedere l’appartamento con altre persone e lui mi ha chiesto se poteva prolungare di qualche giorno e io gli ho detto di sì.
LM:
Poi dopo sono avvenuti i tragici fatti che tutti noi conosciamo e l’immobile è stato posto sotto sequestro.
SB:
Sì.
LM:
Per diverso tempo.
SB:
Sì.
LM:
Successivamente le è stato restituito.
SB:
Sì.
LM:
Lei si ricorda se la famiglia Sollecito ha provveduto a indennizzarla per questo periodo di tempo?
SB:
Sì, sì.
LM:
Come è avvenuto e chi è stato?
SB:
Il padre di Raffaele. Ci siamo...
LM:
Le ha dato delle somme di denaro?
SB:
Sì, ci siamo sempre sentiti, siamo rimasti sempre in contatto, abbiamo poi concordato una cifra per il periodo.
LM:
Per il periodo di tempo in cui era stato sotto sequestro.
SB:
Sì, sì.
LM:
Senta, nel corso di questo rapporto locatista di circa un anno, le ha mai dato dei problemi Sollecito?
SB:
No, mai.
LM:
Ci sono mai state delle lamentele per schiamazzi, per...?
SB:
Mai. La signora anziana che abitava al piano di sopra solitamente per altre persone mi ha telefonato diverse volte, invece in questo periodo non sono mai stata contattata.
LM:
Quindi una persona educata e tranquilla.
SB:
Sempre, sì.
LM:
Andiamo a un fatto specifico. Nel corso della locazione, Raffaele ha lamentato qualche problema di carattere idraulico, in particolare al lavandino della cucina?
SB:
Sì, sì.
LM:
Ci può spiegare di che si tratta, quando è successo?
SB:
Il problema tecnico in sé non me lo ricordo bene, perché io non sono mai andata poi a controllare. Si è lamentato di un problema dell’acqua calda. Ora poi non so bene se la cucina, se era tutta la casa, questo non lo so, perché ci siamo sentiti e lui mi ha riferito di aver fatto qualche intervento da solo, con un idraulico che aveva chiamato lui, e poi successivamente ci siamo dovuti risentire perché non era risolto il problema.
LM:
Le ha riferito Raffaele che aveva fatto intervenire un idraulico e aveva pagato la cifra...
SB:
Sì, quello che mi è sembrato strano è che poi non mi ha richiesto niente di questo pagamento, perché di solito tutti gli inquilini poi magari o scalano sull’affitto che poi mi devono pagare successivamente... In questo caso non mi ha richiesto niente, quindi questa cosa me la ricordo bene. Poi ci siamo risentiti dopo e mi sembra che lui mi disse qualcosa del tipo che dovevamo mettere un addolcitore, insomma alla fine ho mandato su un mio idraulico di fiducia, abbiamo risolto in questo modo.
LM:
Allora, vediamo un attimo. I primi tempi è successa questa cosa e poi l’intervento da parte sua, con l’idraulico di sua fiducia. Vediamo un attimo i tempi. Quando la chiama Raffaele per dirle...
SB:
Questo però io non me lo ricordo precisamente, mi dispiace.
LM:
I fatti, come lei ben conosce, sono avvenuti il 1° novembre.
SB:
Però io non...
LM:
Raffaele è stato arrestato il 5. Parliamo quindi, probabilmente, del mese di ottobre.
SB:
Probabilmente sì, però io non me lo sono segnato perché non è una cosa di cui mi ricordo precisamente.
LM:
L’intervento da parte di Raffaele con l’idraulico di Raffaele si ricorda quando è avvenuto? Perlomeno, quando Raffaele le ha detto che aveva fatto intervenire l’idraulico?
SB:
Era quel periodo, però su questo non posso essere precisa. Posso confermare questa cosa, il fatto che ci sono stati due interventi dell’idraulico, che lui mi ha chiamato, però il periodo preciso non me lo ricordo. Era quel periodo là, ma non so se erano quindici giorni o l’inizio del mese, questo non lo so.
LM:
Comunque, diciamo, intorno al periodo...
SB:
Questo sì.
LM:
...2 novembre, 1-2 novembre?
SB:
Non posso essere così precisa, non me lo ricordo. Sicuramente prima, perché...
LM:
Sì, certo, questo è evidente. Settimane prima, mesi prima, giorni prima, qualche giorno prima?
SB:
(Non si rileva risposta verbale da parte del teste).
LM:
Non si ricorda, va bene. Lei ha fatto intervenire l’idraulico suo. L’idraulico suo che cosa ha fatto? Quale tipo di attività...
SB:
Credo che abbia cambiato qualche filtro nel lavandino, non so, oppure nella caldaia dove passava l’acqua. Sinceramente poi dopo non è che mi spiega mai tanto, non sono un’esperta io, basta che mi risolve il problema.
LM:
Le ha parlato anche dell’intervento del precedente idraulico?
SB:
Io no, perché non sono andata. Ha parlato direttamente con Raffaele.
LM:
No, ma l’idraulico che lei ha mandato le ha poi riferito, a lei signora Boccali, del lavoro effettuato dal precedente idraulico?
SB:
Mi ha detto solamente che adesso era tutto risolto, non è che mi ha specificato altro. Tanto io comunque l’altro non l’avevo pagato, quindi non è che mi interessava nemmeno approfondire, per me l’importante è che l’appartamento era funzionante.
LM:
Si ricorda come si chiama quest’idraulico che lei...
SB:
L’idraulico che io ho contattato?
LM:
Sì.
SB:
Quartucci Angelo.
LM:
Di dov’è?
SB:
Delle mie parti, delle mie zone, vicino Toni.
LM:
Un’ultima domanda. Lei si ricorda la telefonata che ha avuto con Raffaele, se Raffaele le disse di aver cercato da solo di rimediare questo problema che aveva al lavabo?
SB:
Sicuramente mi ha detto che aveva avuto dei problemi, per cui qualcosa aveva fatto, perché non gli veniva l’acqua calda, mi aveva detto che era una cosa anche un po’ urgente perché non poteva lavarsi, quindi qualcosa probabilmente aveva fatto.
LM:
Grazie.
GCM:
Prego, Pubblico Ministero, per il controesame.
GM:
Quindi il problema di cui le parlò Raffaele era che non veniva l’acqua calda? Lei l’ha detto poco fa.
SB:
Qualcosa del genere, sì.
GM:
In relazione all’acqua calda.
SB:
Acqua calda, sì.
GM:
Cioè, l’acqua fredda era normale e l’acqua calda non... c’erano dei problemi.
SB:
Sì.
GM:
Era questo il problema.
SB:
Qualcosa del genere, io sinceramente poi...
GM:
Le ha parlato mai Raffaele di una perdita di acqua?
SB:
Probabilmente... può darsi, non me lo ricordo, perché non andavo mai io a fare... cioè, non intervenivo mai di persona a vedere.
GM:
Il suo ricordo è legato, io l’ho sentito, ha detto all’acqua calda.
SB:
Sì, a qualcosa che riguardava l’acqua calda, che lui aveva difficoltà con l’acqua calda.
GM:
Non ho altre domande.
INT:
E ai filtri del lavandino.
GCM:
Scusi, per favore, avvocato, poi può fare le domande. La parte civile non ha domande? La difesa della coimputata? Non ci sono altre domande. Solo una cosa, lei manda il suo idraulico di fiducia, Quartucci ha detto si chiama. Quartucci che intervento le ha detto che ha fatto?
SB:
Ha cambiato...
GCM:
Gliel’ha spiegato?
SB:
Sì, praticamente io l’ho mandato con questo compito: “Mi vai a vedere se è vero quello che dice Raffaele, cioè che l’idraulico di prima gli ha detto di mettere un addolcitore di acqua?”.
GCM:
Scusi, un?
SB:
Un addolcitore, mi ricordo questa frase, questo apparecchio che costa una certa cifra.
GCM:
Cos’è l’addolcitore?
SB:
L’addolcitore è qualcosa che dovrebbe togliere il calcare dall’acqua, in modo che non si incrostino, credo, i lavandini. Non è mio compito, ma dovrebbe essere in sintesi questo. Gli ho chiesto se andava a controllare se era necessario questo intervento e semmai se me lo metteva lui, visto che mi avrebbe fatto spendere probabilmente meno di un esterno. Lui lo risolse senza mettere questo addolcitore.
GCM:
Poi le disse quello che aveva fatto e quanto volle?
SB:
Specificatamente non mi disse nulla, perché mi ha detto: “Un lavoro sciocco, ho cambiato qualcosa” e non mi...
GCM:
“Ho cambiato qualcosa” che?
SB:
Non lo so, questo lo dovrebbe chiedere a lui.
GCM:
Dove? In quale ambiente? Nel bagno?
SB:
Non lo so, perché a me m’aveva risolto il problema e questo era, per me... io sono una donna più di tanto non lo so. Poi la spesa anche non fu niente di che, perché siamo amici, per cui spesso mi fa qualche piacere.
GCM:
Le disse che le incrostazioni impedivano l’arrivo dell’acqua calda?
SB:
Sì, questo sì.
GCM:
Glielo disse?
SB:
Sì, sennò l’intervento non sarebbe riuscito.
GCM:
Che determinava perdita di acqua?
SB:
Questo io non l’ho mai chiesto perché non mi interessava.
GCM:
Quest’intervento quando si è verificato? Non lo sa?
SB:
Era prima di questi fatti, però non mi ricordo precisamente che data, non ho fatto mente locale sinceramente al tempo.
GCM:
Prima di questi fatti, i fatti sono del 2 novembre, prima anche del 1° novembre.
SB:
Certo, sì, sì, prima che Raffaele... che ci sentissimo per poi prolungare il contratto di quindici giorni, prima.
GCM:
Ho capito. Quand’è che gliel’ha detto di prolungare il contratto?
SB:
Ci saremo sentiti dieci giorni prima, quindici giorni prima.
GCM:
Della scadenza.
SB:
Della scadenza, a questo punto verso il 15 di ottobre, il 10 di ottobre, non lo so.
GCM:
Ma lei lo chiamava sul fisso o sul cellulare Raffaele Sollecito?
SB:
Mi sembra sul cellulare.
GCM:
Sul cellulare.
SB:
Sì, con il suo telefono.
GCM:
Se non ci sono altre domande, possiamo congedare la teste. Può andare. Non ci sono altre domande; il teste viene licenziato.