Raffaele Sollecito's Letters to the Media

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search


Contents

Letter to TeleNorbe - Feb 25, 2008

Released 25/2/2008 on Telenorba

Italian

"CHE IMPORTA-SCRIVE RAFFAELE SOLLECITO-SE I PROTAGONISTI DELLE VICENDE SOFFRONO.L'IMPORTANTE E' TROVARE LO SCOOP,E LASCIARE QUANTE PIU' OMBRE E SOSPETTI SIA POSSIBILE".POI, CI RACCONTA LA SUA STORIA:"METTETEVI NEI MIEI PANNI-SCRIVE- CONOSCO UNA RAGAZZA AD UN CONCERTO E DA QUEL MOMENTO LA FREQUENTO.

LEI VIVE CON DELLE AMICHE,E SPESSO PRANZO CON LORO, FREQUENTO LA LORO CASA.

UNA MATTINA TORNO A QUELLA CASA E TROVO UN GRAN CASINO,POI ARRIVA LA POLIZIA,SFONDA LA PORTA E SCOPRE UNA RAGAZZA UCCISA. DA QUEL MOMENTO - SCRIVE ANCORA SOLLECITO - SOSPETTANO DI TUTTI,ANCHE DI TE,E TU,NON DANDOCI MOLTO PESO,UN GIORNO CADI IN TRAPPOLA CON LE TUE STESSE MANI.MA IO MI CHIEDO - CONTINUA RAFFAELE - COM'E' FATTA QUESTA GIUSTIZIA:C'E' GENTE CHE HA STERMINATO LA FAMIGLIA E ATTRAVERSO LE PERIZIE PSICHIATRICHE E' RIUSCITA A NON FARSI NEMMENO UN GIORNO DI GALERA,MENTRE IO,E PENSO CHE NON SIA L'UNICO,CHE SONO INNOCENTE, HO UNA LIMITAZIONE ASSURDA DELLA LIBERTA',CHE NON HA NEMMENO CHI E' STATO CONDANNATO.

VI SEMBRA NORMALE? ORMAI MI SONO RASSEGNATO -CONCLUDE- E' INUTILE CHE MI AGITO O CHE CERCO DI URLARE LA MIA INNOCENZA, TANTO NON MI ASCOLTANO NE' I GIUDICI,NE' GLI INQUIRENTI O ALTRI.

SONO TOTALMENTE IMPOTENTE DA QUI.LA MIA UNICA POSSIBILITA' E' QUELLA DI SPERARE CHE SI SCOPRA LA VERITA'".

English

"What is important," writes Raffaele Sollecito," is that the protagonists of the events must suffer. What's important is to get the scoop, and to leave as much shadow and suspicion as possible." Then he tells his story: "Put yourself in my clothes", writes Sollecito, "I meet a girl in a concert and from that moment we start going out. She lives with her friends and often I have lunch with them, I'm often at their house."

"One morning I go back to that house and find a big mess, then the police arrive, kick down the door and find a dead girl. From that moment," continues Sollecito, "they suspect everything, even yourself, and you, not giving it much importance, one day you fall in a trap of your own making (cadi in trappola con le tue stesse mani). But I ask myself," continues Raffaele, "how can this be justice? There are people who have killed their family and who through their psychiatrists' ability are succeeding in not spending even one day in prison; while I – and I think I'm not the only one – I am innocent, I have an absurd limitation of my liberty, I haven't even been found guilty of anything."

"Does that seem normal to you? By now I am resigned," he concludes, "and it's useless for me to get angry or to try to shout my innocence since neither the judges nor the investigators nor others listen to me." "I am totally impotent here. My only hope is to wait for the truth to be discovered."

Letter to La Piazza di Giovinazzo - Nov 23, 2009

Italian

Ultimaletterasollecito.jpg


English

Dear Friends at la Piazza, It's been a while since we have been in contact by letter; I just felt that the visit of your Sergio Pisani and Gabriella Marcandrea was more satisfying and therefore I became a bit lazy.

I have returned to Vocabolo Sabbione (prison at Terni) as expected and very probably I will have to return to Capanne for the final hearings. During this brief wait anxiety and anguish invade my thoughts: will the Court of the Assizes succeed in getting a clear idea? Will they have fully taken in all the phases of the debate? Will they have consequently understood that I am innocent without a shadow of doubt? (the letter continues)

Letter to Telegiornale 5 - Nov 26, 2009

English

To the Editor Capanne 26/11/09 Telegiornale 5 Headquarters

This is Raffaelle Sollecito writing to you from Capanne Prison, Perugia.

You have always closely followed my tragedy in many reports made by your correspondents in Perugia and I am sure consequently that this letter of mine will be properly taken into account by you. In the days since the request for a sentence of life imprisonment I have been in a constant state of anxiety about my future, and the various moments of the day are all directed to this thought.

I know that I am innocent because I have done none of the things of which I am accused.

I would like you, who have always followed this tragic event, to give voice to a young man who has been living in segregation for two years, in prison deprived of all the dearest of affections and torn from a normal, dignified, calm life, like that of 23 year-olds the same age as me (now I am 25, almost 26).

I find myself in prison because of a print from a shoe which I never wore, and which is for me rather a millstone around my neck, and for a DNA trace on a bra hook which I have never seen, let alone touched.

I ask myself whether all this is fair. I am convinced that soon the gates will open for me and that I will go back to living, now I am only anxious that this will happen soon.

Greetings to all,

Raffaelle.

Letter to TGCOM24 - June 30, 2013

English

Once upon a time, there was Amanda and Raffaele, she was an American student, studying languages and he studying Computer Science. They met at a classical concert and fell in love… no wait like that it is too boring….Lets make it more intriguing, lets see…..I know!

The prosecution found a crazy drunk, and cocaine dealer, Kokomani, after a year the story becomes: Amanda and Raffaele met in August, no one knows how or when, and one day at a bar, where Kokomani would get drunk, Amanda’s uncle came from America, no one knows why or when, and introduces the fiancees ( about to get married, I would say at this point) to the ignorant (unknown) Kokmani (who maybe thought he was going to be the best man) it’s clear. UNDERLINING that he is Amanda’s uncle and the two young people are Amanda and Raffaele (famous at the time, after all)

Mmmm…...come on it’s not the best, but at least it is more interesting, it doesn’t matter that there is no confirmation to none of this, anyway it’s a movie, OK. Let’ s continue…..

Raffaele rents a house on Corso Garibaldi, a five minute walk from Via della Pergola, where Amanda lives with three roommates, Meredith, Filomena and Laura. The two pass many days together, they cuddle, have fun, they have outings to towns close to Perugia, and a couple of times they have lunch at Amanda’s house with the other flatmates. They live enthusiastic days, smiling every time they look in each other’s eyes….. Halloween Day, Oct. 31 2007, Amanda goes to work at Patrick Lumumba’s pub, so Raffaele works on his thesis and late that night they meet up….. to be together as always, taking care of each other.

Uff! What a pain in the ass! Give this movie a bit of adrenaline, what the hell! O.K. O.K…...one day along comes a heroin addicted serial super witness brought by the prosecution who says that he saw Amanda and Raffaele in Piazza Grimana, by a small villa a few feet from via della Pergola, discussing vividly, no one knows what and no one knows what day, but it happened at approx. 9:00p.m. to 11:30p.m. It doesn’t matter that the night between the end of Oct. and beginning of Nov. was freezing cold, it doesn’t matter that Raffaele has a house where he can do what the hell he wants, but according to the heroin addicted serial super witness, the two were in the cold and under the rain for three hours (if we are talking about Nov. 1, 2007) discussing who knows what; furthermore, the heroin addicted serial super witness of murders (whose name is Curatolo) says that when he went back to Piazza Grimana the two contentious fiancees were no longer there and he saw kids boarding the buses that go to the discos…..it doesn’t matter that the 1st of Nov. there is not a bus in this world because the night at the disco was on the night of Halloween, Oct.31, 2007…...for the Pubblico Ministero Giuliano Mignini, Curatolo was a credible witness. Even because heroin does not produce hallucinations while cannabis does.

In reality the two fiancees passed the evening and the night at Raffaeles’s house since it was free and they had an intensive week of commitments. The 1st of Nov. in particular Amanda had to work at Patrick’s pub, but as the evening was not busy he did not need Amanda, and after a friend of Raffaele’s passed by to cancel an appointment to go to the bus station, suddenly the two fiancees had the night free and they passed the time watching the movie “il favoloso mondo di Ameliè”, then eating fish, Amanda read Harry Potter in German to Raffaele and they made love all night…...

Il Giudice di Primo Grado, Giancarlo Massei took in full the version of the heroin addicted serial super witness tramp….. Come on Giancarlo we are still not satisfied! Come on! These two fiancees are cramming our balls!! You are all of us….

According to the reconstruction of Judge Giancarlo Massei, that sentenced Amanda and Raffaele to 25 and 26 years in prison, things went this way: Amanda and Raffaele after being 3 hours in the cold under the rain, the night of the 1st of November 2007, head toward Amanda’s house in Pergola street and go right away into Amanda’s room (a room that was smaller than Raffaele’s cell when he was in prison) and start making love to bother Meredith who was reading a book in the other room…doesn’t matter that more than 5 people had car trouble and were waiting for a tow-truck, in front of the house during that time, and they give testimony that nobody passed by.

Sorry, but why didn’t Amanda and Raffaele go to Raffaele’s house that was free and nobody would have been bothered?.. . Come-on! Why do you have to take into consideration this useless details, show us some firecrackers! Go Giancarlo!

Judge Massei continues: sometime during the evening, while the two were having sex in Amanda’s room, suddenly somebody knocked at the door… Amanda gets up and gets dressed, goes to the door and who does she see? ...Rudy Guede, a colored guy that didn’t know anybody except the guys of the lower floor and had met Amanda and Meredith only once but never in his life had he met Raffaele, that urgently needed to take a shit.

But what?! What kind of plot is this? Where in the hell do you see that people go around knocking on doors because they need to take a shit?... Come on Giancarlo do not disappoint us! But judge Massei does not disappoint us…. Meanwhile Amanda opens the door to the poor black, victim of bewitching charm of Amanda, and goes inside to take a shit…. and Amanda as if nothing has happened, goes back to her room and gets undressed again…

But why couldn’t Meredith go open the door while she was reading a book?..Oh, right! Otherwise Amanda looses the part of the main actress, sorry, you are right!

Practically, according to Judge Giancarlo Massei’s reconstruction the story goes on like this : while Amanda and Raffaele went back to having sex, Rudy Guede comes out of the bathroom, after listening to some songs on his ipod, he is overwhelmed by the SEXUAL VIBRATIONS that Amanda and Raffaele were releasing in the house’s hallway and the bedroom….

WTF Giancarlo, this is tough shit! Not even Dario Argento could come up with something like that…. “SEXUAL VIBRATIONS”....WTF you are a genius!! Give me five!...but the best part is still to come: when Guedé smells the SEXUAL VIBRATIONS, all of a sudden he is possessed and decides by all means that he has to have sexual intercourse with Meredith.. and ventures in her room and, being rejected, because, poor soul, he is ugly, Raffaele and Amanda get into the action and at that point don’t help Meredith who is their friend, but, to the contrary and unexpectedly, they help Rudy Guede to rape Meredith and then finish her up cutting her throat…

All three had knives: Rudy had a past as a thief, he used to burglarize offices and apartments with the same “modus operandi” that he used to get in in via della Pergola, moreover he has been captured while sleeping in a kindergarten in Milano with a knife in his bag. Raffaele had always a little collector knife in his pocket: never mind that he never used it to hurt anybody in his life, there are no traces of anybody else on his little knife ….Amanda… and Amanda? Judge Massei says that she used an enormous kitchen knife she got from the “looser” Raffaele’s house and put it in her purse…. why?? because…YOU NEVER KNOW (a 15 cm knife can always be useful …).. Massei says.

But the poor Meredith was a small build girl, her wounds are not that big and that knife would have gone through the neck because of how big it is… there isn’t blood on that knife nor Meredith’s DNA because the analysis of the scientific police are completely unreliable, not having been in compliance with international protocols. There are no bleach traces. What the police says are hypothesis never proved.

Come on, details! But there are no traces of Amanda and Raffaele on the crime scene, there are only Guede’s, everywhere. How is it possible that they were cleaned, where are the traces of the cleaning??! Come on do not break our balls! This is just details, let me see this movie!

What about that little bra hook? There are 5 different profiles…all on the iron part of the hook, nothing on the fabric: it has been found 46 days after the “polizia scientifica” swept the crime scene, and in the meantime the police had swept the scene several times with no anti-contamination precautions and put upside down the whole apartment. There isn’t Raffaele profile on that hook: if that mix of traces is properly read, you can find anybody’s DNA.

Do you want to stop with these bothersome things?!! Let’s finish watching this movie!! Massei concludes: we don’t know why Amanda and Raffaele chose to kill Meredith, but we have to accept their choice. THE EVIL CHOICE. Probably under the influence, because they didn’t despise her, taking into account that they said that they smoked a joint… unfortunately nobody tested to check if Amanda and Raffaele used heavy drugs or were in the habit of binge drinking. WTF! Great job! You weld The Exorcist and Lethal Weapon!! Giancarlo you are my idol!!!!

Translation by TJMK

Italian

"C'era una volta Amanda e Raffaele, lei studentessa americana di lingue e lui informatico a Perugia. Si incontrano ad un concerto di musica classica e si innamorano uno dell'altra … il 25 ottobre 2007 no aspetta, così è troppo noiosa … Facciamola più intrigante vediamo un po' .. ecco! L'accusa trova un pazzo ubriacone e spacciatore di cocaina kokomani dopo un anno e la storia diventa: Amanda e Raffaele si conoscono ad agosto, non si sa come e non si sa quando, ed un giorno, al bar dove kokomani si ubriacava, lo zio di Amanda, venuto dall'America non si come e non si sa quando, presenta i due fidanzatini (in procinto di sposarsi direi a questo punto) all'ignaro Kokomani (che magari si aspettava di fare il testimone di nozze) e precisa, SOTTOLINEANDO, che lui è lo Zio di Amanda e i due ragazzi sono Amanda e Raffaele (famosissimi all'epoca d'altronde)…

Mmmm … vabbè dai non è il massimo ma almeno così diventa più interessante, non fa niente che non c'è riscontro a nulla di tutto questo tanto è un film … ok andiamo avanti …

Raffaele ha una casa in affitto da solo in Corso Garibaldi che è a 5 minuti circa a piedi da via della Pergola, dove Amanda abitava con altre coinquiline: Meredith, Filomena e Laura. I due passano molte giornate insieme, si coccolano, si divertono, fanno escursioni nei paesi vicini a Perugia ed un paio di volte mangiano a casa di Amanda con le altre coinquiline a pranzo. Vivono delle giornate entusiasmanti e sorridono ogni volta che si guardano negli occhi … Il giorno di Halloween, 31 ottobre 2007, Amanda va a lavorare al pub di Patrick Lumumba, così Raffaele lavora alla sua tesi e poi si ritrovano la sera sul tardi … per poi stare insieme come sempre, prendendosi cura uno dell'altra ...

Uff! Che palle! Dacci un pò di adrenalina a stò film che cavolo! … ok ok … arriva un giorno un barbone eroinomane e super-testimone seriale portato dall'accusa che dice di aver visto Amanda e Raffaele in Piazza Grimana, una villetta a pochi passi di via della Pergola, a discutere animatamente, non si sa di cosa e non si capisce di che giorno parla, ma è successo alle 9:00 di sera fino alle 11:30 circa. Non fa niente che quelle sere tra fine ottobre e novembre a Perugia si crepava di freddo, non fa niente che Raffaele ha una casa libera dove può fare che cavolo gli pare, ma secondo il barbone eroinomane e testimone seriale, i due stavano tre ore sotto la pioggia (se si parla della sera 1° novembre 2007) e il freddo non si sa a discutere di cosa … In più il barbone eroinomane e super-testimone seriale di omicidi (il suo nome è Curatolo), dice che quando è tornato in piazza Grimana, i due fidanzatini litigiosi non c'erano più e ha visto degli autobus che portavano alle discoteche che caricavano ragazzi … Non fa niente che il 1° novembre non c'era nessun autobus al mondo perché le serate in discoteca erano la notte di Halloween 31 ottobre 2007 … Per il Pubblico Ministero Giuliano Mignini Curatolo è attendibile, anche perché l'eroina non provoca allucinazioni, mentre la cannabis si.

n realtà i due fidanzatini passarono la sera e la notte a casa di Raffaele, visto che era libera ed avevano avuto una settimana intensa di impegni. Il 1° novembre, in particolar modo, Amanda doveva andare a lavorare al pub di Patrick, ma siccome la serata era abbastanza tranquilla, lui non aveva più bisogno di Amanda e, dopo che un'amica di Raffaele passò a disdire il suo bisogno di essere accompagnata alla stazione degli autobus, improvvisamente i due fidanzatini ebbero la serata libera e passarono il tempo a guardare il film: "il favoloso mondo di Ameliè", poi mangiarono pesce, Amanda leggeva Harry Potter in tedesco a Raffaele e fecero l'amore tutta la notte …

Il Giudice di Primo Grado, Giancarlo Massei prese in pieno la versione del barbone eroinomane, super-testimone seriale Curatolo … Dai Giancarlo ancora non siamo soddisfatti! Forza! Sti due fidanzatini ci stanno abbottando i coglioni! Sei tutti noi!…

Secondo la ricostruzione del Giudice Giancarlo Massei, che condannò Amanda e Raffaele rispettivamente a 25 e 26 anni di reclusione, le cose andarono così: Amanda e Raffaele, dopo essere stati 3 ore al freddo sotto la pioggia, la sera del 1° novembre 2007, si avviano a casa di Amanda in via della Pergola e vanno subito in camera di Amanda (che era più piccola della cella di Raffaele quando era in carcere) e cominciano a fare l'amore per rompere le scatole a Meredith che nell'altra stanza stava a leggere un libro … Non fa niente che un gruppo di più di 5 persone rimasero con una delle due macchine in panne davanti alla villetta di via della Pergola durante quelle ore aspettando un carro attrezzi, hanno testimoniato, ed hanno dichiarato che non hanno visto passare nessuno …

Scusate, ma perché Amanda e Raffaele non sono andati a casa di Raffaele che era libera e non davano fastidio a nessuno? … Dai! che stai a vedere tutti questi inutili dettagli, facci vedere un po' di fuochi d'artificio! Forza Giancarlo!

Il Giudice Massei continua: ad un certo punto della serata, mentre i due stavano in camera di Amanda a fare sesso, improvvisamente bussa alla porta uno sconosciuto … Amanda si riveste e si alza, va alla porta e chi trova? … Rudy Guedé, un ragazzo di colore che non conosceva nessuno se non i ragazzi del piano di sotto ed aveva visto una volta Amanda e Meredith di sfuggita ma non aveva mai visto in vita sua Raffaele, che si trovava a passare da quelle parti e … GLI SCAPPAVA DA C...ARE …

Ma come?! Ma che trama è questa?! Dove cavolo si è visto che la gente va in giro a bussare alle porte perché gli scappa da c...re? … Dai Giancarlo non ci deludere! Ma il Giudice Massei non delude: … nel frattempo Amanda apre la porta al povero nero vittima del fascino stregante di Amanda e si accomoda per andare … a c...re … e Amanda, come se nulla fosse, torna in camera sua da letto e si toglie i vestiti di nuovo …

Ma perché Meredith in questa storia non poteva andare ad aprire lei che stava leggendo un libro? … Ah, no giusto! Altrimenti Amanda perde la parte di protagonista assoluta, avete ragione perdono … …

In pratica, secondo la ricostruzione del Giudice Giancarlo Massei la storia continua così: Mentre Amanda e Raffaele erano tornati a fare sesso, Rudy Guedé esce dal bagno, dopo che si è sentito delle canzoni con l'ipod, e viene letteralmente assalito dalle VIBRAZIONI SESSUALI che Amanda e Raffaele emanavano nel corridoio e nella casa …

Cazzo Giancarlo, questa si che è roba tosta! Manco Dario Argento ci sarebbe mai arrivato!! … "VIBRAZIONI SESSUALI" … c..o sei un genio!! Dammi il 5! … ma la parte bella deve ancora arrivare: Quando Guedè respira le VIBRAZIONI SESSUALI, improvvisamente viene come posseduto e decide che deve a tutti i costi avere un rapporto sessuale con Meredith … si avventura nella sua camera e, al rifiuto della stessa, perché poverino lui è brutto, entrano in azione Amanda e Raffaele. Amanda e Raffaele a quel punto non aiutano Meredith, che è loro amica, ma al contrario ed inaspettatamente, aiutano Rudy Guedé a violentare Meredith e poi finirla con dei tagli alla gola … Tutti e tre avevano coltelli: Rudy ha un passato da ladro e faceva furti in uffici e appartamenti con le stesse modalità con cui in realtà è entrato poi in via della Pergola ed inoltre è stato anche preso mentre dormiva in un asilo a Milano con un coltello nella borsa; Raffaele aveva un coltellino sempre in tasca da collezione: non fa niente che non lo ha mai usato per offendere nessuno in vita sua, non c'è nessuna traccia di altre persone sul suo coltellino e non ha mai fatto del male a nessuno … Amanda … E Amanda??? … Il Giudice Massei dice che ha usato un coltello da cucina enorme, preso da casa dello sfigato Raffaele e se lo è infilato nella borsa … Perché?? Perché … NON SI SA MAI (può sempre tornare utile un coltellaccio da 15 cm … ) … Massei dice. Ma la povera Meredith era di corporatura piccola, le sue ferite non sono così grandi e quel coltello avrebbe trapassato il suo collo per quanto è grande … Non c'è sangue su quel coltello e nemmeno il DNA di Meredith in quanto i risultati della scientifica sono totalmente inattendibili, non avendo rispettato i protocolli internazionali. Non ci sono tracce di candeggina, quello che dice la polizia scientifica sono ipotesi mai riscontrate ...

Dai andiamo! Dettagli! Ma non ci sono tracce di Amanda e Raffaele sulla scena del crimine, ci sono solo quelle di Guedé, ovunque! Come è possibile che abbiano pulito, dove sono i segni della pulizia??!! Dai su non rompete! Sono ancora dettagli, fammi vedere sto film!

Su quel gancetto di reggiseno poi? Ci sono 5 profili diversi … tutti sul pezzo di ferro che fa parte del gancetto, non c'è nulla sulla stoffa; è stato preso circa 46 giorni dopo che la polizia scientifica ha fatto i rilievi e nel frattempo era intervenuta anche la polizia giudiziaria senza precauzioni anti-contaminazione ed ha messo a soqquadro l'intero appartamento. Non c'è nemmeno il profilo di Raffaele su quel gancetto; se si legge male quel miscuglio di tracce, si può trovare il DNA di chiunque.

La vogliamo finire con ste noie?!! Finiamo di vedere sto film!! Massei conclude: Non si sa perché Amanda e Raffaele hanno fatto la scelta di uccidere Meredith, ma dobbiamo prendere atto della loro scelta, LA SCELTA DEL MALE. Probabilmente sotto l'effetto di droghe, perché non le disdegnavano visto che hanno detto che hanno fumato uno spinello … Peccato che nessuno ha fatto i test per vedere se effettivamente Amanda e Raffaele abbiano usato droghe pesanti o siano abituati a bere molto. C...o! Figata! Hai fatto una fusione tra l'Esorcista e Arma Letale!!! Giancarlo sei il mio Mito!!!"

Raffaele Sollecito

TGCOM24

Raffaele Sollecito Radio Radicale Interview -- July 6, 2013

Italian

The media player is loading...