Paolo Farsi's Testimony

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search
This is a transcript of the original Italian testimony. See Paolo Farsi's Testimony (English) for an English language translation.
Key to abbreviations
GCM Giancarlo Massei Judge Presidente
LM Luca Maori Sollecito defense lawyer Avvocato
PF Paolo Farsi Witness being questioned Branch manager of bank
DR Daniela Rocchi Defense Counsel for Raffaele Sollecito Avvocato
MDG Maria Del Grosso Defense counsel for Amanda Knox Avvocato
DEPOSIZIONE DEL TESTE - FARSI PAOLO
GCM:
Lei è stato citato come testimone, deve dire la verità, a questo obbligo è richiamato, deve rendere la dichiarazione di impegno che trova dinnanzi a lei, dire le sue generalità.

IL AMMONITO AI SENSI DELL’ARTICOLO 497 DEL CODICE DI PROCEDURA PENALE, LEGGE LA FORMULA DI RITO GENERALITA’: Farsi, nato a Perugia il 24 giugno 1963, di professione faccio il bancario, sono il direttore della filiale Intesa San Paolo qui di Via Baglioni, qui vicino.

GCM:
Prego.
LM:
La prima domanda che ha già risposto parzialmente nel senso che ha già anticipato, che tipo di attività svolge?
PF:
Allora io sono direttore della filiale Intesa San Paolo di Via Baglioni 9 che sta esattamente a 100 metri da qui e sono direttore di questa filiale da 5 anni circa e in pratica niente la questione mi ha interessato perché la Polizia mi ha...
LM:
Adesso le faccio delle domande.
IMP:
Ecco mi fa delle domande, perfetto.
LM:
Adesso io le mostro un estratto conto relativo alla carta di credito di Meredith Kercher, ecco se lei lo può visionare. Naturalmente questo è un atto contenuto nel fascicolo del Pubblico Ministero, lo fa vedere, poi dopo lo dà... ecco, se lei può visionare questo estratto della banca inglese, se ci spiega che banca è e se ci sa dire qualche cosa in relazione ad un’operazione effettuata il 2 novembre del 2007.
PF:
Dunque, questo è l’estratto conto di una carta particolare, una carta di credito oserei chiamarla che riporta anche un iban, cioè praticamente è una carta che funziona anche da conto corrente, nel senso che può ricevere degli accrediti come vediamo, diciamo in fondo c’è un accredito che viene dall’Università di Leeds e poi riporta ovviamente gli utilizzi che di questa carta fa diciamo il titolare.
LM:
Se si può dire a chi è intestata questa...
PF:
E’ intestata a miss Meredith Kercher ms io poi avevo anche un altro foglio con l’intestazione ma miss Kercher Coltson (fonetico) va be’ c’è l’indirizzo inglese non so se voi...
LM:
No, no, niente e di che banca è?
PF:
La banca è la Nation Wilde località Stcroidon (fonetico) nel Surrey, onestamente...
LM:
Quindi Regno Unito, Regno Unito.
PF:
Regno Unito, banca inglese, quindi questa banca inglese ha emesso questa carta dove... una carta di credito che è di proprietà della signora Kercher dove potevano essere accreditati dei soldi dall’Inghilterra come testimonia questo accredito dall’Università e lei poteva ovviamente spendere questi soldi sia pagando nei negozi sia prelevando nei bancomat, questo era l’utilizzato...
LM:
In relazione ad un prelievo presso la sua banca può dare delle indicazioni...
PF:
Sì allora...
LM:
(Inc.) e se può spiegare.
PF:
Certo. Allora diciamo questo estratto riporta la data... a sinistra le date delle varie operazioni e sono le prime cinque che vedo sono tutti prelievi fatti presso dei bancomat cash Unicredit eccetera, il quinto in data 2 novembre la data che poi adesso vi dico cosa significa o comunque cosa dovrebbe significare, la data 2 novembre riporta cash San Paolo Imi Perugia, 20,00 euro al cambio di 1,44 corrispondono a sterline 13 e 88 che è l’addebito che viene fatto sulla carta equivalente ai 20,00 euro quindi vuol dire che il titolare della carta o comunque chi aveva la carta ha fatto un... ovviamente la carta ha un numero segreto penso che tutti... ha fatto un prelievo presso uno sportello del San Paolo Imi a Perugia di cui adesso vi parlo di 20,00 euro.
LM:
La data?
GCM:
La data l’ha detta?
PF:
La data è 2 novembre, la data che riporta l’estratto conto, vado adesso a dire perché mi è stato inviato nel senso...
LM:
Lei è stato contattato dalla Polizia nel
PF:
Esatto, sono stato contattato mi sembra a dicembre,
LM:
Nel novembre non è mai stato contattato lei?
PF:
Posso prendere il mio materiale?
LM:
Chieda al Presidente autorizzazione, Presidente il teste chiede...
GCM:
Certo, viene autorizzato ad avvalersi di propri
PF:
Diciamo sono stato interpellato via fax, prima via telefono ma immediatamente via fax con una richiesta del 10 dicembre in cui mi si diceva appunto che mandandomi proprio questo estratto conto e anche l’intestazione della carta, c’è un altro... un’altra parte dell’estratto conto che in pratica “si prega voler riferire se in data 2 novembre sia stato effettuato un prelievo di euro 20,00 presso i vostri sportelli bancomat con carta di credito numero che era... - qui non è riportato ma era riportato sull’intestazione che ho anche... - al fine di facilitare la ricerca si allegano comunicazione eccetera” perché era ovviamente importante sapere quando era stato fatto questo prelievo, questo è quello che ovviamente ho capito anche perché la notizia no era pubblica eccetera, quindi a questo punto io che cosa ho fatto, ho attivato una ricerca di due tipi, il bancomat ha un suo diciamo giornale di fondo che viene proprio fisicamente allegato da cui poi in un altro foglio escono anche le varie ricevute che vanno ai clienti ma c’è un giornale tipo quello lì che riporta tutte le operazioni, abbiamo fatto immediatamente una ricerca praticamente su questo giornale senza avere esito, una premessa importante di cui mi sono dimenticato, il San Paolo Imi cioè la banca che all’epoca si chiamava così ora si chiama Intesa San Paolo a Perugia aveva quattro filiali quindi siccome non è specificata nessuna filiale qui io chiaramente ho interpellato anche le altre tre filiali perché ognuna delle quali è dotata di bancomat per cui teoricamente questo prelievo poteva essere stato fatto anche presso un’altra delle filiali, diciamo la prima... la ricerca di questo movimento è stata negativa in tutte le filiali nel senso che questo... diciamo sia il supporto che stampa direttamente la macchina sia tabulati richiesti al centro contabile che sono un po’ più dettagliati perché il foglione qualche volta si accartoccia magari non riporta tutto, sia i tabulati non danno questo numero di carta, tenete conto che 20,00 euro sono il prelievo minimo perché ci sono tagli da 20,00 e da 50,00 euro quindi gli studenti normalmente quando devono rifornirsi di pochi soldi vanno a prendere i 20,00 euro quindi su questo... io ho richiesto ecco una cosa importante essendo la data 2 novembre qui riportata sull’estratto conto ho richiesto il 2 novembre e i giorni precedenti fino a 5 giorni prima, fino al 30 mi sembra ottobre perché... per quale motivo, perché è questa è la cosa forse centrale, non si sa la data di questo prelievo cioè la data che è scritta qua, almeno secondo gli usi bancari italiani è una data contabile cioè è la data con cui il centro contabile di quella banca ha inserito quel prelievo nell’estratto conto della cliente.
GCM:
Scusi quando dice la data che è scritta qua a quale...
PF:
Quindi è una data contabile non...
GCM:
Quella del 2 novembre.
PF:
Quella del 2 novembre.
GCM:
Che reca questo estratto conto.
PF:
Esattamente, non necessariamente anzi in Italia dire mai equivale alla data in cui è stato fatto il prelievo, da noi viene indicata la valuta ma qui è una carta particolare, comunque non c’è nessun altro riferimento che fa capire quando è stato fatto il prelievo, per cui io che cosa ho detto facciamo un’indagine rispetto... così anche dei giorni precedenti perché la logica direbbe che il prelievo possa essere stato fatto nei giorni precedenti, nei 5 giorni prima che sono il lasso ragionevole, è impossibile che sia dei 10 giorni prima a mio avviso cioè... siamo andati a 5 giorni non c’era comunque nessun prelievo né sul mio bancomat né su quello dei colleghi. Qui c’è da dire che tecnicamente... tecnicamente i supporti che abbiamo noi non riportano... io ho notato una cosa non ci sono i numeri di carta di credito per intero quindi è difficile fare questa ricerca, mi sono confrontato con mio centro contabile, chi segue questa problematica e mi hanno detto che è abbastanza diffi... a meno che si tratti di un bancomat emesso dalla nostra banca o comunque di carta il cui numero è corto sostanzialmente è difficile andare a trovare movimenti così, per cui mi hanno detto: “guarda l’unica modalità è quella di chiedere il dato esatto dell’ora e del giorno di questo prelievo alla banca che ha emesso la carta cioè la Nation Wilde”, questo risposta qui io l’ho messa... anche se l’ho avuta verbalmente ma ovviamente parlo con degli interlocutori l’ho messa per iscritto alla Polizia dicendo: “guardate l’unico modo reale per sapere questa cosa e anche lo sportello perché potrebbero essere uno di questi quattro è chiederlo alla banca inglese” questo è quello che io ho fatto in pratica, cioè fra l’altro mi è stato chiesto due volte a dicembre ma poi anche ad aprile, aspetti ho un’altra lettera del 9 aprile, ho parlato anche un’altra volta con L’Ispettore Volturno gli ho detto appunto questa cosa, io mi sono reso anche disponibile a scrivere alla banca inglese ma probabilmente... è un po’ inusuale che noi scriviamo, cioè è una cosa un po’ particolare probabilmente non ci avrebbero risposto, non lo so, però mi ha assicurato l’Ispettore che avrebbero fatto poi loro le...
GCM:
Quindi come indicazione lei dice: “il 2 novembre no ma nei 5 giorni precedenti è verosimile questa operazione”.
PF:
Secondo me sì viste le carte italiane dovrebbe essere così.
GCM:
Prego Avvocato.
LM:
E’ verosimile però... ecco rispondendo appunto a una domanda del Presidente, lei ha effettuato queste ricerche nei 5 giorni prima?
PF:
Sì.
LM:
E ha avuto?
PF:
E non esce questo... dai ver... io ho portato anche i tabulati non c’è questo numero di carta però qui ci sono degli aspetti tecnici, ripeto è la prima volta che mi trovo a fare una ricerca così e anche il centro... il mio centro contabile mi ha confortato su questo cioè i numeri che sono su questi tabulati in alcuni sono il numero della carta che fa il prelievo in altri no, quindi è una ricerca che così fatta su questo tabulato ci può avere delle lacune nel senso che potrebbe essere... sicuramente se qui c’è scritto San Paolo Imi Perugia è sicuro che è stato fatto un prelievo su uno di questi quattro sportelli a Perugia della nostra banca a meno che sia un errore tecnologico della banca che ha scritto però è difficile andarlo ad individuare sullo sportello partendo dai foglioni...
LM:
Ecco e quindi lei non saprebbe neanche indicare la data effettiva?
PF:
No asso...
LM:
C’è scritto 2 novembre, 2 novembre potrebbe essere il 2 novembre come potrebbe essere...
VOCI:
(In sottofondo).
PF:
No ascolti, posso precisare perché è importante questo.
LM:
Questo è vero.
PF:
Cioè qui io mi fermo ma ragionevolmente mi fermo nel senso che io ho in mente gli estratti conto di un conto bancario italiano dove un prelievo bancomat se è fatto l’1 novembre magari ha la data contabile 3 novembre e la valuta 1 novembre, la valuta è il giorno di addebito no del... da cui decorrono gli interessi quindi la data esatta è la valuta, qui troviamo solo una data che è una data contabile, mi fermo qui non posso dire “è il 2 non è il 2”, mi sento di escludere che sia successivo penso secondo logica rispetto al 2 e penso che sia probabile che sia antecedente ma lo dico per i miei... cioè non ho visto mai un estratto di una banca inglese (inc.) questo lo... magari in Inghilterra funziona diversamente, non lo so.
LM:
La differenza rispetto ai nostri estratti conto, che i nostri estratti conto se lei ce lo può confermare o meno esiste la data effettiva e la data di valuta?
PF:
Sì esiste la data di valuta che coincide con la data effettiva, cioè la data di valuta da cui... il giorno da cui partono gli interessi a debito del cliente che equivale alla data reale e la data contabile che è sempre successiva.
LM:
Che qui abbiamo soltanto...
PF:
Qui c’è solo questa data che io attribuisco così a naso bancario mio come data contabile però non avendoci un’altra data che magari dovrebbe essere...
LM:
E quindi...
PF:
Perché questo... in questo caso è una carta, è una prepagata in qualche modo questa carta cioè non c’è necessità della valuta perché i soldi che ci stanno dentro escono ieri, oggi, non ha interessi questa carta, cioè può far prelevare solo soldi che stanno dentro che sono infruttiferi...
LM:
Ho capito.
PF:
E che quindi se vengono (inc.) il 2 o l’1 è la stessa cosa dal punto di vista... quindi non c’è questo dato della valuta che sarebbe stato utile.
LM:
Quindi a prescindere dalla valuta. Quindi ecco secondo lei come si può... si sarebbe potuto accertare da quale sportello queste somme siano state prelevate?
PF:
Io ripeto...
GCM:
Se si sarebbe potuto accertare ovviamente.
PF:
Certo.
GCM:
E se sì quando.
PF:
Come. Io riporto quello che mi ha detto il mio centro contabile che vista l’affidabilità mi sono permesso di riscrivere alla Polizia, mi dicono “questo tipo di ricerche può... a questo tipo di ricerche può rispondere solo la banca emittente la carta” perché evidentemente ha dei dati tecnici, tecnologici che lo sportello non riesce a riprodurre mentre invece la banca che emette la carta evidentemente ha un altro set di dati che consente di capire quel prelievo quando è stato fatto e in quale sportello, così mi ha detto ripeto verbalmente dei tecnici del mio centro.
LM:
Quindi era sufficiente chiedere informazioni alla Nation Wilde?
PF:
Direi... voglio dire poi non so se le hanno però il nostro centro mi ha consigliato questo e mi ha detto di scrivere...
LM:
E lei che cosa ha fatto lo ha riferito questo agli investigatori?
PF:
Io l’ho riferito ovviamente anche per iscritto ben due volte, mi ricordo anche verbalmente a marzo mi sono annotato anche un po’ la data nel senso che... va be’ il caso è eclatante quindi dico “va be’ ma andate a fare... cioè chiedetelo voi a...”... io queste cose non le ho mai fatte chiedere a una banca straniera, cioè non mi è capitato mai non so neanche se sarebbe in grado di rispondere, cioè io non posso andare a chiedere a una banca: “dammi il dato di una cosa” per cui solo nell’ambito di un’indagine penso che lo possano dare, non lo so ecco questo...
LM:
Lei controllando questo estratto conto quanti prelievi vede che sono stati effettuati presso la sua banca?
PF:
Solo quello del 2 novembre.
LM:
E gli altri?
PF:
Gli altri dal 22 ottobre in poi tutti su Unicredit Perugia, anche qui Unicredit ha una marea di filiali, non c’è neanche lì lo sportello cioè... quindi sono quattro prelievi fatti su Unicredit il 22 ottobre, il 25 ottobre... non il con data 22 ottobre, 25, 29 e 31 a Perugia e il 2 novembre San Paolo Imi.
LM:
Quindi per concludere il prelievo da quello che ho capito dalla sua deposizione, il prelievo è stato sicuramente effettuato presso il San Paolo, ha escluso queste quattro filiali di Perugia perché lei ha controllato la sua...
PF:
Ho fatto controllare anche i direttori delle altre...
LM:
Però potrebbe essere qualsiasi altra filiale? Esternamente rispetto a Perugia?
PF:
Fuori Perugia dice? Cioè diciamo che qui questo dato Perugia inequivocabilmente è da riferire a uno sportello di Perugia non vedo che altro significato abbia Perugia lì, cioè secondo me siccome la nostra sede fra l’altro è a Torino quindi non è una banca di Perugia la nostra cioè non è neanche la sede, sono sportelli cash, San Paolo Imi Perugia io l’attribui... a uno sportello di Perugia, poi ripeto la logica dice questo insomma, chiaramente sono dati ripeto che la banca straniera potrebbe fornire penso...
GCM:
Non ci sono altre domande, per il controesame non ci sono...
DR:
Solo una domanda.
GCM:
Sì scusi Avvocato, prego.
DR:
Lei ha detto che ha scritto più volte agli inquirenti?
PF:
Sì tant’è che ho scritto due volte mi hanno telefonato e mandato il fax di richiesta di una risposta...
GCM:
Avvocato Rocchi sempre per la Difesa Sollecito.
DR:
Sì, sì. No diceva ha scritto più volte?
PF:
Due volte.
DR:
Due volte, ha saputo se poi sono stati fatti questi controlli?
PF:
No, no io verbalmente con l’Ispettore mi sono limitato a dire quello che ho scritto e che avrebbero potuto chiedere, cioè una volta gli ho anche detto: “potrei chiedere” ma per essere disponibile ma non so se mi avrebbero risposto poi la banca inglese, cioè nel senso volevo essere... mi dispiaceva non essere d’aiuto sulla cosa, ho detto una frase così ma buttata là nel senso che poi chiaramente chi può chiedere penso che è l’autorità... cioè non mi è mai capitato di chiedere dati di questo tipo in passato per motivi bancari e non so neanche per motivi di privacy se la banca, sono più (inc.) che non me lo danno come dato a me banca, cioè a noi banca non ce lo ha chiesto nessuno quindi...
DR:
Quindi lei non sa se poi sono stati fatti?
PF:
No, a oggi non so se sono stati chiesti, questo non...
DR:
Va bene, grazie.
GCM:
Non ci sono domande...
MDG:
Una domanda velocissima, Avvocato Del Grosso Difesa Knox, voi quindi non avete potuto escludere che questa operazione di prelievo sia stata effettuata in queste quattro filiali di Perugia, mi pare di aver capito che dai vostri tabulati non sono... possono esserci delle lacune quindi non essere...
PF:
Non essere rintracciabile quell’operazione tecnicamente, cioè io vado a vedere quel numero di carta non si trova però potrebbe esserci, cioè la logica dice che ci dovrebbe essere l’opera... che dovrebbe essere stata fatta in uno di questi quattro sportelli.
MDG:
Okay, grazie.
PF:
Però non è rintracciabile tecnologicamente.
GCM:
Bene, non ci sono altre... scusi solo una cosa.
PF:
Prego.
GCM:
Ma questa operazione che importo ha?
PF:
20,00 euro.
GCM:
20,00 euro, altre operazioni indicate in
PF:
Sono di 60,00 euro, 50,00 euro e 250,00 euro un’altra volta.
GCM:
Quindi le precedenti...
PF:
Questa era la più piccola.
GCM:
Di importi superiore ecco...
PF:
Beh anche 50,00 perché i tagli sono da 20,00 e da 50,00 nei bancomat, anzi su tutti i bancomat.
GCM:
Allora se può dare indicazione delle varie
PF:
Cioè diciamo che va be’...
GCM:
L’ultima allora l’ultima operazione 20,00 euro.
PF:
L’ultima operazione il 2... ah beh perché giustamente non li vedete, il 2 novembre 20,00 euro, il 31 ottobre 250,00 euro.
GCM:
Sì, poi?
GCM:
Il 29 ottobre 50,00 euro, il 25 ottobre 50,00 euro, il 22 ottobre 60,00 euro.
GCM:
Però queste date ha già detto è un dato meramente contabile.
PF:
E’ un dato contabile sì.
GCM:
Non di effettiva operazione...
PF:
Cioè io capito non posso escludere...
GCM:
Sì, sì.
PF:
A logica dovrebbero essere precedenti le date reali
GCM:
Va bene.
LM:
Solo per rimarcare la sua domanda Presidente.
GCM:
Sì prego.
LM:
Lui non può escludere ma non ne ha la certezza quindi potrebbe essere sia un dato...
PF:
Certo, certo.
LM:
Una data contabile che una data effettiva.
PF:
Quello che voglio far rilevare è che io mi muovo sulla base di esami di estratti conto che ho tutti i giorni sotto gli occhi italiani, non avendo mai visto un estratto conto inglese non so che tipo di tecnologica... per esempio questa è una carta prepagata che appunto accoglie anche accrediti quindi bonifici che noi in Italia le stiamo emettendo ora, magari in Inghilterra ci sono già da qualche anno quindi ci può essere anche una situazione tecnologica di queste cose che è diversa da quella che conosco io lo devo dire perché non è che sono un competente del sistema bancario inglese, quindi ripeto io (inc.) su una logica italiana ma potrebbe essere diversa questo...
GCM:
Capisco, se non ci sono domande il teste viene congedato, può andare grazie.
LM:
Chiediamo l’acquisizione.
GCM:
Sì chiede l’acquisizione dell’estratto, le parti nulla osservano, viene acquisito l’estratto sottoposto all’esame del teste appena nominato che viene messo a disposizione delle parti.