Letterio Latella's Testimony

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search
DEPOSIZIONE DEL TESTE - LATELLA LETTERIO -
Key to abbreviations
MC Manuela Comodi Prosecutor Pubblico Ministero
LL Letterio Latella Witness being questioned
GCM Giancarlo Massei Judge Presidente
MB Michele Battistelli Witness being questioned Officer of the Postal Police
GB Giulia Bongiorno Sollecito defense lawyer Avvocato
SS Sabrina Scaroni Counsel for civil plaintiff Patrick Lumumba Avvocato
MDG Maria Del Grosso Defense counsel for Amanda Knox Avvocato
FM Francesco Maresca Counsel for Kercher family (civil plaintiffs) Avvocato
LG Luciano Ghirga Knox defense lawyer Avvocato

Il TESTE, AMMONITO AI SENSI DELL'ART. 497 DEL CODICE DI PROCEDURA PENALE, LEGGE LA FORMULA DI RITO

GENERALITÀ: Latella Letterio, nato l'1 agosto 1962 a Melito di Porto Salvo (Reggio Calabria). Ispettore Capo del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato

Contents

Pubblico Ministero - Dottoressa Comodi

MC:
Lei quale attività ha svolto nell'ambito di questa indagine?
LL:
Io mi sono occupato dell'analisi dei tabulati telefonici relazionandoli anche con alcune acquisizioni che abbiamo fatto sul territorio.
MC:
Bene, e sa riferire anche delle celle, i tabulati telefonici e celle...
LL:
Esattamente.
MC:
Che di volta in volta i telefoni hanno agganciato, quindi ha fatto anche un'analisi relative alle celle del territorio, insomma della zona che ci interessa?
LL:
Sì, esattamente. Io poi per rendere un po' più comprensibile l'esposizione del lavoro da me fatto ho preparato anche qualche slide che quindi renderà più comprensibile il lavoro fatto.
MC:
Credo che il Tribunale autorizzerà la proiezione di queste slide.
GCM:
Sì.
MC:
Perfetto. Allora se vuole descrivere diciamo per ora in assoluta libertà i suoi accertamenti, magari spiegando alla Corte che cosa sono le celle e tutti i disegni e di volta in volta compariranno, grazie.
LL:
Va bene. Prima di iniziare l'esposizione del lavoro da me svolto, vorrei dare qualche informazione molto semplificata su che cos'è una cella telefonica come viene assicurata la copertura della rete elettrica sui territori e quindi qui ho proposto un disegno, peraltro molto diffuso che è in qualsiasi sito internet che si occupa di telefonia si può rilevare, in cui vediamo appunto la cella telefonica che in base a come viene irradiato il segnale, la forma geometrica più simile per rappresentare appunto l'irradiazione del segnale sul territorio è appunto un esagono. Questo che vedete in blu sarebbe poi tutta l'ABTS, cioè il traliccio, il palo di ferro su cui sono montati i pannelli che poi assicurano la copertura radioelettrica. In quest'altra immagine poi è una, la cella viene rappresentato qua come si propaga il segnale. Queste zone in rosso sono chiamati i lobi principali, è la parte del territorio in cui la cella se non vi sono ostacoli naturali o intervengono altri tipi di ostacoli, oppure cambiano condizioni climatiche e via dicendo, diciamo questa parte in rosso è la parte in cui viene rilevato, si chiama lobo principale appunto perché viene rilevato con strumenti di misurazione che in quella zona in rosso viene rilevata una potenza del segnale che sia almeno la metà della potenza di irradiamento. Quindi se ad esempio quel pannello c'ha una potenza di irradiamento, non so di 14 watt in questa zona viene rilevato un segnale tale che è almeno come fosse 7 watt. Questo diciamo è per rendere in parole molto semplici come si propagavano i segnali sul territorio. Le zone non fuori dalla zona rossa vengono chiamati i fasci secondari, un telefono cellulare in condizioni normali, ma ciò non è sempre, non è una regola fissa, se si trova all'interno di una zona rossa sicuramente se va, riceve o effettua una telefonata si aggancerà alla cella che manda questo segnale, però non è sempre così. Possono intervenire vari fattori che fanno sì che quel telefono si possa agganciare ad una cella diversa da quella, ma deve essere sempre una cella che guarda in quella direzione. Ad esempio non si aggancerà questa cella ma si aggancerà a quest'altra che guarda in questa direzione. I fattori possono essere o perché in quel preciso momento ci sono... Dobbiamo sapere che ogni cella c'ha un numero limitato di canali di comunicazione, che il gestore stabilisce in base ad indagini di mercato quanti canali deve mettere per ogni cella, 100 - 200 - 500 e diciamo è a discrezione del gestore. Se io arrivo in questa zona e accendo il mio telefonino, se in quella cella ci sono 500 telefoni già agganciati e la cella c'ha 500 canali liberi io quando accendo il mio telefonino non mi potrò agganciare a questa cella ma ad una cella che comunque punta in quella direzione, c'ha un segnale abbastanza sufficiente per garantirmi la comunicazione. La potenza del segnale che giunge sul territorio si misura in decibel.
LG:
Questo è un esame testimoniale, questa mi sembra una consulenza.
GCM:
Sì, è testimone che però è ricco di esperienza e di nozioni tecniche che ce le illustra, poi arriveremo ai dati di fatto che interessano più da vicino, prego.
LL:
Questa fase è propedeutica al lavoro da me effettuato appunto per rendere comprensibile come un telefono durante una conversazione si possa agganciare ad una cella piuttosto che ad un'altra o ad un telefono durante una comunicazione possa effettuare un cambio di cella, spostarsi da una cella ad un'altra.
MC:
Quindi anche durante la stessa comunicazione?
LL:
Sì, durante la stessa comunicazione il cellulare si può abbandonare ad una cella a cui era agganciata e agganciarsi ad una nuova cella. Questo meccanismo si chiama Endover. Ci sono tre tipi di Endover, uno è quello l'intracelle in cui il cellulare lascia una cella e si aggancia ad un'altra cella della stessa ABTS, si sposta magari in senso circolare intorno all'ABTS quindi lascia un settore e che aggancia un altro. Poi c'è l'intercell Endover in cui un cellulare abbandona completamente una cella e si aggancia ad un'altra cella, ma è sempre la stessa BSC dello stesso gruppo di celle, della stessa zona possiamo dire; e poi c'è l'esterna all'endover dove un cellulare abbandona una cella e va ad agganciarsi ad una cella che appartiene ad un altro gruppo di celle. Noi durante le indagini per questo caso quindi o all'acquisizione dei tabulati delle singole utenze si è proceduto anche all'acquisizione del traffico di cella. Per verificare che il traffico che ci ha fornito il gestore fosse effettivamente relativo ai luoghi di interesse investigativo, con degli strumenti in dotazione alla Polizia Scientifica ci siamo recati sui luoghi di interessi ed abbiamo verificato effettivamente quali erano i segnali che giungevano nei luoghi di interesse. Siamo andati prima in Via della Pergola dove questa è l'abitazione, con i nostri strumenti abbiamo fatto delle misurazioni, in questo caso le misurazioni delle celle Wind che giungono sul posto perché il telefono che ci interessava in quel momento esaminare, era un telefono con un'utenza inglese ma che faceva roming sui ponti Wind.
MC:
Chiedo scusa Ispettore, a proposito di questo, visto che finora abbiamo parlato essenzialmente di celle Vodafone.
LL:
No, io adesso parlo di celle Wind perché il cellulare, l'utenza inglese era un cellulare che faceva roming su celle Wind e non Vodafone.
MC:
Che significa fare roming?
LL:
Roming significa...
MC:
Utilizza celle Wind, insomma.
LL:
È un cellulare di un gestore diverso, che utilizza celle Wind ma perché c'è stato un contratto commerciale tra quel gestore e il gestore Wind.
MC:
Cioè tra il gestore straniero, inglese...
LL:
Inglese, il gestore inglese e Wind c'è stato un..., hanno stabilito con un contratto che se un telefono inglese di quel gestore viene in Italia, utilizzerà i ponti Wind, quindi questo vuol dire roming, fare traffico...
MC:
Il cellulare con utenza inglese di Meredith utilizzava ponti Wind?
LL:
Ponti Wind, PTS Wind.
MC:
Mentre il cellulare diciamo italiano che era poi intestato alla Romanelli...
LL:
Utilizzava ponti Vodafone.
MC:
Ponti Vodafone che sono diversi?
LL:
Sono diversi. Alle volte può capitare che i gestori, perché le posizioni favorevoli ove installare un'antenna vengono individuati dai gestori nella stessa posizione, quindi capita più volte che troviamo sullo stesso sito un traliccio di un gestore e qualche metro più in là un traliccio dell'altro gestore, però comunque ognuno di questi ponti ha vita propria, non interferiscono fra di loro, ognuno c'ha una vita propria.
MC:
Benissimo grazie.
LL:
A Via della Pergola abbiamo fatto i primi rilevamenti per verificare quali erano i segnali che giungevano, ma questo sempre per verificare che i dati che poi ci ha dato Wind per il traffico di cella fosse effettivamente il traffico che a noi..., per evitare che ci fosse stato qualche errore, un problema, quindi noi abbiamo fatto questo tipo di verifica. Ci siamo portati nel cortile dell'abitazione di Via della Pergola e con i nostri strumenti abbiamo rilevato la presenza di queste celle Wind in questa zona. Sono tre celle Wind. Normalmente sono le celle più probabili per le comunicazioni perché su uno stesso punto geografico possono arrivare segnali di decine di celle ma il cellulare è realizzato in modo che vada a scandagliare il cellulare insieme alla rete perché il cellulare sarebbe diciamo uno strumento stupido senza l'ausilio della rete, va a scandagliare quali sono i segnali più potenti che stanno giungendo in quel momento su quel territorio, normalmente i primi tre - quattro canali. Insieme alla rete poi viene stabilito, perché la rete sa quale cella è libera in quel momento, la rete lo aggancerà con la cella che in quel momento, per potenza di segnale, per distanza e per qualità di segnale, potrebbe assicurare una comunicazione migliore, quindi lo aggancio con quel segnale. In questo caso le celle che al momento che abbiamo fatto noi i rilievi erano utilizzabili per le comunicazioni perché bisogna anche sapere che ogni cellulare c'ha un limite minimo e massimo di sensibilità. Normalmente un cellulare GSM meno di 102 decibel anche se il segnale viene rilevato da uno strumento scientifico non lo può utilizzare per le comunicazioni. I decidel partono dal segnale più potente che è meno 50 decibel, fino ai meno 110 decibel. Quindi meno 50 decibel è un segnale potentissimo, vuol dire che siamo vicinissimi alla fonte di emissione del segnale, se c'abbiamo meno 110 decibel vuol dire che siamo un po' più lontani, quindi il segnale giunge più affievolito.
MC:
Va bene.
LL:
In questo caso i canali utilizzabili per una comunicazione con un telefono Wind in quella zona dell'abitazione erano questi tre, cioè sono la cella 222883302030424, la 0423 e la 0064. Vediamo che sono, queste celle sono ubicate nello stesso posto, c'hanno però, siccome la casa rispetto a queste celle si trova in una zona di intersezione di copertura delle celle, è raggiunta da tutti e tre i segnali. Ci siamo spostati poi, oltre che sul cortile anteriore, anche su quell'altro lato dell'abitazione, abbiamo fatto le stesse verifiche e abbiamo visto che alle celle di prima se n'è aggiunta un'altra, perché un cellulare anche nello spostarsi di un metro o mezzo metro, due metri, quanto sia, può essere raggiunto da segnali diversi perché ogni cella irradiano tutte in una certa direzione, però basta che una cella si trovi davanti un ostacolo naturale che può essere un palazzo e quindi nel cono di irraggiamento che fa la cella, si crea una zona d'ombra, bene in quella zona d'ombra il telefono ad esempio non è raggiunto da quella cella, ma viene raggiunto da un'altra. Quindi questo dimostra questo che spostandosi di qualche metro da un lato all'altro della casa vediamo che tre celle sono uguali e se n'è aggiunta una quarta. Abbiamo fatto la stessa cosa spostandoci sul retro della casa in questa zona e abbiamo visto che le celle sono quasi, sono le stesse celle rilevate in precedenza, cambia leggermente la potenza del segnale.
MC:
Comunque la più forte, da quanto ho capito, è sempre Strada Vicinale Ponte Rio Monte la Guardia?
LL:
Sì, questa è la 0424. A questo punto abbiamo...
MC:
Scusi potrebbe ritornare all'immagine precedente? Il retro della casa...
LL:
Sì, questa è la finestra che dà nell'abitazione dove è avvenuto... La finestra della stanza...
MC:
È la stanza di Meredith quella finestra?
LL:
Esattamente.
MC:
D'accordo.
LL:
Quindi vediamo che le celle impegnate, le celle che utilizzate per le comunicazioni in questo lato della casa, noi abbiamo fatto le misurazioni sia a livello terra e sia con un..., non siamo entrati dentro casa, ma abbiamo fatto solo l'esterno, ma abbiamo utilizzato delle prolunghe per portare le antenne più o meno al livello delle finestre, per verificare insomma...
MC:
Va bene.
LL:
A questo punto abbiamo analizzato il tabulato del pomeriggio dell'1 novembre della utenza inglese di Meredith Kercher che appunto era a bordo ad un telefono cellulare che essendoci appunto, come abbiamo detto prima, un contratto di Roming tra il gestore inglese e Wind, questo telefono effettuava traffico appunto allacciandosi a celle Wind. Vediamo la telefonata alle 14.31 si aggancia alla cella Wind 3302055620 che noi vediamo essere la cella che viene agganciata sul retro della casa, cioè dalla finestra dove abitava Meredith. Anche la telefonata successiva, alle 15.01 si aggancia ad una cella Wind che è quella che viene comunque rilevata sempre all'altezza della finestra della stanza di Meredith, e così via abbiamo fino alle 15.55 altre comunicazioni del telefono inglese e si aggancia dentro la cella, fino alle ore 22.13 che in questo caso non è una telefonata, ma è una connessione GPRS, una connessione verso... Non è una telefonata vocale, è una connessione dati, la cella che serve questa comunicazione è la 3302030064 che come vediamo viene comunque rilevata sempre dalle misurazioni fatte da noi all'altezza della finestra della stanza di Meredith. Quindi possiamo, si può dire che dalle ore 14.31 alle ore 22.13 il telefono con l'utenza 00447841131571 si trovava comunque in Via della Pergola.
MC:
Cioè o comunque negli orari di quelle telefonate?
LL:
In questi orari si trovava in questa zona, nelle zone che noi abbiamo...
MC:
Va bene. Lo vuole spiegare adesso che cos'è quella specie di telefonata che non è una telefonata o ci ritorna dopo?
LL:
Possiamo tornarci anche dopo.
MC:
Va bene, allora continuiamo con le celle.
LL:
Questa poi è una proiezione prodotta da noi sulla copertura delle tre celle che abbiamo visto prima che hanno gestito le telefonate della Meredith in quel pomeriggio.
MC:
Via della Pergola dov'è, lo può indicare con la freccia?
LL:
Allora l'abitazione si trova in questa posizione, cioè l'abitazione è questa qua, dove c'ho io adesso puntato il mouse e si trova appunto nell'intersezione di tre celle. Quindi in base...
MC:
Parliamo sempre Wind.
LL:
Wind, solo Wind. Io l'ho riportato con colori diversi appunto per far risaltare meglio l'immagine. In questo caso può succedere che per particolari condizioni atmosferiche una volta un cellulare aggancia una cella e una volta ne aggancia l'altra insomma, però la zona è sempre questa. Queste sono le telefonate. Successivamente ci siamo portati sul luogo dove poi sono stati ritrovati i cellulari in uso alla Meredith, in via Sperandio che c'era una villa, questo la vede dall'alto. Questa è la cella Wind invece che ha registrato la telefonata di 10 minuti dopo la mezzanotte e vediamo che è una cella completamente diversa dalle celle che erano prima, che coprivano Via della Pergola, è una cella diversa posizionata e diretta in direzione opposta all'abitazione di Via della Pergola, quindi questa cella non potrà mai coprire Via della Pergola, come quella la 064 non potrà mai scoprire Via Sperandio.
MC:
Quindi sono incompatibili?
LL:
Sono incompatibili. Oltre che dai dati forniti dal gestore, dai rilevamenti fatti da noi sul posto, perché noi siamo anche andati sul posto, nel posto esatto dove è stato ritrovato il telefono, questa è la pianta della villa con il giardino, queste sono le telefonate ricevute da quel cellulare anche se nessuno rispondeva, però insomma riceve dei messaggi.
MC:
Dal cellulare di Meredith.
LL:
Sì, dalla mezzanotte e 10 minuti, fino alle 12.07 quando poi è stato ritrovato e portato negli uffici della Postale. Vediamo che la cella che serve queste comunicazioni è la cella 3302025625622 sempre installata in via Lupatelli ma comunque c'ha una direzione, cioè la direzione di irraggiamento non è compatibile con la posizione dell'abitazione di Via della Pergola rispetto a questa cella, quindi possiamo dire che le due zone, le celle che servono Via Sperandio e Via della Pergola sono incompatibili.
MC:
Allora posso un attimo provare a riassumere per capire se ho capito. Premetto che anche Via della Pergola è servita da una cella denominata Piazza Lupatelli.
LL:
Sì.
MC:
Apparentemente sembrerebbe che Via della Pergola e Via Sperandio siano serviti dalla stessa cella, però lei mi sta dicendo che invece...
LL:
Non è così.
MC:
Appunto.
LL:
Perché ritornando al discorso iniziale Via della Pergola è servita in questo caso da una cella che guarda verso un settore da questo lato, Via Sperandio la cella guarda quest'altro. Quindi i due settori non sono compatibili, le posizioni in cui si trovano Via della Pergola e Via Sperandio non sono compatibili con la stessa cella, anche perché i rilevamenti fatti sul territorio con lo strumento della Polizia Scientifica, abbiamo notato che in via Sperandio non abbiamo riscontrato nessuno dei segnali delle celle che coprono Via della Pergola e andando a Via della Pergola non abbiamo trovato nessuno dei segnali che coprono Via Sperandio in Via della Pergola, quindi nonostante le celle possono far giungere i propri segnali anche magari a 8 - 10, 12 chilometri, dipende dalla potenza che viene fornita dal gestore...
LG:
Presidente ho chiesto la parola, su questo argomento.
GCM:
Prego, prosegua.
LL:
Nonostante insomma...
LG:
Chiedo sulla testimonianza, se posso avere la parola, chiedo la parola.
MC:
Se c'è opposizione a qualche domanda sì, altrimenti no.
LG:
Devo rinnovare un'istanza, se posso. Io continuo a ritenere che questa sia valutazione, sia una vera e propria consulenza, non perché io possa contestare quello che dice né quello che ha detto ci sia stato sgradito, nel modo più assoluto, ma qui siamo alle illustrazioni di una consulenza vera e propria. Io penso, se poi sbaglio sono pronto... Allora che prosegua per quello che riguarda le valutazioni, gli strumenti, le rilevazioni, le compatibilità nella sede di un confronto tra consulenti, mentre invece l'esame testimoniale può proseguire per quello che è un esame testimoniale. Io credo di assistere all'illustrazione di una consulenza, perché ripeto rilevazioni, strumenti di rilevazione, valutazioni, compatibilità di celle. Io faccio questa istanza, che prosegua l'esame testimoniale, sia pure arricchito, ma queste sono vere e proprie valutazioni di parte nel senso di un consulente di parte che devono proseguire come abbiamo immaginato... Io assistito ad una vera e propria illustrazione di una consulenza e quindi non mi sembra che possa proseguire sotto questo profilo se non in contraddittorio tra consulenti come sempre si fa.
MC:
Ma infatti ci sono i consulenti di parte.
LG:
Sì, ma no...
GCM:
Scusate, evitiamo comunque... Concluda Avvocato, questa è la sua deduzione sul punto.
LG:
Sì, questo non è un esame testimoniale.
MC:
L'ispettore è un appartenente alla Polizia di Stato che ha competenze specifiche tra l'altro da oltre 25 anni, però ispettore, forse anche di più, probabilmente.
LL:
Sì.
MC:
Così come la dottoressa Stefanoni, tanto per fare un nome, ma ne potrei fare altri, fa parte della Polizia Scientifica, ha competenze specifiche ed è un testimone, non è una consulente, ma riferisce su questioni tecniche perché tutta la Polizia Scientifica verrà a riferire argomenti assolutamente tecnici ma in quanto appartenenti alla Polizia di Stato con funzioni e competenze specifiche. Quindi l'ispettore Latella è un esperto in questo tipo di argomenti che stiamo trattando, ha specifiche competenze ed ha specifiche competenze proprio anche all'interno della Polizia di Stato e dello Sco di Roma per cui credo che l'eccezione sia totalmente infondata.
GCM:
D'accordo. Quindi si respinge l'eccezione posta atteso che la qualità del teste chiamato a deporre è tale da consentire anche delle valutazioni. Si dà altresì atto che come inizialmente indicato sono anche presenti dei consulenti, l'eventuale contraddittorio sarà successivo, eventualmente. Prego può proseguire.
MC:
Io volevo solo chiarire ispettore, scusi, dato che la identità del nome della cella può trarre in inganno, in realtà sono due celle diverse.
LL:
No, l'indirizzo è uguale, non è il nome della cella. È il traliccio su cui i pannelli sono stati installati, però uno guarda in una direzione e uno guarda nell'altra. Le due direzioni sono incompatibili, è come se, adesso faccio un esempio, io entro in una stanza con una torcia, con una lampadina, la stanza è buia, dove io illumino con la lampadina, ecco per grosse linee potrebbe essere il segnale di una cella. La zona illuminata ed il segnale della cella. Se il telefono... E quindi io metto un oggetto a terra, con la luce lo vedo. Un altro oggetto che sta alle mie spalle rimane al buio.
MC:
Va benissimo, perfetto. Quindi quella che...
LL:
Quindi queste sono le telefonate giunte sul telefono, sull'utenza inglese che in quel momento agganciava un ponte Wind di piazza Lupatelli con il settore 5622 e lì è stata, questa utenza, per agganciare questa cella da mezzanotte e 10 minuti, fino alle 12.07. Precedentemente dai dati che abbiamo, cioè fino alle 22.13 stava a Via della Pergola.
MC:
Come abbiamo detto prima, perché agganciava la cella non 622 ma 621?
LL:
Sì. Quindi queste sono... Secondo l'analisi da me effettuata correlando i dati del tabulato telefonico con i rilievi fatti con gli strumenti in dotazione alla Polizia Scientifica, queste sono le conclusioni, che l'utenza, come abbiamo appena detto fino alle 22.13 dell'1 novembre era localizzata in Via della Pergola, o comunque in una zona non compatibile con il luogo dove è stato rinvenuto la mattina seguente. Da dieci minuti dopo la mezzanotte fino al momento in cui è stata prelevata è stata in quel giardino, in quella villa, in via Sperandio.
MC:
C'è ulteriore traffico nel telefono di Meredith Kercher dopo le 12.05?
LL:
Sì, dopo ci sono varie telefonate generate anche da utenze a noi conosciute, ma il telefono comunque non ha mai, erano tutte telefonate in entrata. Abbiamo riscontrato le telefonate in entrata perché entrando la segreteria telefonica essendo... Perché il tentativo di telefonata non rimane, almeno ad oggi solo H3G lascia traccia di un tentativo di una chiamata non andata a buon fine, gli altri gestori al momento o comunque nel novembre 2007 non lasciavano traccia di questa chiamata. Abbiamo potuto riscontrare le chiamate verso questa utenza, perché essendo l'utenza inglese che faceva Roming su ponti Wind ed entrando un servizio di segreteria telefonica il gestore Wind dovendo addebitare questo costo all'utenza straniera che faceva roming, invertiva, creava un nuovo record per la fatturazione, quindi come chiamata generata che andava segreteria. Per questo abbiamo riscontrato questa...
MC:
Magari su questo ci ritorniamo dopo, io per concludere il discorso delle celle le avevo chiesto un'altra cosa, il telefono di Meredith poi, la mattina del 2 insomma, fino alle 12.07 mi pare rimane in Via Sperandio possiamo dire?
LL:
Sì.
MC:
Poi c'è un ulteriore spostamento?
LL:
Sì, dopo questo orario ci sono poi, viene portato presso gli uffici della Polizia Postale e cambia ancora cella, ma...
MC:
L'ha registrato questo ulteriore cambiamento di cella oppure no? Se non l'ha registrato non importa.
LL:
No, dal tabulato completo lo possiamo vedere, poi guarderemo il tabulato...
MC:
Va bene, perfetto, tanto ce l'abbiamo i tabulati. Allora ritornando per chiudere il discorso del telefono di Meredith Kercher allora spieghi meglio il concetto che ha espresso sinora e cioè abbiamo dalle 22.13 in avanti abbiamo delle telefonate.
LL:
Dalle 22.13 fino a mezzanotte e 10 non abbiamo traffico telefonico.
MC:
Dalle 22.13 alle 00.10 non abbiamo traffico telefonico, però insomma alle 22.13 c'è un qualcosa.
LL:
Alle 22.13 c'è una connessione verso un sito, non è una telefonata, ma è una connessione verso un sito, può essere l'ultima... Magari siccome il telefono è una connessione dati, probabilmente quel tipo di connessione è stata fatta anche in giorni prima, in precedenza quindi è rimasta, potrebbe essere rimasta come in rubrica del telefono e quindi magari o volontariamente o accidentalmente uno toccando un tasto del telefono può partire automaticamente quella connessione. Può essere volontario o non volontario, questo non...
MC:
Che durata ha avuto?
LL:
Credo 8 - 9 secondi, comunque possiamo verificare.
MC:
Ma quel numero a quale sito corrispondeva, l'ha accertato lei o l'ha accertato qualcun altro?
LL:
L'hanno accertato altri, che io ricordi credo dovrebbe essere il sito di una banca o qualcosa però, non l'ho accertato io, quindi non posso essere più preciso in questo.
MC:
Aveva qualcosa di particolare quel collegamento, cioè voglio dire quel numero che è partito per sbaglio era esatto o mancava qualcosa?
LL:
No, che io sappia era un numero, era completo, è l'indirizzo di un sito completo.
MC:
Dal tabulato come si fa a capire che non è una telefonata? Solo lei che è un esperto lo può capire in sostanza.
LL:
Intanto per il tipo di utenza composta, questo non è un numero telefonico, ma è un indirizzo IP, è un indirizzo di un server. E poi il gestore comunque, quando fornisce il tabulato ha in fondo al tabulato, poi lo possiamo vedere, ci dà anche delle note in cui va a specificare ogni tipo di telefonata effettuata, quindi ci spiega esattamente, perché ogni telefonata, questo è uno stralcio del tabulato, alla fine del record abbiamo un codice in cui ci fa capire un codice che cambia per ogni tipo di telefonata. Alla fine il gestore, c'è una legenda in cui ci dice, adesso dico un esempio, il codice Z1 vuol dire chiamata entrante, Z2 chiamata uscente e via dicendo, questo solo per esempio.
MC:
Va bene, un'altra domanda scusi, noi abbiamo detto che le due celle collocate in Piazza Lupatelli la 621 e la 622 che è quella che serve Via Sperandio e che aggancia il telefono di Meredith da mezzanotte in poi sono incompatibili, ma...
LL:
Prego.
MC:
L'altra cella che serve Via della Pergola, cioè Strada Vicinale Ponte Rio Monte La Guardia, l'ha ritrovata tra le celle serventi di Via Sperandio?
LL:
No, assolutamente. Ecco, le celle rilevate in Via Sperandio non sono le celle rilevate in Via della Pergola, anche se può trarre in inganno l'indirizzo Piazza Lupatelli o Strada Vicinale perché è il sito dove è installato il traliccio, però poi le antenne una guarda, ecco andiamo subito a vedere, ecco la 622 c'ha un azimut di 300 gradi. Vuol dire che rispetto al nord geografico questa antenna c'ha la bisettrice dell'angolo di irraggiamento orientata a 300 gradi, vuol dire che questa antenna guarda a nord - ovest, cioè questo pannello guarda a nord - ovest rispetto al nord geografico. Se andiamo a prendere invece la 621 invece che sono transitate gran parte delle chiamate, c'ha un angolo di 200 gradi, quindi una direzione diversa. Le due zone di copertura sono incompatibili. Ma c'ho oltre ai dati che ci dà il gestore noi l'abbiamo verificato sul campo con gli strumenti in dotazione alla Polizia Scientifica.
MC:
Perfetto, va bene. Andiamo avanti. Stavamo esaminando le telefonate, allora quella delle 22.30 che parte comunque da Via della Pergola l'abbiamo spiegata, un collegamento al sito che dura 9 secondi. Poi abbiamo la telefonata di mezzanotte e 10, in cui lei ha detto che il telefono si è spostato e sta dove verrà ritrovato. Questo che tipo di telefonata è, questa del... Parliamo ovviamente della mezzanotte e 10 del 2, cioè è appena iniziato il 2 novembre 2007.
LL:
Sì, controlliamo subito. Questo è il tabulato dell'utenza inglese che ci ha fornito il gestore Wind, questo è il tabulato come ce lo fornisce il gestore. Quindi andiamo a vedere, queste sono le telefonate che abbiamo... Questa è la telefonata di mezzanotte e 10, ecco è questa.
MC:
Questa che tipo di chiamata è, nel senso è una chiamata?
LL:
No, questa è una chiamata.
MC:
In entrata o in uscita?
LL:
Allora questa è una chiamata...
GCM:
Sì, se può anche dire a quale si riferisce, stiamo visionando quella del?
LL:
L'utenza 00447841131571.
GCM:
No, quando diceva questa è una chiamata si riferiva a quale?
LL:
Alla chiamata di mezzanotte e 10 minuti, questa chiamata. È una telefonata entrante dove il chiamante è 0044, è un'altra utenza inglese.
MC:
E poi quelle successive sono tutte in entrata?
LL:
Sono tutte in entrata, anche se come spiegavo prima, avendo questo telefono, facendo roming su ponti italiani e andando alle telefonate quando l'utente non risponde in segreteria, per addebitare questo costo, il gestore crea un altro record per la fatturazione, in questo caso lo dà come traffico uscente, ma in effetti sono solo chiamate in entrata, deviate.
MC:
Il gestore italiano o il gestore inglese?
LL:
Il gestore italiano.
MC:
Italiano, per addebitare a quel telefono il costo dell'invio del messaggio in segreteria.
LL:
Sì.
MC:
Perché il servizio di segreteria è italiano?
LL:
È italiano, va sul server della Wind. Quindi è un servizio che deve pagare l'utente al gestore italiano.
MC:
Quindi appare come..., viene addebitato e quindi l'addebito sembrerebbe giustificato dal fatto che la chiamata è in uscita invece è entrata e per le ragioni che ha spiegato lei...
LL:
Perfetto, questo è un classico esempio. Ecco vediamo, la telefonata delle 9.04 di mattina, ecco questo è quello che fa Wind praticamente, c'è una chiamata in entrata e Wind genera due record di traffico, perché la prima telefonata 0904 e 28 sembrerebbe, anche se gli orari non sono allineati, perché bisogna vedere se sono presenti anche degli orari... La telefonata effettiva è questa qua, dove la segreteria, appunto la segreteria... Praticamente la segreteria, il gestore inglese gli manda un messaggio, gli manda qualcosa, la Wind per addebitargli questo servizio genera un'altra telefonata... La telefonata è la stessa, queste due righe non fanno altro che descrivere la stessa telefonata, ma è Wind che per addebitare un costo replica il record. La stessa cosa avviene, la telefonata successiva alle 10.10. Chiedo scusa, il fatto che sia stata deviata alla segreteria telefonica per caso è rappresentato da quel numero 901 della seconda riga?
LL:
Sì, 901 è la parte finale dell'utenza del gestore inglese, del centro servizi del gestore inglese.
MC:
Ho capito, va bene. E quindi tutte le chiamate...
LL:
Sì, questo telefono ha ricevuto sempre telefonate fino alle 12.07 e si trovava nella cella 625622, questa cella. Successivamente, ecco qua, alle ore 13.30, prima ancora alle ore 12.43 il telefono è stato spostato, perché la telefonata delle 12.43 è gestita da un'altra cella Wind, che è la 25603, che è diversa dalla 25622.
MC:
Quindi alle 12.43 si trovava in un altro posto?
LL:
Sì.
MC:
Avete accertato a quale luogo corrispondeva...
LL:
Sì, questa cella dà copertura agli uffici della Polizia Postale di Perugia.
MC:
Benissimo, va bene. Per quanto riguarda invece il telefono italiano, con la scheda Vodafone?
LL:
Abbiamo verificato nel pomeriggio alla mattina del 2 non ha fatto, non aveva traffico, l'utenza intestata a tale Romanelli che era in uso però a Meredith, comunque non ha fatto traffico, nel periodo di interesse investigativo, quindi parliamo nella notte tra l'1 ed il 2.
MC:
E quando riprende, riprende dopo la morte di Meredith ad avere traffico, riceve qualche telefonata quel telefono o neanche...
LL:
Devo consultare il tabulato perché io ho analizzato il traffico fino all'orario...
MC:
Perfetto, va bene, lo chiederò al prossimo. Vogliamo passare, per il telefono di Meredith credo che sia finito?
LL:
Sì, poi abbiamo analizzato il tabulato 3403574303 di Sollecito Raffaele. Abbiamo riscontrato che questo telefono dalle 20.42 e 59 secondi dell'1 novembre alle ore 06.02 e 59 secondi del 2 novembre è rimasto inattivo, quindi non ha ricevuto o ha effettuato telefonate. L'abbiamo riportato anche, per rendere ancora più comprensibile il concetto anche sulla barra del tempo in cui si vede che c'è questo buco di 6 - 7 ore in cui il telefono non fa attività.
MC:
E qual è la cella che ha agganciato?
LL:
La cella che copre gran parte delle comunicazioni...
MC:
Mi faccia però finire la domanda, va bene, quella era una risposta generale, ma la domanda è: qual è la cella che il telefono di Raffaele ha agganciato quando ha ricevuto la telefonata delle 20.42 che è l'ultima telefonata dell'1 novembre e la cella che il telefono ha agganciato alle 6.02 che è la prima telefonata del 2 novembre.
LL:
Come vediamo che la cella è la stessa cella. All'1 novembre alle 20.42 e 56 secondi per una durata di 221 secondi ha agganciato la Perugia Via Berardi settore 7, la stessa cosa è avvenuta la mattina quando ha ricevuto un messaggio, era agganciato alla stessa cella, quindi possiamo dire che il telefono dal momento in cui non ha fatto attività al momento in cui l'ha fatta, è stato lasciato allo stesso posto, o comunque è stato spento e riacceso allo stesso posto.
MC:
Va bene, quella cella Via Berardi che zona serve?
LL:
Serve si trova, serve Corso Garibaldi, le abitazioni dislocate in Corso Garibaldi, qua abbiamo l'abitazione, questo punto l'abitazione del Sollecito si trova a qualche centinaia di metri, questa abitazione, dalla cella, anche se su questa cella poi ci sono altri, su questa abitazione arrivano anche altri segnali. Noi abbiamo fatto i rilevamenti con i nostri strumenti su Via Garibaldi di fronte all'entrata della casa, non siamo entrati.
MC:
Non all'interno.
LL:
Non all'interno. E abbiamo riscontrato che sul fronte della casa oltre a questa cella, ne arrivano altre tre con un segnale abbastanza potente. Questo per dire secondo i nostri calcoli che se il telefono fosse rimasto attivo, acceso avrebbe ricevuto il messaggio generato alle ore 23.14 ed 11 secondi da un'altra utenza, il padre del Sollecito con la sua utenza ha mandato un messaggio a quell'ora, alle 23.14, però secondo i nostri calcoli essendo spento il telefono del Sollecito non l'ha potuto ricevere e l'ha ricevuto appena poi la mattina quando è stato riacceso il telefono alle 06.02, ha ricevuto questo messaggio.
MC:
Allora ricapitoliamo scusi, allora abbiamo detto, lei ha detto che l'ultima telefonata ricevuta dal cellulare di Raffaele la sera dell'1 è alle 20.42.
LL:
20.42.
MC:
Quindi questo messaggio delle 23.14 da che cosa vi è risultato, cioè inviato all'utenza di Sollecito?
LL:
Viene inviato da un'altra utenza Vodafone a questa utenza, però essendo questa utenza nell'impossibilità di riceverlo il messaggio è andato momentaneamente immagazzinato nel server della Vodafone, nel centro servizi Vodafone, poi appena la rete si è accorta che quel telefono era diventato un'altra raggiungibile gli ha inviato il messaggio. Ciò che significa che il telefono alle ore 23.14...
MC:
No, aspetti un attimo però scusi, perché non è chiaro, questo messaggio che è indicato come spedito alle 23.14 è stato ricevuto dal telefono del Sollecito alle 6.02 della mattina dopo.
LL:
Esatto.
MC:
Quindi dai tabulati di Raffaele Sollecito risulta la ricezione di questo messaggio da parte del padre alle 6.02. Invece da che cosa vi è risultato che quel messaggio fosse stato spedito alle 23.14?
LL:
Dal tabulato del padre, perché abbiamo preso il tabulato del genitore e abbiamo visto che quel messaggio è stato inviato alle 23.14. Quando...
MC:
Potete dire che è lo stesso perché non c'è un altro messaggio spedito dal padre la mattina presto insomma?
LL:
È l'unico messaggio esattamente.
MC:
È quello il messaggio?
LL:
È quello il messaggio, quando un telefono non è raggiungibile il gestore immagazzina momentaneamente quel messaggio e lo recapita appena il telefono destinatario del messaggio diventa raggiungibile.
MC:
Allora come fa a dire, tenuto conto che, mi pare che l'abbia detto, come fa a dire che il telefono di Raffaele Sollecito fosse spento in quel lasso di tempo e non fosse semplicemente irraggiungibile?
LL:
Ma normalmente nei pressi dell'abitazione del Sollecito arrivano con un segnale molto potente oltre, come abbiamo visto alla cella di Via Berardi, altre due celle, abbiamo visto anche dall'analisi del tabulato del Sollecito che normalmente lui in orari serali, quando riceve telefonate in altre giornate, non in quella perché il telefono è inattivo, ma sere precedenti lui riceve fino a tardi telefonate e vengono gestite da quella cella di Via Berardi, quindi non c'è motivo cui quella cella quella sera non dovesse recapitare il messaggio, a meno che il telefono avesse qualche problema, appunto spento o rotto, quello che sia. Noi abbiamo anche verificato che non ci fosse qualche problema nella cella o nelle celle che servivano quella zona perché a pigliare, diciamo acquisire, sempre su disposizione del Magistrato, acquisire i tabulati delle singole utenze abbiamo acquisito anche il traffico globale di cella. Cioè tutte le celle che coprivano i territori e i luoghi interessanti noi abbiamo chiesto al gestore quali erano quelle celle e abbiamo chiesto il traffico di quelle celle, da tutta la notte. Abbiamo visto che la cella di Via Benardi ha funzionato normalmente perché tanti telefoni hanno effettuato conversazioni agganciandosi a quella cella, a quella come le altre che serviva quella zona, quindi la rete funzionava correttamente. Nei giorni precedenti il quell'abitazione il segnale di quella cella giungeva, il black-out c'è stato solo quella notte insomma, quindi tecnicamente non ce lo spieghiamo se non con probabilmente uno spegnimento del telefono.
MC:
Va bene. Confrontando anche le abitudini telefoniche dei giorni precedenti, ha notato anche qualche anomalia temporale?
LL:
Sì, abbiamo fatto anche questo, abbiamo preso un mese di traffico che è un periodo che noi riteniamo congruo per risalire in linea di massima alle abitudini di una persona ed abbiamo notato che il telefono normalmente viene usato durante la notte raramente viene spento, ma mettendo insieme l'orario di fine attività con l'orario di inizio attività e notiamo e l'unica volta in un mese in cui il telefono viene spento alle 20.42 di sera..., cioè non genera traffico dalle 20.42 di sera fino alle ore 6.02 di mattina. Vediamo per esempio la giornata precedente viene riattivato alle 9 di mattina e viene spento a mezzanotte, il giorno ancora prima viene attivato a mezzogiorno e viene spento intorno alla mezzanotte. Il giorno prima alle 8 e 20 di mattina e spento dopo la mezzanotte e così via. Invece l'unico giorno in cui viene acceso ad un orario, alle 6 di mattina è questo, non vi sono altre volte in cui il telefono in un mese viene acceso alle 6 di mattina.
MC:
Va bene. Prego continui pure con l'analisi dei tabulati di Sollecito se c'è qualcos'altro da dire, forse le telefonate...
LL:
No, abbiamo visto, appunto per ritornare al concetto delle celle telefoniche, ecco il miglior esempio non c'è, abbiamo visto che sul tabulato del Sollecito la mattina del, questo caso calza proprio, lui ha fatto tra l'altro due telefonate al 112 dopo le 12.50 ed abbiamo visto che una aggancia una cella e l'altra telefonata aggancia un'altra cella, sempre Vodafone. Se il Sollecito sempre nello stesso posto, si sarà spostato qualche metro, ma ciò ci dà indicazioni appunto di come non è detto che se una cella..., che un telefono in un posto debba necessariamente agganciare sempre la stessa cella, dipende come abbiamo detto prima le condizioni atmosferiche da congestione di traffico o ostacoli naturali che si interpongono anche momentaneamente tra la cella telefonica e l'utenza telefonica.
MC:
Alle 6.02 diciamo per comodità, insomma Raffaele Sollecito quando riceve quell'sms spedito dal padre la sera prima è a casa, o comunque aggancia la cella compatibile con casa sua.
LL:
Aggancia la cella che normalmente lui aggancia da casa sua.
MC:
Quand'è che si sposta il 2?
LL:
Quand'è il...
MC:
Il 2 è il giorno in cui è stato ritrovato il cadavere. Quand'è che dall'analisi dei tabulati delle celle risulta che Sollecito si sia spostato? Qual è la prima telefonata utile?
LL:
Questo è il tabulato che ci fornisce Vodafone, allora alle 6 e 2 minuti è Via Berardi, alle 9 e 30 Via Berardi, alle 12.38 arriva a Piazza Lupatelli.
MC:
C'è anche quella sopra.
LL:
Sì, dalle 12.35 qua credo che faccia una ricarica telefonica, il 42... Credo che sia il servizio di ricarica telefonica, poi c'è un messaggio che Vodafone probabilmente dice carica effettuata. Poi alle 12.40 contatta un'altra utenza Vodafone e poi alle 12.51 e 12.54 ecco qua, fa due telefonate in tre minuti vediamo che una volta il cellulare aggancia Via dell'Aquila 5 l'altra volta aggancia Piazza Lupatelli 7, la persona è sempre in un posto, però per la rete, ha deciso che la telefonata successiva per qualità del segnale, per congestione e via dicendo l'ha fatta transitare attraverso un'altra cella.
MC:
Mentre noi appunto sappiamo per le risultanze istruttorie fin qui acquisite che si trovava sempre in Via della Pergola, quindi praticamente in Via della Pergola o comunque in un luogo compatibile con essa è dalle 12.35? Sì, Piazza Lupatelli settore 7 o no?
LL:
Praticamente dalle 12.35 in avanti.
MB:
Prima non lo sappiamo.
MC:
Beh, da quello che risulta dal tabulato, è ovvio. Dalle 12.35, cioè la prima chiamata che poi è quella ricarica comunque la chiamata al servizio Vodafone...
LL:
Ancora si trova sotto la copertura della cella di Via Berardi.
MC:
No.
LL:
Alle 9.30.
MC:
Benissimo, alle 9.30 è in Via Berardi a casa.
LL:
Dalle 9.30 per tre ore non abbiamo traffico telefonico.
MC:
Quindi non sappiamo, non possiamo sapere dov'è.
LL:
Può essere in qualsiasi posto.
MC:
Benissimo.
LL:
Alle 12.35 lo troviamo in Piazza Lupatelli.
MC:
Che è la cella compatibile con che cosa?
LL:
Con Via della Pergola.
MC:
Ed è compatibile anche con casa sua?
LL:
No, con questa no. Settore 7, aspetti che io faccio un controllo.
MC:
Controlli meglio il settore 7 di Piazza Lupatelli.
LL:
Controllo adesso. Quella cella non è compatibile con casa sua, perché casa sua giunge il segnale di Piazza Lupatelli settore 8, non settore 7.
MC:
Perfetto.
LL:
Queste sono le celle che sono, su cui lui può ricevere, un telefono situato a Corso Garibaldi 110, dentro quell'abitazione, poteva ricevere telefonate da queste celle, Piazza Lupatelli settore 8, Via dell'Aquila Torre dell'Acquedotto settore 3, Via dell'Aquila Torre dell'Acquedotto settore 9 e Via Berardi settore 7.
MC:
Quindi abbiamo visto le due chiamate al 112.
GCM:
Scusi le due chiamate al 112 le abbiamo viste?
MC:
Sì.
GCM:
A che ora?
MC:
Le fa rivedere, le può evidenziare per la Corte?
LL:
Allora 12.51 e 12.54.
GCM:
Sì, l'aveva inquadrato, forse non è stato evidenziato con il sonoro.
MC:
Sì, abbiamo... Ha anche detto che nonostante diciamo anche per le risultanze istruttorie acquisite fino a questo momento anche in questa sede dibattimentale Sollecito ha fatto le due telefonate sicuramente da casa di Via della Pergola, quindi dallo stesso posto in sostanza, aggancia a distanza di tre minuti, 12.51 e 40 e 12.54 e 39 due celle diverse.
LL:
Sì, due celle diverse che però entrambe puntano verso lo stesso...
MC:
Servono, certo...
LL:
Quella zona, certo.
MC:
Via della Pergola. Prego. Quindi per Sollecito anche credo che basti. Rimane il traffico telefonico di Amanda Knox.
LL:
L'altro telefono che abbiamo esaminato è il telefono 3484673590 di Amanda Knox, abbiamo visto che anche questo telefono nella nottata tra l'1 ed il 2 dopo una serie di messaggi, ecco, vediamo subito, ecco dopo le 20.35 dell'1 novembre il telefono non fa più traffico fino alle successive 12.07 del 2 novembre. Quindi...
MC:
Si soffermi un attimo alle 20.35.48 che tipo di chiamata è e se è in entrata e in uscita e qual è il numero dell'interlocutore.
LL:
Allora questo è un messaggio in uscita e viene mandato al 3387195723 credo che questo sia il telefono...
MC:
Sa a chi appartiene?
LL:
Il telefono di Dea Lumumba, vediamo che precedentemente c'è un altro, a parti invertite c'è un altro messaggio, in questo caso è il 590 che riceve un messaggio.
MC:
Cioè il 590 è il 3484673590 è il telefono di Amanda?
LL:
Perfetto riceve un messaggio da Lumumba e poi successivamente alle 20.35 rimanda lei un messaggio.
MC:
Allora alle 20.18 e 12 riceve il messaggio da Patrick Lumumba, alle 20.35 e 48 secondi risponde in sostanza o comunque Amanda manda un messaggio a Patrick Lumumba?
LL:
Sì. Dopo le 20.35 fino alle 12.07 non abbiamo più telefonate. Iniziano poi le telefonate alle 12.07.12 minuti l'utenza, la 590 di Amanda tenta di contattare l'utenza inglese della Meredith Kercher.
MC:
Va bene, poi l'esame degli altri numeri magari lo facciamo fare all'ispettore Sisani. Questo mi interessava chiederle: se rievidenzia cortesemente un attimo i due messaggi in entrata ed in uscita, il teste che l'ha preceduta l'ingegner Tacconi, che ha scaricato i dati presenti nei vari telefonini sequestrati, compreso quello di Patrick Lumumba ha detto di non aver trovato, tra i dati del telefono del Lumumba, il messaggio inviato ad Amanda Knox, quello delle 20.18, ha detto di aver trovato solo il messaggio che la Knox ha spedito alle 20.35 a Patrick Lumumba, allora la domanda è ovvia, ma insomma è doverosa. Il fatto che il messaggio delle 20.18 quello da Patrick ad Amanda sia stato registrato nel tabulato telefonico che stiamo vedendo, significa che è un messaggio che è andato a buon fine oppure no?
LL:
Certo.
MC:
Perché altrimenti non sarebbe...
LL:
Sì.
MC:
Quindi il fatto che non fosse presente nel telefono del Lumumba che significa?
LL:
Può essere che sia stato registrato, può essere che venga cancellato e quindi non c'è, appunto, ma il gestore lo ha... Siccome è andato in fatturazione e va in fatturazione solo ciò che va a destinazione, per il gestore il messaggio è stato recapitato.
MC:
Benissimo, va bene.
GCM:
Scusi, che sia un messaggio da che si capisce?
LL:
Il tipo di contatto, c'è una legenda, ecco vede? In questa cosa abbiamo 7 e 6, alla fine del tabulato il gestore ci dice 6 sms uscente e 7 sms entranti, è il gestore che ce lo dice.
MC:
Allora, no, niente, c'è qualcos'altro da dire? Credo che per il momento... Ah sì, le celle, giustamente, non abbiamo parlato delle celle che ha agganciato il telefono di Amanda quando ha ricevuto... No, quando ha mandato il messaggio a Patrick ed anche quando l'ha ricevuto.
LL:
Allora quando... Allora l'ha mandato...
MC:
20.18, quello delle 20.18, il numero di... Ecco.
LL:
Allora quando ha ricevuto il messaggio alle 20.18 era agganciata alla cella via dell'Aquila numero 5 Torre dell'Acquedotto settore 3. Quando invece l'ha mandato lei il messaggio a Lumumba invece era agganciata alla cella Via Berardi settore 7, e come ripetiamo questa cella dà copertura a Corso Garibaldi.
MC:
Via Berardi settore 7.
LL:
Sì.
MC:
E Via dell'Aquila numero 5 Torre dell'Acquedotto settore 3?
LL:
Faccio una proiezione, un attimo solo. Questa è la zona di copertura di questa cella, vediamo di localizzare un indirizzo a noi conosciuto così ci viene più semplice. Questa è una cella che come vediamo guarda in direzione diciamo opposta a Corso Garibaldi all'abitazione di Sollecito, questa è la zona di Perugia coperta da questa cella. Possiamo trovare ancora qualche indirizzo così.
MC:
È verso il centro storico.
LL:
Non essendo di Perugia non so dire qual è il posto perché insomma non conosco la città, questa è la...
MC:
Cerchi Corso Vannucci, cerchi Corso Vannucci o Piazza Cavallotti che è anche meglio.
LL:
Okay, questa è Piazza Cavallotti quindi questa cella tra le ore zone dà copertura anche a Piazza Cavallotti.
MC:
La Corte ha presente dov'è Piazza Cavallotti?
GCM:
Sì, ma anche le altre parti forse..., oltre alla Corte.
MC:
Va bene, comunque praticamente è prima dell'Arco Etrusco.
GCM:
Davanti all'Università per Stranieri?
MC:
Piazza Cavallotti è Piazza Morlacchi. Via Maestra delle Volte, Piazza Cavallotti e poi Piazza Morlacchi.
GCM:
Quindi è in noto, poi magari farà avere la Procura una cantina con indicazione di Vie o le parti.
MC:
Scusi a questo punto visto che era un'analisi che non aveva fatto, può cercare anche Via Ulisse Rocchi?
LL:
È vicina a Piazza Cavallotti.
MC:
Quindi è servita dalla stessa cella?
LL:
Sì sì.
MC:
O comunque da una cella compatibile anche con Ulisse Rocchi?
LL:
Sì, sotto i 200 metri di distanza, 150 metri tra...
MC:
Che vuol dire?
LL:
Che tra Piazza Cavallotti e Via Rocchi sono 150 metri di distanza e comunque sotto la copertura della stessa cella.
MC:
Invece Corso Vannucci? Scusi ma...
LL:
No, siamo qua per questo. Corso Vannucci?
MC:
Corso Vannucci, poi Piazza Grimana e poi basta. Corso Vannucci è fuori, quindi era più vicina a...
LL:
Piazza Grimana?
MC:
Via Pinturicchio sì. Quindi Corso Vannucci abbiamo detto che è fuori dalla copertura di questa cella.
LL:
Aspetti. Via Pinturicchio è esattamente nei pressi dove è installato il ripetitore Vodafone, Corso Vannucci potrebbe trovarsi al di fuori della zona di copertura di questa cella, diciamo che è nella prossimità della copertura di questa cella, però essendo zone così vicine potrebbe anche darsi che per un fenomeno di rifrazione può essere che un telefono possa agganciare ancora quella cella.
MC:
Va bene, grazie. Io per ora non avrei nessun'altra domanda, a meno che non mi sia scordata qualcosa di importante? Per ora non ho nessun'altra domanda.

Parte Civile - AVV. Scaroni

SS:
Se possiamo tornare a quei due messaggi, alla slide dove erano evidenziati il messaggio in entrata ed in uscita sull'utenza di Amanda Knox, eccolo qua. Quindi...
LL:
Un attimo solo.
SS:
Perché forse o mi è sfuggito qualcosa o non ho bene afferrato, stavamo parlando prima della cella che agganciava il telefono della signorina Knox nel momento in cui ha ricevuto e inviato quei messaggi, giusto?
LL:
Sono due celle diverse.
SS:
Ecco, allora se me le può rifar vedere, volevo capire qual è quella che è incompatibile con l'abitazione di Corso Garibaldi 110 e qual è quella invece...
LL:
La telefonata, allora questa...
SS:
No, sono messaggi, parliamo di messaggi.
LL:
Sì, un attimo solo che riprendiamo il tabulato.
SS:
Eccolo quelli là, sono sopra, li vedo, un po' più su. Quello è il secondo, e quello è il...
LL:
Allora quello delle 20.18 abbiamo visto che era Via dell'Aquila numero 5, è quello che abbiamo appena visto.
SS:
Non può essere stato ricevuto mentre era in Corso Garibaldi, questo?
LL:
No no.
SS:
Il secondo invece, quello che lei ha spedito?
LL:
Il secondo invece si trovava diciamo la cella che ha gestito questo messaggio, ha recapitato questo messaggio dà copertura a Corso Garibaldi.
SS:
Benissimo, senta poi riprendendo una domanda che le aveva fatto il Pubblico Ministero in merito alla conferma dell'avvenuta ricezione di questo messaggio dal telefono di Dea Lumumba Patrick al telefono di Amanda Knox, alle 20.18, quindi quel dato ci conferma che la signorina Knox l'ha ricevuto?
LL:
Esattamente.
SS:
Quindi se non lo troviamo nel telefono della signorina Knox...
LL:
Può essere stato cancellato.
SS:
Benissimo, non ho altre domande.

Difesa - AVV. Buongiorno

GB:
Ispettore dovremmo, per favore, riprendere la cella con gli esagoni in cui credo che sia una... La slide, una delle primissime slide che ha fatto vedere, proprio all'inizio della sua deposizione. Questa. Allora scusi volevo chiederle una cosa: questa è la cella di Ponte Rio, che cosa rappresenta questo?
LL:
Queste sono le celle che assicurano la copertura radioelettrica a Via della Pergola. Sono le celle Wind che danno copertura e sono queste qua, 620, 621, e la 064 .
GB:
Mi indica questa ultima di cui parliamo sulla cartina, ecco qui? La 0064. Io guardando questo esagono, in realtà vedo che nello stesso esagono c'è Via della Pergola e Via Sperandio?
LL:
Sì, ma come le ho...
GB:
No, cominciamo a dire quindi nello stesso esagono, per ora stavamo tracciando gli esagoni...
LL:
Aspetti, mi faccia...
GB:
Posso finire la domanda? Poco fa avevo visto degli esagoni e sembrava che in esagoni... Allora cominciamo a dire per chiarezza di tutti, lei è arrivato ad una affermazione, la sua affermazione era: il telefono a mio avviso è fuori da Via della Pergola, è sicuramente in Via della Pergola fino alle ore 22.13 perché? Perché questa famosa cella di cui stiamo discutendo che è questa che finisce con il 64, questa cella è una cella che copre esclusivamente Via della Pergola ed è incompatibile con il via Sperandio quindi l'assassino che aveva comunque il telefono non l'aveva ancora spostato. Ve lo dico perché alle 22.13 ancora c'è la cella 64 che può coprire solo Via della Pergola. Io vedo però questo esagono giallo in cui vedo sia Via della Pergola e sia Via Sperandio.
LL:
Certo, ribadisco il concetto prima espresso perché io oltre all'analisi del tabulato abbiamo fatto esperimenti in loco e abbiamo verificato che nel punto in cui è stato rinvenuto il telefono il segnale di questa cella non arriva. Può essere che a 50, a 100 metri o 200 metri ci sia un palazzo davanti, dove crea in questa zona un cono d'ombra.
GB:
Lei aveva indicato un elemento prima che, da quello che ho capito, lei ritiene decisivo per dire non è compatibile, la direzione. Mi riesplicita il concetto della direzione? Cioè lei diceva in realtà questa cella ha una direzione, una irradiazione...
MC:
No, non era questa, era l'altra.
LL:
No, io ho precisato che sono incompatibili poiché con i rilevamenti effettuati con lo strumento scientifico in Via Sperandio non sono stati rilevati i segnali delle stesse celle che sono stati rilevati in Via della Pergola e viceversa.
GB:
Allora scusi allora perché io avevo capito tutt'altra cosa, io avevo compreso che voi avevate preso dei dati oggettivi dalla casa madre...
GCM:
Scusate, evitiamo rumori che rendono difficile seguire. Prego Avvocato.
GB:
Da queste mappe io avevo compreso che con dati acquisiti da Wind che è l'operatore ponendo a confronto le mappe che fornisce Wind si arrivava alla conclusione che il telefono non poteva essere spostato perché erano celle incompatibili in quanto i dati forniti dalla casa madre parlavano di incompatibilità, invece lei non mi sta dicendo che erano dati forniti dalla casa madre?
LL:
No, io nell'introduzione che ho fatto ho detto che abbiamo analizzato i tabulati avvalendoci anche dell'analisi fatta con strumenti scientifici all'inizio.
GB:
Io le sto chiedendo in base ai dati forniti da Wind e quindi al tipo di diapositive che si possono vedere se voi non ce li avete, poi quando verranno i nostri consulenti ve le faranno vedere i nostri consulenti, io dati offerti dalla casa Wind, intendo dire i dati ufficiali. In base ai dati ufficiali si può dire che la cella che è occupata dal telefono alle ore 22.13 che lei dice incompatibile e quindi a casa di Via della Pergola in realtà dai dati ufficiali non è assolutamente documentato che è incompatibile?
LL:
Dai dati ufficiali, siccome i dati ufficiali sono solo delle proiezioni in base ad un modello matematico che non tiene conto di nulla, tiene conto solo della potenza del segnale e dell'irraggiamento, non va a considerare se c'è un palazzo oggi, se domani lo buttano giù, se dopodomani ne fanno un altro, questi dati il gestore non lo sa e manco gli interessa, lo verifichiamo noi sul posto di volta in volta andando nella zona di interesse a verificare il segnale che arriva.
GB:
Le chiedo dai dati ufficiali emerge l'incompatibilità di cui lei ha detto o solo dai suoi accertamenti?
LL:
Emerge dagli accertamenti tecnici.
GB:
Che avete fatto voi?
LL:
Che abbiamo fatto per verificare che il gestore ci avesse dato i dati che noi abbiamo richiesto.
GB:
Va bene, sulla base di quell'esagono lì che io ho visto giallo che cosa significa tutto quel giallo e nello stesso giallo sia Via Sperandio che Via della Pergola?
LL:
Il giallo è la zona, allora l'antenna Wind è installata in questa posizione.
GCM:
Dove c'è il triangolo...
LL:
Dove c'è il triangolino. Questo è l'angolo l'azimut della cella, che è la bisettrice dell'angolo di irraggiamento, questa è la direzione in cui quella cella irradia il segnale. Non è detto che in tutta quest'area gialla i cellulari agganciano questa cella, perché può essere che un cellulare si trova dietro ad un muro e non aggancia quella cella, né aggancia un'altra. Lo possiamo verificare di volta in volta con gli esperimenti sul campo.
GB:
Quindi in astratto questo è il dato oggettivo sul quale poi avete lavorato? Giusto per capire.
LL:
Noi abbiamo acquisito i dati del gestore, in base alle indicazioni che ci ha dato il gestore dicendoci che Via Sperandio era coperta da questa cella.
GB:
Ecco, allora io questo per ora voglio sapere. Per ora vediamo cosa vi ha detto il gestore ufficialmente.
LL:
Il gestore, ascolti, oltre a questa cella ce ne ha date altre 500.
GB:
Ecco, questo mi interessava.
LL:
Ci ha dato tutto il mondo il gestore, ma noi siamo andati a verificare quelle che ci interessavano.
GB:
Io comprendo il suo lavoro che ha fatto, a me per ora mi interessa la base che vi avevano dato loro e poi il tipo di accertamento che avete fatto voi, quindi non voglio parlare solo del vostro accertamento, voglio capire il dato iniziale qual era e poi i vostri approfondimenti. Allora io voglio sapere se il dato iniziale che vi aveva dato la Wind, quindi come dato ufficiale, perché lei sa che... Lo sa meglio di me, danno loro dei dati dai quali ci sono delle vere e proprie mappature, in base a queste mappature si può astrattamente vedere una cella cosa copre e cosa non copre, da quel dato a prescindere dai vostri accertamenti, questa famosa cella 64 si ricavava che poteva coprire solo Via della Pergola e non Via Sperandio?
LL:
Dal dato che ci dà il gestore il gestore ci dice che in tutta la zona è servita da quella cella.
GB:
Ecco io per ora voglio sapere questo, quindi il dato ufficiale che vi aveva dato, perché l'ha dato anche a noi, la Wind. Il dato ufficiale è questa cella, questa cella che finisce, chiamiamolo 64 perché ce n'è una sola, la cella 64 che è una cella che viene occupata dal telefono di Meredith Kercher alle ore 22.13, questa cella è compatibile tanto con Via della Pergola, quanto con Via Sperandio. Poi voi avete fatto degli accertamenti, ora mi dirà in che data tra l'altro, e siamo arrivati alle altre conclusioni, però ecco mancava questo cappello. In che data avete fatto gli accertamenti.
LL:
In data successiva all'acquisizione dei tabulati di cella per verificare che i gestori, perché c'erano stati dei decreti di acquisizione dei tabulati delle celle oltre che dei singoli telefoni.
GB:
No no, ma che data, cioè si ricorda che ha fatto tutti quei...
LL:
Adesso guardi, curare l'acquisizione sono stati... Io non ricordo le date, comunque in data successiva, i primi di novembre.
GB:
Cioè in data successiva però insomma di pochi giorni lei dice?
LL:
Sì, nei giorni successivi.
GB:
Al delitto?
LL:
Fino a dicembre, non lo so che periodo, questo è il periodo in cui sono stati acquisiti i tabulati di cella.
GCM:
Scusi il periodo massimo entro dicembre del 2007?
LL:
Sì, entro dicembre del 2007, io dicembre...
GCM:
Avete effettuato questo?
LL:
Sì, al fine di verificare che i dati che ci hanno dato i gestori erano quelli che a noi servivano, abbiamo fatto queste misurazioni che facciamo di norma, con gli strumenti in dotazione andiamo a verificare questo.
GB:
Perfetto e quello è il vostro accertamento. A me interessava il dato iniziale e poi un secondo dato. Da una sua slide lei fa riferimento ad un numero sul quale vorrei delle spiegazioni, in particolare mi parla della cella 64, se andiamo a vedere quando lei faceva riferimento alla copertura della cella 64 in Via della Pergola.
LL:
Dovrebbe essere questa. Eccola qua.
GB:
Dove c'è la tabella con gli azimut. Allora innanzitutto giusto per capire il settore significa il numero delle celle, quindi 64 è quella di cui stiamo discutendo.
LL:
Sì.
GB:
Il secondo numero meno 55, meno 70, meno 70 che cos'è? La forza di...
LL:
I decibel.
GB:
I decibel, quindi la capacità di ricezione. Poi abbiamo il numero penultimo prima dell'indicazione Strada Vicinale Piazza Lupatelli, Piazza Lupatelli e Strada Vicinale e c'è una indicazione, 140, mi può spiegare questo numero...
LL:
Quello sarebbe, se non ho riportato male qualche dato, l'angolo di direzione dove guarda il pannello.
GB:
Allora questo dato 140 è un dato che le ha fornito.. Allora prima spieghiamo l'importanza di questo dato.
LL:
Ce l'ha fornito il gestore.
GB:
Aspetti un secondo. Questo dato, 140 significa la direzione...
LL:
Aspetti, prima di...
GB:
No, prima posso parlare io? Questo dato 140 è la direzione della trasmissione, questo 140 è un dato che viene fornito in maniera ufficiale?
LL:
Esatto.
GB:
Questo dato 140 chi glielo ha dato?
LL:
Questo è un dato che sicuramente io avrò trascritto male perché vado a controllare sul database perché l'applicativo invece mi dà un'altra angolazione, quindi può essere che nel riportare questi dati abbia digitato male.
GB:
Anche io credo che sia così.
LL:
Quindi controlliamo bene. Ho riportato male io, è 22 0 gradi.
GB:
Ora giusto per fare capire un attimo alla Corte l'importanza. Stiamo parlando in questo momento della direzione che assume la trasmissione, ed abbiamo detto che a secondo del modo in cui è direzionata una trasmissione può coprire o non coprire un settore. Avendo messo il dato 140 eravamo arrivati a certe conclusioni. Il dato ufficiale che a noi ci risulta Wind è 220.
LL:
La proiezione è 220, io ho solo digitato male qualcosa io.
MC:
140 non l'avevamo neanche affrontato comunque, per cui non c'è stato... Non l'abbiamo proprio affrontato.
LL:
No, è che io nel riportare il dato ho scritto 140.
GCM:
Però il difensore dice, quando lei arriva a quella conclusione di incompatibilità lo faceva su quel dato 140 o lo faceva sul dato reale 220?
LL:
No, lo facevo verificando sul posto che il segnale non giungeva, non in base a quello... Quello è un errore di digitazione.
GB:
Innanzitutto le chiedo: lei quindi lì aveva indicato 140 invece il dato ufficiale Wind siamo d'accordo che è il 220?
LL:
220 gradi, così ci dice Wind.
GB:
Perfetto, acquisiamo questo dato e poi lo spiegheremo. Adesso mi interessa sapere, il dato 424 che direzione ha, sulla presentazione di Power Point.
LL:
220 gradi.
GB:
Ci fa vedere le misure che ha fatto?
LL:
Un attimo solamente.
GB:
Sulla presentazione di Power Point c'era già questa misura. Dove c'è l'immagine della casa di Via della Pergola l'avevamo visto. Quindi abbiamo anche questa in direzione 220.
LL:
Esatto.
GB:
Come mai abbiamo... Mi fa vedere le misure? Colonna C. Ecco, rigo 6 e 8, la mia domanda è questa: come mai...
LL:
Aspetti.
GB:
Ci siamo? No. L'aveva trovata.
LL:
Questa, eccola.
GB:
Questa, fermiamoci qua. La mia domanda è questa: abbiamo detto che abbiamo... Il dato che abbiamo visto è quello di 220, come mai abbiamo delle misure così diverse nonostante la direzione sia sempre 220?
GCM:
Dunque nonostante la direzione sia sempre?
GB:
220, la stessa. Avevamo lo stesso angolo di direzione, però vediamo delle misure diverse, molto diverse.
LL:
Che intende per misure diverse, mi scusi?
GB:
La colonna C.
LL:
La colonna C.
GB:
Se vede la colonna C abbiamo delle misurazioni diverse, come mai?
LL:
Rispetto a cosa scusi? Diverso da che cosa?
GB:
Stiamo parlando di direzioni tutti e due, una era sbagliata la sua e le ho fatto correggere in 220, l'altra era correttamente...
LL:
Questa è rimasta qua, l'errore, ma è 200 questo.
GB:
Le chiedo come mai la misura non è uguale.
LL:
Ma non la misura, questo è l'angolo, siccome questi sono dati che io ho riportato, ho digitato, può darsi che mi sia sbagliato nel digitare.
GB:
A parità di angolo ci sono misurazioni diverse, come mai?
LL:
Ma quale misurazioni mi scusi? Quale dice lei di misurazioni?
GB:
La colonna C.
LL:
La colonna C, queste? La colonna C quella io interpreto.
GCM:
Quindi la colonna C riguarda?
LL:
La colonna C è la potenza del segnale rilevata...
GB:
Come mai una..., fatta credo in maniera più elementare la domanda, la stessa antenna con la stessa direzione 220, come mai da delle potenze così diverse, visto che poi abbiamo detto che si tratta della stessa direzione, 220, come mai la misurate in maniera diversa?
LL:
La stessa antenna, mi scusi, non riesco a capire, la 424 e la 064 sono due antenne diverse.
GB:
Esattamente, che però hanno la stessa direzione...
LL:
Puntano alla stessa direzione.
GB:
Mentre prima il presupposto era che erano: una puntava in un modo e una in un'altra, io comprendevo la diversità delle misure, avendo corretto il dato a monte e cioè che tutte e due puntano a 220 abbiamo praticamente che cosa? Due che sono la numero 2 e la numero 3 che puntano tutte e due a 22 0 e dovrebbero avere quindi la stessa copertura.
LL:
Guardi la numero 3 punterà a 22 0, la numero 2 punta a 220.
GB:
Ma no, l'ha visto prima.
GCM:
Però, scusate scusi...
LL:
Noi parliamo di 064 che abbiamo corretto perché io ho digitato male, la 064 abbiamo corretto, ma la 423 è esatta.
GB:
La 424, lo vede che è 220?
LL:
Sì, perfetto.
GCM:
La 424 è pure esatta...
LL:
La 424 che...
GB:
Scusi, cerco di ridirglielo, la 424 ha 220, la 064 l'ha corretto lei il dato è pure 220, quindi abbiamo due direzioni... Perfetto, due direzioni identiche di azimut però nel momento in cui uno misura la potenza, voi misurate la potenza in realtà abbiamo una misurazione diversa nonostante le due...
LL:
Questo bisogna chiederlo al gestore perché ha deciso che quell'antenna puntare, dare più potenza e su un'altra... Il nostro strumento non va a verificare perché il gestore l'ha fatto, misura che in un determinato punto geografico arriva un segnale con una certa potenza.
GCM:
Scusi, ma questa potenza del segnale da che cosa dipende dall'angolo oppure da qualche altro?
LL:
La potenza dipende oltre che per la posizione, dal gestore quanta potenza, quanta energia dà a quell'antenna.
GCM:
Quindi è un dato svincolato dall'ampiezza dell'angolo 220, 120 220, non è correlato strettamente.
GB:
Allora abbiamo questi dati 220 e 220 che a questo punto sono identici, su questo siamo d'accordo che è un dato oggettivo?
LL:
Sì.
GB:
E poi le voglio segnalare che ci sono delle misurazioni diverse, lei su questo risponde che...
LL:
Non lo posso sapere io.
GB:
Non lo può sapere.
GCM:
Misurazioni è la potenza del segnale?
GB:
Sì, la potenza.
LL:
Quello che le posso dire è che in linea di massima, essendo che esistono due ordini di antenna 900 mega herz e 1800 mega herz può essere che un pannello sia 900 mega herz e l'altro 1800, ma io ad occhio... Ma perché il gestore ha stabilito questo io non lo posso sapere.
GB:
Poi ovviamente le nostre considerazioni le faremo dopo, però le dico abbiamo due dati stessa direzione uno secondo lei non arriva il segnale e l'altro sì.
LL:
No, secondo me, secondo lo strumento 1 e 57 decibel e l'altro 81.
GB:
Che differenza c'è in Volt tra questi due dati?
LL:
Io non sono un ingegnere, io posso riferire solo...
GB:
24db cosa vuol dire?
LL:
24db in che cosa? In telefonia non esiste.
GB:
Di differenza.
LL:
24db, meno 24 decidel. Perché praticamente il segnale di meno 57 è più potente del segnale di meno 81.
GB:
Va bene. Allora adesso facciamo, dopo queste precisazioni, vorrei far vedere una mappa della zona, che tra l'altro credo...
GCM:
Una fotografia forse a vedere, più che una mappa. Sì, è effettivamente una mappa, a vederla da qua, sembrava una foto dello stato dei luoghi. Sì, una mappa della città di Perugia, il centro.
GB:
È una mappa delle aree di copertura della città di Perugia, l'ha redatta lei questa mappa?
LL:
No.
GB:
Noi l'abbiamo avuta, risulta da questa mappa comunque lei mi dica, se in base a questa mappa che lei ha qui, comunque sono uguali, adesso le faccio vedere che è la stessa mappa. Se in base a questa mappa abbiamo che l'area di copertura della cella che noi definiamo 64 per comodità, copre per ora come mappa a prescindere quindi dai vostri accertamenti copre tanto Via Sperandio quanto Via della Pergola.
LL:
Guardi io questa mappa non la conosco, la vedo adesso. Se lei dice che copre non lo so, io non...
GB:
Lei è in grado di dirmi se questa mappa dice che copre?
LL:
Io non conosco Perugia, come le dicevo, io vivo a Roma, vedo una mappa così, io manco so se è Perugia quindi... Le voglio dire non l'ho fatta io, non glielo posso dire. Se è una mappa un po' più grande che io c'ho qualche riferimento di qualche indirizzo... Giusto perché lei mi ha detto che è Perugia, riesco a capire che è Perugia. No, non riesco a capire, perché non sono di Perugia, non vivo a Perugia e non posso dare una risposta su...
GCM:
E lei non ha visto prima d'oggi la mappa né ha lavorato su questa mappa?
LL:
No.
GCM:
Prego.
GB:
Grazie, poi sottoporremo, ovviamente Presidente io sin d'ora chiedo che la Corte acquisisca ufficialmente, visto che ci sono dei dati ufficiali dai quali si vede la cella 64 che cosa copre e che cosa non copre e visto che il teste, il consulente ha detto che effettivamente solo con i loro accertamenti sono arrivati a dei risultati, però io voglio il dato oggettivo, affinchè la Corte verifichi se la cella 64 copre sia Via Sperandio che Via della Pergola, questo dato lo ritengo importante proprio perché alle 22.13 il cellulare ovviamente riceve un segnale e bisogna vedere in che zona era questo cellulare, quindi è un accertamento che si può fare oggettivamente. Detto questo proseguiamo ad alcune domande.
GCM:
Scusi Avvocato, ai fini della verbalizzazione se possiamo formalizzare e precisare questa richiesta, questa istanza.
GB:
È una richiesta che si fa in questa sede in quanto la Difesa ritiene rilevante accertare se il cellulare era in Via della Pergola o era già stato trasferito nella zona di Via Sperandio nell'ora in cui viene raggiunto da un segnale che aggancia la cella 64, per questa ragione, siccome il dato è un dato ufficiale che risulta dalla Wind noi chiediamo che venga acquisito il dato ufficiale. È una mappa che darà la Wind ufficialmente, che noi abbiamo, credo anche voi tra l'altro.
GCM:
Lei scusi, prima ha fatto riferimento a questi dati ufficiali forniti dalla Wind voi li avete anche acquisiti, poi ha detto che avete effettuato l'esperimento sul campo.
LL:
No, noi non abbiamo richiesto le mappe, abbiamo chiesto al gestore il traffico delle celle che coprivano quelle zone, ci hanno dato poi il riferimento delle celle, poi noi siamo andati sul posto verificando sul posto se arrivava il segnale o meno. Come ripeto può essere che pure se una zona...
GCM:
Ecco, magari se può specificare siamo andati sul posto, abbiamo fatto l'esperimento sul campo.
LL:
Certo.
GCM:
In che cosa è consistito questo esperimento sul campo?
LL:
Consiste nel portare sul per posto una strumentazione scientifica ed un analizzatore di campo che è in grado di ricevere, diciamo raccogliere tutti i segnali elettromagnetici che arrivano su un determinato posto. Abbiamo fatto questo sia in Via della Pergola che in Via Sperandio. In Via Sperandio nel posto esatto in cui è stato ritrovato il telefono abbiamo posto l'apparecchiatura in quel posto, con le antenne in quel posto, abbiamo ripetuto l'esperimento più volte per vedere tutti i segnali che giungevano in quella zona. Il segnale della cella 064 noi non l'abbiamo mai rilevato. Gli esperimenti si sono protratti per più tempo, non è che l'abbiamo fatto solo una volta...
GB:
Ad esempio a che ora li avete fatti, quante volte li avete fatti?
LL:
Li abbiamo fatti in orari..., la mattina, la mattina...
GB:
Sì, lei capisce bene che c'è una diversità anche di segnale tra mattina e sera.
LL:
O certo, convengo con questo.
GB:
Allora le chiedevo, innanzitutto punto numero 1 se esiste una nota in cui voi fate riferimento dettagliato agli orari in cui avete recepito ai vari segnali. Punto numero 2 se lei fa riferimento al fatto che avete fatto questi accertamenti di mattina, se lei è a conoscenza che il problema però si poneva per un segnale arrivato alle 22.13.
LL:
Certo, noi l'abbiamo fatto di giorno questi accertamenti, di notte non l'abbiamo fatto.
GCM:
Scusi, voi l'avete fatto di giorno tanto per completare anche questa sua risposta, non l'avete fatto di notte in particolare alle 22.13. Avrebbe avuto esito diverso se fosse stato espletato alle 22.13?
LL:
Questo diciamo non lo posso dire con matematica certezza, ma se un segnale non giunge neanche, non è neanche diciamo rilevato dallo strumento scientifico anche con una potenza bassissima, difficilmente ripetendo l'esperimento di notte con pioggia o senza poggia riesce a rilevare il segnale. Cioè lo strumento è molto più sensibile di un telefono cellulare. Probabilmente la zona in cui è stato rinvenuto il cellulare, c'è una zona d'ombra per quella cella, e copre un'altra. Questi sono esperimenti che si possono fare, si arriva sul posto e si riprova.
GB:
Se io le facessi vedere una mappa ufficiale che c'è stata data dalla Wind lei sarebbe in grado di riconoscerla? Io le faccio vedere...
LL:
Io non l'ho mai visto la mappa, se lei me la dà e dice che è Wind io che devo dire?
GB:
No, io gliela faccio vedere, nel senso che siccome lei viene qui a riferire su sei dati Wind credevo e speravo che lei avesse visto la mappatura Wind?
LL:
No, non l'ho vista. Ripeto che il gestore fa una proiezione con un modello matematico della copertura dei posti, non vanno a verificare ad ogni centimetro qual è la copertura.
GB:
Però le dico da questa copertura Wind in realtà con i colori, si vedrà che c'è la compatibilità, adesso lei ci dirà in base a quale tipo di, in realtà l'ha detto, quali tipi di accertamenti però li ha fatti solo di mattina da quello che ho capito. Va bene, li farà la Wind gli accertamenti. Ma lui neanche l'ha vista la mappa. Posso farle una serie di domande sulla mappatura Wind o è la prima volta...
LL:
Le ripeto non sono di Perugia, mi dica, devo cercare la via di riferimento e poi...
GB:
Va bene, faremo ad altri... Vediamo se lo possiamo fare al prossimo teste. Passiamo alle utenze inglesi di Meredith allora l'ultima, alle 20.56, se si può aiutare così le viene più facile seguire.
LL:
Questo è il tabulato.
GB:
Allora non risulta in questo tabulato nessun evento alle 20.56 dell'1 novembre.
GCM:
Intanto stiamo visionando il tabulato relativo al telefono...
GB:
Di Meredith Kercher inglese 00441737553564, questo tabulato è un tabulato nel quale appunto voglio vedere cosa si registra di differente rispetto all'apparecchio, allora mi chiedevo se alle 20.56 dal tabulato si registrano eventi.
LL:
Nessuno evento, dal tabulato che ci ha fornito il gestore.
GB:
Non si registrano eventi, viceversa le risulta che dentro il telefonino, quindi dentro l'apparecchio alle 20.56 viene effettuato un tentativo di chiamata alla residenza di famiglia Home.
LL:
Non glielo posso confermare perché non ho fatto io l'analisi sul telefonino l'hanno fatta altri, io mi occupo solo di questo aspetto dei tabulati e non di altro.
GB:
Lei non ha posto a confronto il tabulato con l'apparecchio di Meredith?
LL:
No, io ho fatto l'analisi sul tabulato e poi l'avrà fatto qualcun altro, se l'hanno fatto, io no.
GB:
Allora un altro evento che risulta dall'apparecchio lei non lo sa, però voglio vedere se risulta qua, se no poi non posso fare... Alle ore 22.00 le risulta un tentativo di chiamata alla banca Abe, o comunque all'utenza Abe?
LL:
Dal tabulato non lo riscontro io, alle 22.13 c'è.
GB:
Visto che lei ci diceva prima che invece quando si fa una chiamata alla segreteria poi comunque risulta qualche cosa sui tabulati, lei mi diceva prima se io faccio una chiamata in segreteria risulta questa chiamata sui tabulati, è così o no?
GCM:
Sì, faceva riferimento alla...
LL:
Sì, dipende se io c'ho la segreteria attivata, dipende che gestore c'ho. Lei mi deve parlare di un caso concreto, non in generale, lei dice: qua le risulta, allora io le posso confermare o smentire.
GB:
Allora utenza inglese di Meredith in roming se fa una telefonata alla segreteria 901 risulta sul tabulato?
LL:
Io sul tabulato riscontro, io le ripeto non so se quel cellulare c'avesse attivato il servizio o meno, riscontro quello che mi dice il gestore. Il gestore mi dice ed ho chiesto anche a Wind il perché ci fosse un record in partenza, all'epoca dei fatti mi hanno spiegato...
GB:
Ecco, allora parliamo di questo, ecco io questo volevo sapere, allora lei sa che c'è un record in partenza?
LL:
Ma non perché è stato generato da quel telefono, il gestore che per addebitare il servizio genera un record in partenza da quel telefono.
GB:
Questo record se fosse stato generato risulterebbe nel tabulato o no?
LL:
Se fosse stato generato risulterebbe.
GB:
Perfetto. Passiamo al terzo evento delle 22.13, le risulta qualche cosa sul tabulato?
LL:
Eccolo il tabulato, tabulato ci Wind ci dice che alle 22.13 c'è una connessione...
GCM:
22.13.29?
LL:
Sì, 22.13.29 c'è questa connessione, la cella è questa, la 064.
GB:
Sono stati acquisiti elementi di dettaglio per qualificare bene questa connessione?
LL:
Non glielo posso dire perché non l'ho fatto io, l'avranno fatto, non so se l'hanno fatto, ma non l'ho fatto io.
GB:
Lei ha acquisito elementi di dettaglio?
LL:
Non l'ho fatto.
GB:
Specificamente visto che avete fatto questo..., quando avete fatto questi accertamenti di cui parlava prima andando oltre il dato oggettivo che vi hanno fatto arrivare a queste conclusioni, tutti questi accertamenti, e quindi tutto quello di cui lei ha parlato, di cui io non ho copia, dico l'avete scritto?
LL:
Abbiamo prodotto un prospetto mano a mano che facevamo gli accertamenti rimasto a noi nell'ufficio per... Ma non è stato trasmesso, noi abbiamo fatto questo tipo di accertamenti per verificare come ripeto che i dati fossero congrui con quanto da noi richiesto.
GB:
Benissimo, ovviamente durante la fase delle indagini si fanno tantissime indagini etc., tra queste un'indagine può essere questa di verifica della compatibilità di una cella e di un'altra, normalmente anche per dare modo di verificare alla difesa gli elementi condensano in delle informative?
LL:
Non è stata fatta.
GB:
Non esiste una informativa in cui quello che lei ci dice oggi, in cui si spiega perché lei ritiene la 64 incompatibile?
LL:
Non è stato fatto, l'informativa non è stata fatta.
GCM:
L'esperimento sul campo...
LL:
L'esperimento sul campo.
GCM:
Al quale faceva prima cenno...
LL:
Non l'abbiamo tradotto poi...
GB:
Quindi noi oggi non siamo in grado di dire in che data è avvenuto questo esperimento?
LL:
Io sarò in grado di dirlo perché c'è l'ufficio, io...
GB:
Oggi lei è in grado di dirmelo in che data è stato fatto?
LL:
Che sarà stato? I primi, metà dicembre.
GB:
Chi era presente a questo esperimento?
LL:
Certo, chi era presente glielo posso dire, ero presente io, l'assistente Gianluca Negri della Polizia Scientifica e l'assistente Dionori Stefano del servizio unità operativa della Polizia di Stato.
GB:
Quanti tentativi sono stati fatti?
LL:
Lasciavamo l'apparecchiatura sul posto per parecchi minuti.
GB:
A che ora è stato fatto?
LL:
Nella mattinata diciamo tra le 10 e le 2.
GB:
Che tipo di apparecchi sono stati usati?
LL:
Una (Gian 900 della Verint) ed una Rotelsvals.
GB:
Alla fine di questi accertamenti non avete fatto nessun...
LL:
No, viene prodotto, la macchina produce un report che però poi i colleghi mi hanno passato, io ho prodotto in un foglio excel.
GB:
Io il report agli atti non ce l'ho.
LL:
Lo so, vedo se lo posso recuperare, se lo recupero glielo faccio avere.
GB:
Sarebbe stato meglio.
GCM:
Lei l'ha portato in un...
LL:
Io l'ho tradotto poi in un prospetto excel però...
GB:
Ma lei ha il report o il prospetto, qui ce li ha?
LL:
Il prospetto, c'ho quello che ho fatto vedere, il prospetto, il report dello strumento no.
GB:
Va bene.
GCM:
Quello che ha fatto vedere ce l'ha non sul cartaceo, ce l'ha...
LL:
C'ho un file excel.
GCM:
Ha un file che può essere messo a disposizione?
LL:
Sì.
GB:
Le apparecchiatura che avete utilizzato quella mattina non meglio precisata trasmettevano o ricevevano soltanto?
LL:
Ricevevano soltanto. Comunque sono apparecchiature studiate appositamente per verificare i segnali...
GB:
Sì, mi sarebbe piaciuto vederlo in una informativa descritta. Se lei è in grado, visto appunto questa sua esperienza di spiegare come mai nell'ambito di un apparecchio, in questo caso quello di Meredith, dentro l'apparecchio risultano dei segnali alle 21.58 e 22.00 e poi alle 22.13 invece effettivamente risulta oltre che dall'apparecchio nel tabulato una connessione GPRS, come mai alle 21.58 ed alle 22.00 nulla risulta nel tabulato ma risulta nell'apparecchio?
LL:
In linea di massima possiamo dire, poi bisogna vedere i casi di volta in volta che se il gestore almeno Wind non tiene traccia dei tentativi di chiamata o di connessione, tiene traccia solo delle cose che vanno a (bufing), può essere che sia stato un tentativo non andato a buon fine, se c'è traccia nel telefono e non c'è traccia nel tabulato, in linea di massima può essere questo.
GB:
Però questi, uno è tentativo non andato buon fine, gli altri due come lei sa, perché non risultano lì sono segnali che vengono solo sull'apparecchio ma di cui non c'è traccia.
LL:
Ma segnali, che tipo di segnali scusi?
GB:
Sono tentativi, uno delle 21.58 ed uno è delle 22.00.
LL:
Mah, tentativi di chiamata che sono?
GB:
Sono tentativi di chiamata uscenti.
LL:
Probabilmente sono tentativi ma non è avvenuta a chiamata.
GB:
Dico le ragioni tecniche per le quali ci sono dei tentativi e non avviene la chiamata, quali sono? C'è una copertura di campo che manca? È tra le ipotesi? Allora la domanda è questa...
LL:
Sì, ho capito.
GB:
No, gliela ripeto per chiarezza.
LL:
Ho capito benissimo.
GB:
Se io faccio un tentativo di chiamata adesso e non c'è campo risulterà questo tentativo di chiamata nel mio cellulare e non sui tabulati, è corretto?
LL:
È probabile.
GB:
Questi tentativi di chiamata sono dei tentativi di chiamata che noi li abbiamo registrati alle 21.58 sul telefono di Meredith, se fossero stati fatti a casa di Meredith... A casa di Meredith il cellulare prende o non prende?
LL:
Da quello che abbiamo visto fino adesso il cellulare c'aveva copertura.
GB:
Lei è in grado di dirmi in quanti occasioni il telefono della Kercher ha impegnato la cella 064 nel periodo in esame e quale periodo ha preso in esame?
LL:
Un attimo di pazienza.
GCM:
Visto che sono le 14.15, non so se ci sono molte altre domande...
GB:
Qualcun altra sì Presidente, non so un'altra mezz'ora credo di sì.
GCM:
Lo dicevo per organizzare un po'...
GB:
Se desiderate fare una pausa non c'è problema.
GCM:
Possiamo anche sospendere e quindi lasciare questa domanda.
GB:
Va bene, tanto deve solo recuperare il dato.
GCM:
Sì, deve recuperare i dati. Quindi possiamo sospendere l'udienza e riprenderla alle 14.45. L'udienza viene sospesa. L'udienza viene sospesa. L'udienza riprende.
GCM:
Si riprende l'udienza e si invitano gli operatori presenti a consentire la ripresa dell'udienza nelle modalità stabilite, proseguendo con l'esame del teste Ispettore Capo Latella Letterio. Era stata posta la domanda da parte della Difesa di Sollecito Raffaele. Magari il difensore, non appena ci sarà il silenzio è invitato a ripetere la domanda stessa sulla quale il teste stava per rispondere. Prego Avvocato.

Difesa - AVV. Buongiorno

GB:
Sì, avevo iniziato le domande su questa cella famosa 64, per la trascrizione la cella è 30064, allora avevo chiesto quante volte il telefono della Kercher ha impiegato la cella 30064 nel periodo che ha preso in considerazione il testimone.
GCM:
Un attimo, possiamo proseguire. Scusate, ci sono problemi? Prego.
LL:
Nel periodo preso in esame...
GB:
Che è quello?
LL:
Un attimo che controllo. Che va dall'1 ottobre 2007 al 2 novembre 2007, l'utenza in argomento ha agganciato la cella 3302030064 calcolando che da questa cifra, da 43 contatti, calcolando che bisogna escludere tutte le volte che il gestore Wind ripete il record comunque più di una volta.
GB:
Chiedevo quante volte.
LL:
Se lei mi dà il tempo io le conto dal tabulata una a una e poi...
GCM:
Prego prosegua pure. Allora diceva dall'1 ottobre 2 007 al 2 novembre 2 007...
LL:
Un sistema con un primo calcolo tenendo conto anche delle volte in cui il gestore ripete il record di telefonata, quando si va in segreteria, diciamo che quindi vengano anche se è una telefonata ed il gestore ne conta due o tre, mi dà 43 contatti, sicuramente saranno di meno, saranno una ventina, diciotto, comunque più di uno. Se c'è tempo io prendo il tabulato e le conteremo una alla volta.
GB:
Se me le conta.
LL:
Perfetto.
GB:
Quelle magari in cui chiama la famiglia possiamo contare, poi le altre ognuno si farà i calcoli se no poi non...
LL:
Come scusi, non ho capito?
GB:
Quante volte attraverso questa udienza viene chiamato il numero della famiglia.
LL:
Siccome io non conosco il numero della famiglia io le conterò tutte le volte.
GB:
Va bene. E se le interessa per il calcolo, se lo deve fare insieme, su quante chiamate complessive o si fanno separati i calcoli?
LL:
Le chiamate, almeno i record sono 1091, record di traffico, quello che ci ha dato il gestore. Ecco, queste sono tutte le volte che quel cellulare aggancia quella cella.
GB:
Perché dobbiamo chiarire che forse la Corte non lo sa, io me lo sono fatto spiegare dal consulente, se lei lo può spiegare, queste sono le righe però che non coincidono con le chiamate, forse è meglio che lo spieghiamo perché non so se loro lo sanno.
LL:
Come abbiamo anticipato il gestore, in questo caso Wind, genera per una telefonata più di un record di traffico.
GB:
Cosa si intende per record di traffico, traccia di traffico diciamo.
LL:
Come?
GB:
Come si intende per record di traffico?
LL:
Record sono i dati organizzati che il gestore ci invia per ogni telefonata, quindi c'è la data, l'ora...
GB:
Quindi se adesso chiamo lei non risulterà solo uno, ma risulterà come record...
LL:
No, in questo caso, nel caso di Wind, per questo telefono che fa roming si comporta così. Per un telefono che non fa roming si comporta diversamente.
GB:
No, per questo che fa roming.
LL:
Per questo telefono in alcuni casi genera più di un record di traffico.
GB:
Allora quindi il numero che avremo qui non può coincidere poi con il numero delle telefonate ovviamente.
LL:
Come le ho anticipato ci dice 43 volte il sistema, ma saranno sicuramente 25 - 28 più o meno.
GB:
Quindi se sono...
LL:
Se c'abbiamo tempo le conteremo.
GB:
Quindi diciamo le righe che sarebbero più contatti delle telefonate, poi conteremo quali sono le vere telefonate, sono 43, lei dice presumibilmente saranno 25 le telefonate?
LL:
Perché...
GB:
Invece il numero che mi diceva prima?
LL:
Sono mille i record di traffico.
GB:
I record sono mille e i 40 si riferiscono a questa cella?
LL:
Sì, a questa cella.
GCM:
Lei prima diceva 1091?
LL:
Sì, 1091.
GB:
Quante iniziano e finiscono su questa cella?
LL:
Questa no. Contiamo quelle che iniziano e finiscono. Allora qua ce n'è una, l'1 novembre è quella delle 22.13.
GB:
Cioè è quella di cui stiamo discutendo?
LL:
Sì.
GB:
Premesso che quella delle 22.13 ovviamente, è per questo che facevo la domanda, premesso che quella delle 22.13 è comunque quel tipo di connessione che inizia e finisce sulla cella 64 volevo quante altre telefonate avevano questa caratteristica, ecco.
LL:
Il 1 ottobre alle 16.22 c'è una chiamata che inizia e finisce in quella cella.
GB:
Esatto, altre?
LL:
Che finiscono su quella cella ce ne sono svariate, ma che iniziano...
GB:
No, che iniziano e che finiscono.
LL:
Ce n'è un'altra che ha lo stesso comportamento, ad ottobre.
GB:
Allora rispetto la telefonata di riferimento 22.13 che inizia e finisce sulla cella 64 noi dal dato comparato che abbiamo, riusciamo a riscontrare soltanto un caso identico.
LL:
C'è un altro caso in cui inizia e finisce, invece svariati casi in cui finisce su quella... Inizia sulla 521 e finisce sulla 064.
GB:
Risulta anche a noi così, che c'è un unico caso.
GCM:
Quello del 12 ottobre?
LL:
Sì.
GB:
Sì, a noi ci risulta 16.22 del 12 ottobre.
LL:
Sì.
GB:
Allora mi chiedevo: come può giustificare lei, visto che stiamo dicendo che secondo la sua ricostruzione quella tecnica, non più parlo dei dati oggettivi, sulla base della vostra ricostruzione tecnica lei dice questa era una cella che poteva benissimo essere utilizzata proprio a casa di Via della Pergola incompatibile, etc., come mai una sola telefonata è uguale a quella oggetto di esame?
LL:
Intanto non è una sola, ma ne sono svariate perché...
GB:
No, scusi io sto dicendo che inizia e finisce.
LL:
Che vuol dire che inizia e finisce, che comunque aggancia quella cella, anche la fine della telefonata fa parte della telefonata e quindi...
GB:
Sulle altre celle lei ha potuto verificare quante altre celle invece utilizza Meredith ed iniziano e finiscono le telefonate sulla stessa cella, l'ha fatta questa comparazione?
LL:
Tutte queste comparazioni non le ho fatte, le possiamo fare e con il tempo le facciamo, però se o inizia o finisce, basta che una persona che sta dentro casa si sposta due metri, va verso il bagno o piuttosto che verso la cucina, inizia la telefonata in bagno, la finisce in cucina, inizia con la 521 e finisce con la 064 .
GB:
Però caso vuole che tutto in un mese ce n'è una identica, mentre se lei...
LL:
Può essere in che sia scesa nel garage...
GCM:
Scusate, evitiamo di sovrapporci con le voci. Prego.
GB:
La comparazione con altre celle che vengono, comunque che sono disponibili in via della Pergola...
LL:
Sì, mi consenta questo tipo di...
GB:
Posso finire la domanda?
GCM:
Sì, non è un dialogo a due, ecco.
GB:
La mia è una domanda.
GCM:
È un domandare ed un rispondere per tutti.
GB:
Io le sto dicendo che a noi risulta in una sola ipotesi una telefonata con le stesse caratteristiche, risulta invece che per le altre celle, cioè le celle diverse dalla 64 che vengono utilizzate quando si è in Via della Pergola, ci sono telefonate che iniziano e finiscono ben più numerose di questa della 64.
LL:
Esatto.
GB:
È corretta questa mia...
LL:
Sì, ma ciò significa poco.
GB:
Io le sto chiedendo: è corretto il mio calcolo o noi abbiamo...
LL:
Il calcolo matematico è corretto, il risultato sarà diverso però, perché se mi consente come ho spiegato prima, basta che una persona si sposti anche di mezzo metro all'interno di una stanza o in un appartamento che la rete quando aggancia un telefono verifica le condizioni ottimali per la comunicazione costantemente, non è che lo fa ad inizio telefonata e a fine telefonata, lo fa parecchie volte nel corso della comunicazione, a scadenza di qualche secondo vengono verificate queste condizioni. La rete con tutte le celle che vedono quel telefono scambia una serie di dati, in quel momento che una cella, perché dobbiamo tener presente che le celle poste a copertura di una zona c'hanno una parte dei canali di comunicazione, li mantengono liberi per assicurare la connessione ai telefoni in transito. Cioè voglio dire questo, se noi abbiamo una cella che copre una zona e tutti i canali di comunicazione di quella cella impegnano i telefoni che stanno sul posto, un telefono che si trova a transitare in quella zona perderebbe la comunicazione, quindi i sistemi dei gestori fanno sì che una percentuale dei canali di comunicazione di quelle celle, vengono mantenute libere appunto per i telefoni in transito. Può succedere che tutte queste condizioni fanno sì che un telefono non è detto che ogni volta che inizi una comunicazione si debba agganciare per forza alla stessa cella e finire nella stessa cella, sono condizioni che variano costantemente e che non possono essere valutati successivamente, questo è il discorso.
GB:
La mia domanda si riferisce però al fatto che le altre telefonate però su celle che servono casa di Meredith iniziano e finiscono sulla stessa cella. Come si verifica questa anomalia solo su quella cella?
LL:
Può essere che ci sono delle condizioni che si sono verificate solo quel giorno, noi non lo possiamo sapere a posteriori.
GB:
Oppure si tratta di un altro luogo ovviamente.
LL:
Lo strumento scientifico...
GB:
Questo 64 cosa...
LL:
Lo strumento scientifico invece ci dice che nel posto...
GB:
Lo strumento scientifico suo.
LL:
Lo strumento scientifico utilizzato dalla Polizia Scientifica...
GCM:
Scusate, per favore lasciamo che il teste finisca. Lo strumento intende l'esperimento sul...
LL:
Lo strumento utilizzato dalla Polizia Scientifica è uno strumento...
GCM:
Al quale ha fatto già riferimento più volte.
LL:
Realizzato da società come la Rotelsvals e la Verint, certificato per la pratica forense con anni di esperienza che sono strumenti che sono, misurano in modo certosino le coperture radioelettriche, se in un posto non viene rilevato il segnale di una cella, è perché non giunge, non c'è altro motivo. Perché magari se ci spostiamo 5 metri più in là può giungere, ma in quel particolare punto, come ripeto, può esserci un palazzo, può esserci un qualsiasi ostacolo, fa sì che lì si crei per qualche metro o 10 metri, si può verificare questo, si crea un cono d'ombra, dove quella cella pur se arrivando con un segnale potentissimo a 10 metri di distanza, in quel particolare punto non ci arriva perché c'è un ostacolo naturale e arriverà un'altra cella a coprire quel buco, magari con una intensità di segnale minore. Questo è.
GB:
Senta l'area della 64, lei dà per certo Via della Pergola esclude Via Sperandio, poi vedremo i dati oggettivi...
MC:
Non l'ha escluso mai, non l'ha mai escluso.
GB:
Con l'esame l'ha escluso.
GCM:
Per favore, lasciamo che la domanda venga posta e poi...
GB:
Scusi, lei esclude che...
LL:
Io escludo che nel punto in cui io ho fatto la misurazione giunga il segnale della 064, in quel preciso punto...
GB:
Qual è il punto scusi?
LL:
Il punto dove è stato rinvenuto il telefonino, in quel punto.
GB:
Allora però qui abbiamo...
GCM:
Sì, abbiamo puntualizzato ogni cosa serve...
GB:
Sì, però puntualizziamolo a questo punto meglio. Quindi rispetto all'affermazione della incompatibilità di celle, voglio sapere...
LL:
Ma chi l'ha detto incompatibilità...
GCM:
Scusate, per favore, per favore, non c'è fretta.
MC:
Non l'ha mai detto Presidente, però non si possono riferire dichiarazioni che non ha fatto.
GB:
Presidente scusi, la Corte aveva compreso o no questo che io sto dicendo?
GCM:
Per favore, l'esperimento...
MC:
No, l'incompatibilità è sulla 621 e 622, di questo si è parlato prima.
GCM:
D'accordo, d'accordo scusate, però non c'è motivo di fare polemica, anche perché il testimone...
MC:
Non polemica, però ci si confonde le idee in questo modo.
GB:
Scusate, la Corte ha compreso o no che io ho parlato finora della 64?
GCM:
Non facciamo domande alla Corte, però il teste è qua presente, eventuali chiarimenti, anche premesse che magari il teste potrà dire se sono errate o non sono corrette, sarà il teste che ce lo specificherà, al momento l'esperimento sul campo era con riferimento al punto in cui il cellulare era stato rinvenuto in Via Sperandio, quello era il riferimento indipendentemente poi...
GB:
Il presupposto per il quale io ho fatto tutto il mio esame, era stabilire se questo cellulare era in Via della Pergola o se era già morta Meredith ed era stato trasferito, allora siccome mi interessava capire via della Pergola da quale celle era servita e viceversa il posto dove è stato trovato, da che cosa era stato servito, allora io voglio sapere a questo punto, faccio una domanda, lei mi dice quindi... E lei credo, ora mi dirà se ha detto questo, tanto poi ci sono le trascrizioni, ma si può anche cambiare... Che lei mi aveva detto, io in base a degli accertamenti che ho fatto, un esperimento non verbalizzato ma che ho fatto, sono arrivato alla conclusione che il segnale della cella 64 non arriva nella zona dove ho trovato il cellulare. È questo o no?
LL:
Esatto, nel punto in cui ho rinvenuto il cellulare il segnale della 064 non viene percepito dallo strumento scientifico, quindi non arriva.
GB:
Quando lei mi dice nel punto, perché allora forse è questo... Nel punto lei intende un metro quadro o l'intero giardino della signora Lana?
LL:
No, io intendo il posto dove stava il telefono a terra, il metro quadro in cui c'era il telefono.
GB:
Ma scusi quindi lei non si è... Cioè quando lei mi dice che non arrivava il segnale lei ha fatto solo un metro quadro di verifica?
LL:
Io ho messo lo strumento dove è stato rinvenuto il telefono che diciamo è il posto più ovvio dove sistemare lo strumento e l'ho lasciato lì in un tempo congruo.
GB:
Ho capito, siccome da quello che ho capito e dalla sua intera deposizione basta cambiare pochi metri per trovare un segnale, avete trovato a spostarvi di pochi metri, scusi faccia finire la mia domanda. Io le sto chiedendo solo se lei, visto che si doveva accertare se arrivava il segnale o meno, ha ripetuto questo esperimento anche a metri di distanza?
LL:
Non l'ho fatto in tutto il perimetro del giardino, l'ho fatto nel luogo che interessava in quel momento, cioè la zona in cui sono stati rinvenuti i telefonini.
GB:
Questa zona, quest'area quanto è larga?
LL:
Ma sarà un'area come questo parquet.
GCM:
Magari se la può dimensionare. Un metro per un metro?
LL:
No, diciamo era di più di un metro per un metro, era 7 - 8 metri per 5 o 6 metri.
GCM:
Quindi su quest'area avete posizionato la strumentazione detta.
GB:
Quindi dico questo segnale che non arriva è un segnale che non arriva secondo i suoi rilevamenti in quest'area?
LL:
In quell'area.
GB:
Non possiamo invece escludere...
LL:
Non l'ho verificato.
GCM:
Aspetti, prego Avvocato, prego Avvocato.
GB:
Non possiamo invece escludere che questo cellulare si trovava in una zona collegata con la cella 64 a pochi metri oltre quello che lei ha verificato?
LL:
Io dove ho verificato che come ripeto sono 7 - 8 metri per 5 - 6 metri, la zona intorno a dove è stato trovato il telefonino questo segnale non giungeva, se poi 100 metri più in là, o 50 metri più in là vi giunge non l'ho verificato.
GB:
Ho capito, quindi dico lei non è in grado di affermare che il cellulare di Meredith alle 22.13 sicuramente si trovava in Via della Pergola?
LL:
Io posso affermare che sicuramente alle 22.13 non si trovava dove è stato rinvenuto.
GB:
E dove si poteva trovare secondo i suoi accertamenti?
LL:
Sicuramente in un posto tra la BTS 064 Via Della Pergola, o giù di lì, dentro Via della Pergola, ma sicuramente non nel posto dove è stato rinvenuto.
GB:
Ma oltre quei metri... Lei può escludere che il cellulare si trovasse a pochi metri oltre a quelli dove lei ha fatto l'accertamento in via Sperandio?
LL:
Io posso escludere che non era lì, se era 30 metri più in là non lo possiamo sapere, in quel posto non c'era.
GB:
Quando dice in quel posto che vuol dire?
LL:
In un'area 7 - 8 metri per 30 - 40 metri quadrati, insomma in un'area così, dove è stato rinvenuto, abbiamo circoscritto la zona e...
GCM:
Quest'area chi ve l'ha indicata, dove è stato rinvenuto?
LL:
C'erano la padrona di casa, i colleghi che sono andati sul posto...
GCM:
Parli più vicino al microfono.
LL:
La padrona di casa...
GB:
La signora Lana?
LL:
Sì, che i colleghi intervenuti sul posto che hanno rinvenuto il telefono, ci hanno indicato qual era la zona.
GCM:
E quindi a questo siete stati.
LL:
Sì.
GB:
Quindi la 64 come cella è compatibile come zona ma non è compatibile solo con il quadrato che lei ha verificato?
LL:
Con il posto dove è stato trovato il telefono non è compatibile.
GB:
Lei sa se comunque è compatibile con la zona Via Sperandio?
LL:
Non ho fatto le verifiche.
GB:
Va bene. Tranne quelle che abbiamo visto prima comprese le aree.
LL:
Secondo le proiezioni che ci dà Wind, le indicazioni, che ripetiamo fanno delle proiezioni con un modello matematico in modo astratto, non tengono neanche conto...
GB:
Secondo il modo matematico astratto è compatibile 64 con Via Sperandio?
LL:
Quella cella secondo quel procedimento il segnale arriva anche lì, quello che dice Wind, gli esperimenti sul campo invece hanno detto di no.
GB:
Gli esperimenti su un campo di metri quadri?
LL:
Come?
GB:
Di una zona limitata?
LL:
Una zona che abbiamo ritenuto congrua con il luogo del ritrovamento del telefono.
GB:
Che è di metri quadri questa congruità?
LL:
40 - 50 metri. Diciamo 7 - 8 metri per 5 - 6 metri, quello è.
GB:
Va bene, perfetto. Avete verificato nel percorso che va da Via della Pergola a Via Sperandio che segnale, se arriva un segnale alla 64 o no?
LL:
No, non l'abbiamo verificato.
GB:
Nella valutazione dei segnali lei ha tenuto in considerazione la conformazione del suolo?
LL:
Io ho tenuto conto del valore che mi dà lo strumento scientifico.
GB:
Ha tenuto conto della conformazione...
LL:
Che comunque quanto è giunto il segnale ha già attraversato eventuali ostacoli fisici quindi ci arriva risultato finale che arriva il livello di potenza del segnale, se ha attraversato muri o montagne comunque... Questo è, lo strumento ci dà il livello, la potenza del segnale con cui giunge, quindi non so che valutazioni dobbiamo fare noi, quante case attraversano, non è che abbiamo contato le case.
GB:
Ecco, questo mi interessava capire.
LL:
Che contiamo le case da un ponte ad un altro?
GB:
Io le chiedo se l'ha fatto, poi vediamo se i miei consulenti l'hanno fatto ad esempio. Lei ha verificato la conformazione del suolo se ci sono ostacoli o no?
LL:
Non l'ho verificato.
GCM:
Scusi, magari può anche completare, non l'ha verificato in quanto...
LL:
Con lo strumento ci siamo limitati a constatare il livello di segnale che giunge in un determinato punto.
GCM:
E quindi per evidenziare questo non c'era necessità, mi pare di capire dalla sua risposta, di verificare la conformazione.
LL:
No, secondo il nostro parere non era il caso di andare a controllare quanti edifici c'erano tra quel punto e il ripetitore Vodafone.
GB:
Senta su quelli che definivamo prima i tentativi di chiamata, non posso fare le domande da quello che ho capito.
LL:
Non ho esaminato io il cellulare, quindi non so che cosa contenesse.
GB:
È stata acquisita documentazione integrale del traffico storico predisposto della Wind?
LL:
Traffico storico di quale utenza e di...
GB:
Stiamo parlando sempre di Meredith.
LL:
Di Meredith abbiamo preso il traffico di un mese, è stato acquisito, dall'1 ottobre al 2 di novembre.
GB:
Soltanto un mese. Sono stati esperiti degli accertamenti per sapere se nel telefono era stato attivato un meccanismo di blocco della tastiera?
LL:
Non glielo posso dire questo, non l'ho analizzato io il telefono.
GB:
Lei sa quali accertamenti sono stati fatti nell'immediatezza sugli apparecchi o l'ha trovato chiuso, spento?
LL:
Io guardi l'apparecchio non l'ho proprio visto.
GB:
Va bene, allora passiamo ai tabulati, ad altri tabulati e le chiedo: sulla base di un tabulato, non del traffico ma le chiedo se c'è un'annotazione sul tabulato specifica, si può ricavare da una annotazione specifica sul tabulato il momento in cui un soggetto accende o spegne un telefono?
LL:
Sul tabulato no.
GB:
Sul tabulato si ricavano i dati del traffico e quindi si può vedere quando arriva o quando non arriva...
LL:
Quando genera traffico o meno.
GB:
I tabulati, così lo chiariamo una volta per tutti, registrano anche le telefonate che non danno luogo a spese o a costi o i tabulati servono per registrare...
LL:
I tabulati registrano tutto, i tabulati registrano anche se nel caso in cui c'ha uno una promozione, c'ha un mese di telefonate gratis, comunque quando fa traffico viene registrato.
GB:
No, le chiamate non andate a buon fine.
LL:
Solo il gestore H3G a quell'epoca registrava le chiamate non andate a buon fine.
GB:
Le chiamate?
LL:
Non andate buon fine.
GB:
Per la ragione che dicevo io?
LL:
Cioè per quale...
GB:
Perché la chiamata non andata a buon fine non ha un costo.
LL:
Ma non è detto perché c'era stata...
GB:
La chiamata non andata a buon fine ha un costo...
LL:
Aspetti, mi faccia finire, a prescindere del costo o meno, i vari gestori si stavano adeguando ad una normativa, che era quella, per le norme del terrorismo, di registrare anche le chiamate non andate a buon fine, H3G l'ha fatto subito, gli altri gestori non l'hanno fatto, è questo il motivo.
GB:
Perfetto, non l'hanno già fatto perché i tabulati ovviamente avevano all'ora non il fine antiterroristico che dopo è stato introdotto, quindi all'epoca registravano la chiamata che dava un costo?
LL:
Certo.
GB:
È corretto questo?
LL:
La chiamata non è detto che non dà, perché se io c'ho una promozione con 50 telefonate gratis, anche le mie telefonate vengono registrate.
GB:
Se io faccio una telefonata ed il destinatario non prende la telefonata, sul tabulato si trova o no?
LL:
Certo, se lei manda un messaggio o una telefonata...
GB:
La telefonata però dico.
LL:
La telefonata se non è il gestore H3G non viene rilevato.
GCM:
Scusi il gestore con questa sigla che ha detto se ce la può specificare, perché prima parlavamo di Wind e di...
LL:
Ci sono quattro gestori di telefonia mobile che operano sul territorio italiano, c'è Tim, Vodafone, Wind e H3G; H3G ha ritenuto di dover registrare anche le chiamate non andate buon fine.
GCM:
Sì, ma rispetto a questi Wind e Vodafone, questo gestore non c'entra nulla?
LL:
No, è un'altra società, è una quarta società.
GB:
Scusi, Raffaele Sollecito, Meredith Kercher o Amanda Knox avevano dei gestori che consentivano di registrare le telefonate non andate a buon fine?
LL:
No.
GB:
Lei ha controllato anche il contenuto degli sms?
LL:
No.
GB:
Rispetto a quando avevamo visto la mattina del 2, se mi può prendere il tabulato di, anche di Raffaele 2 novembre, 12 e rotti, dalle 12 in poi.
GCM:
Dalle 12 in poi?
GB:
La mattina del 2 novembre, vedere gli orari un momento del 2 momento e le celle.
LL:
Inizia da qua.
GCM:
Questo è ottobre.
GB:
2 novembre volevo vedere.
LL:
La prima telefonata del 2 novembre, il primo contatto 2 novembre...
GB:
È quel famoso sms, poi scendiamo, 9.30.
LL:
9.30.
GB:
Dalle 9.30 la successiva telefonata qual è?
LL:
12.35.
GB:
Vediamo le due celle. È corretto dire che la cella delle 9.30 è una cella compatibile con Corso Garibaldi dove abita Raffaele?
LL:
Controlliamo. Sono tutt'altro che incompatibili.
GB:
Tutt'altro che incompatibili...
LL:
Cioè si sovrappongono, le due celle si sovrappongono.
GB:
Delle 9.30 poi...
LL:
9.30, queste sono le telefonate Piazza Lupatelli e Via T. Berardi.
GB:
Facciamo un attimo una per volta e me le spiega tutte e due una per volta. Allora quella delle 9.30 è compatibile con quella della casa di Sollecito? Corso Garibaldi si chiama, siccome ha scritto Via del Corso.
LL:
Allora quella di Via Berardi è compatibile con l'abitazione di Raffaele Sollecito.
GB:
L'altra?
LL:
Piazza Lupatelli no.
GB:
Ed è compatibile con Via della Pergola?
LL:
Controlliamo. Sì.
GB:
In base a questi due dati, non avendo telefonate che ci sono tra le 9 e 30 e le 12 e 35 l'affermazione che si può fare è che dalle celle si vede che almeno alle 12.35 il telefono era in Via della Pergola, ma non si può dire, ovviamente non essendoci traffico dalle 9 e 30 alle 12.35 dove era il telefono, è corretta la mia ricostruzione?
LL:
Esatto.
GB:
Grazie.

Difesa - AVV. Brusco

MB:
Io solo pochissime domande. Tornando appunto all'abitazione di Sollecito lei ha detto che era la cella principale Via Berardi e mi chiedo, anzi le chiedo, avete fatto accertamenti circa la ricezione di segnale all'interno dell'abitazione di Raffaele?
LL:
Assolutamente.
MB:
Cioè quindi...
LL:
Solo all'esterno dell'abitazione.
MB:
Quindi non siete in grado di dire all'interno se una zona è più servita o meno?
LL:
No, non sono entrato dentro l'abitazione.
MB:
Avete verificato se Rudy Guede aveva disponibilità di un telefono cellulare?
LL:
In quei giorni le indagini...
MB:
Diciamo dall'1 ottobre in poi.
LL:
Non ce l'aveva il telefono in quel periodo, almeno da quello che noi abbiamo potuto appurare credo che l'ultimo suo telefono a disposizione fosse a fine ottobre che ce l'avesse avuto successivamente non aveva...
MB:
Sì, ma io parlo dall'1 ottobre diciamo in poi.
LL:
Ma fino al 20 di ottobre lui ha avuto un cellulare, successivamente credo...
MB:
Ce l'ha avuto, diciamo fino al 20 ottobre, avete analizzato il traffico di questo telefono?
LL:
Sì, abbiamo fatto qualcosa.
MB:
Avete appurato se c'era diciamo traffico telefonico fra Rudy e Amanda o fra Rudy e Raffaele?
LL:
Abbiamo fatto un controllo e i contatti detti non vi erano, tra Rudy e gli altri soggetti.
MB:
Io vedo fra l'altro c'è un'annotazione sua del 13 giugno 2008 avete anche analizzato il telefono (Kokomani Ecuran)?
LL:
Sì.
MB:
In particolare con riferimento al 31 ottobre voi avete analizzato le celle che sono state agganciate da Kokomani, ci può riferire cosa avete accertato?
LL:
Non mi trovo adesso l'annotazione, se la posso consultare comunque...
MB:
Io se vuole gliela consegno.
LL:
Comunque abbiamo riscontrato che l'utenza di questo soggetto si è trovata...
MB:
Se magari ce lo dice, perché la Corte non lo sa.
GCM:
Questa è l'annotazione datata Avvocato?
MB:
13 giugno 2008, l'annotazione. A me interessa in particolare il 31.
LL:
Il 31 alle 22.58.
MB:
No, vada dall'inizio il 31.
LL:
Come?
MB:
Il 31 ottobre dall'inizio.
LL:
Il 31 ottobre 2007 alle 22.58 il suo telefono si trova agganciato alla cella di Via dell'Aquila Torre dell'Acquedotto.
MB:
Alle 22.58, prima invece?
LL:
Prima alle 21.14 si trovava a Perugia Corciano località Capo Cavallo.
MB:
Quindi a Corciano, perfetto, e prima ancora? Se ci dice tutti gli orari.
LL:
Alle 16.47 Perugia via Cappuccinelli, 18.07 Assisi Piazza del Comune, 21.14 Corciano, 22.58 Perugia Via dell'Aquila.
MB:
Quindi diciamo dalle parti di Via della Pergola soltanto alle 22.58. Avete accertato pure dove abita Kokomani, cioè nel senso se la sua abitazione era servita da quell'ultima cella?
LL:
Non glielo so dire, non l'ho fatto io.
MB:
Glielo dico io, Monte Laguardia, ricorda se fra gli accertamenti avete visto se Monte Laguardia è servita da quella cella, l'ultima?
LL:
Possiamo fare l'esperimento qua, ma all'epoca non ho fatto questo tipo di controllo, lo possiamo provare qua.
MB:
Magari, facciamolo. La strada esatta è San Marino e San Matteo.
GCM:
Quindi la domanda Avvocato?
MB:
Presidente comunque se è possibile, se no... Era soltanto se avevano accertato questa cella a cosa serviva. Comunque va bene. Prima poi ha fatto riferimento diciamo alle abitudini di Raffaele in ordine alle telefonate diciamo dall'1 ottobre in poi, lei ha detto che, se ho capito bene, mi corregga altrimenti, che non è mai successo che abbia spento il telefono così presto, come quella sera, alle 20.40, me lo conferma o no?
LL:
Aspetti che riguardiamo i dati.
GCM:
Sì, avevamo visto quella videata.
MB:
Ha fatto un'affermazione che oggettivamente non coincide con i dati.
LL:
Questo è lo schema dell'utilizzo del telefono.
MB:
Sì, a fine attività diciamo.
LL:
Sì, fine attività, viene...
MB:
Per esempio il 22 ottobre...
LL:
Viene spento alle 20.42 e viene acceso la mattina successiva alle... Acceso, cioè finisce di fare traffico la sera alle 20.42 e poi inizia a fare traffico alla mattina alle 06.02, diciamo che nel mese preso in esame non c'è un caso uguale per orario di fine attività e inizio attività la mattina...
MB:
Uguale ho capito, però per esempio il 22 ottobre alle 19.32 insomma risulta che finisca il traffico anche prima diciamo, così come anche altri giorni insomma, quindi non era la prima volta che interrompeva alle 20.40.
GCM:
Scusate, acquisiamo solo le risposte, poi le valutazioni...
MB:
Sì, ma non era... Siccome ha fatto un'affermazione.
LL:
Scusi, il 20 ottobre mi può ripetere per cortesia?
MB:
22 Ottobre, 2 ottobre anche.
LL:
Sì, io ho detto che insieme sera e mattina non capita mai.
MB:
Allora è diverso.
GCM:
D'accordo, poi sono delle valutazioni di sintesi che ciascuno proporrà le stesse...
MB:
Con riferimento all'utenza fissa invece non ne abbiamo parlato di Sollecito, avete accertato se nei giorni diciamo immediatamente precedenti all'omicidio, l'imputato ha ricevuto telefonate nella serata da parte del padre? Per esempio il 29 ottobre, il 31 ottobre, l'1 novembre?
LL:
Un attimo che controllo. Questo è il tabulato il Telecom dove purtroppo in non si riesce a leggere bene, però possiamo produrre le fotocopie, però abbiamo accertato che l'1 ed il 2 di novembre non ha ricevuto alcuna telefonata.
MB:
Di quei giorni precedenti, la domanda mia era quella, se avete accertato se nei giorni precedenti le ha ricevute, sempre verso quell'ora.
LL:
Guardi ho bisogno di tempo per rispondere perché non riesco a leggere il tabulato che purtroppo è una immagine...
GCM:
Sì, magari potrà essere prodotta Avvocato.
LL:
Sì, facciamo una stampa leggibile.
MB:
Il tabulato con l'utenza fissa, ecco.
GCM:
Quindi si riserva il teste di produrre il tabulato...
LL:
Il tabulato Telecom dell'utenza...
GCM:
E in tal senso viene invitato a produrlo.
MC:
Ma lo produciamo noi Presidente, ci sono anche altri testi, se magari in controesame si limitassero a fare le domande...
MB:
Fa parte del capitolato.
MC:
No, il tema è celle.
MB:
No no no.
MC:
(Voci sovrapposte).
MB:
(Voci sovrapposte).
GCM:
Scusate, per favore Avvocato, se possiamo andare avanti.
MB:
Non è celle.
GCM:
Mi scusi Avvocato, su questo aspetto quindi la Procura produrrà il tabulato.
MB:
Avete accertato sempre dall'analisi dei tabulati, se c'era stato traffico telefonico tra Meredith e Raffaele Sollecito?
LL:
Sì sì, contatti tra Meredith e Sollecito, ci sono.
MB:
Quando?
LL:
No, Meredith, tra Amanda, scusi ho confuso i nomi.
MB:
L'ultimo chiarimento invece per quanto riguarda quella famosa telefonata delle 22.13, lei ricorda se, secondo i vostri accertamenti, se ha agganciato una sola cella o più celle?
LL:
Solo un attimo. Ci risulta che in questa telefonata ha agganciato solo una cella.
GCM:
Può dire quale? Quella che finiva in 064?
LL:
La 2228833020030064.
MB:
Io ho finito Presidente.

Difesa - AVV. Del Grosso

MDG:
La premessa, ispettore mi corregga se mi sbaglio, è che noi non siamo in grado di sapere se un telefonino, un cellulare sia spento, facciamo delle deduzioni, delle ipotesi...
LL:
Facciamo delle ipotesi supportate però da dati.
MDG:
Deduzioni. Affronto immediatamente l'argomento delle cosiddette abitudini telefoniche, voi avete operato una sorta di statistica le conviene?
LL:
Sull'utenza del Sollecito, sulle altre non...
MDG:
Le abitudini telefoniche riguardavano soltanto il Sollecito?
LL:
Io l'ho fatta sull'utenza del Sollecito.
MDG:
Perché prima mi pareva di aver capito che lei avesse parlato anche delle abitudini della Knox, dice: il 2 novembre riceve e effettua un solo messaggio.
LL:
Mica sono abitudini, ho riferito che quel giorno c'ha avuto quei contatti, ma mica ho parlato di abitudini.
GCM:
Sì, non aveva... Sì, prego.
MDG:
No, perché abbiamo sentito altri testi che invece hanno, la Squadra Mobile che ha...
MC:
Ma non lui.
MDG:
No, ha riferito di spunto investigativo nei confronti di entrambi.
GCM:
Se ha fatto delle indagini su tale aspetto, prego Avvocato.
MDG:
No, Presidente viene meno uno di quelli che erano definiti elementi investigativi in passato.
GCM:
Scusi Avvocato, ha detto viene meno, siamo al teste.
MDG:
Volevo solo sapere, comunque...
MC:
È Amanda che ha detto che ha chiuso il telefono, in questo caso non c'è bisogno di...
MDG:
Volevo solo sapere per chiarire...
MC:
Scusi Presidente, allora se dobbiamo discutere partecipo anch'io alla discussione, se facciamo domande...
MDG:
Presidente io ho fatto solo...
MC:
Altrimenti partecipo alla discussione.
GCM:
Non stiamo discutendo ovviamente.
MDG:
Non ho fatto una discussione.
GCM:
Prego Avvocato.
MDG:
In questa valutazione che voi avete effettuato, avete considerato diversi fattori, cioè nel senso avete considerato le innumerevoli variabili che a me vengono in mente, cioè se si trattasse di un giorno feriale piuttosto che di un giorno...
GCM:
Scusi Avvocato magari se può...
LL:
La domanda...
GCM:
Scusi un attimo, un attimo, per favore. Se può fare una domanda precisa.
MDG:
Nel parlare di abitudini telefoniche, nel concetto di...
LL:
Le ripeto...
GCM:
Scusi, per favore, per favore, aspettiamo che la domanda termini, se poi non è congruente lo si farà rilevare. Prego Avvocato.
MDG:
Si parla di abitudini telefoniche, il concetto di abitudine...
LL:
Sì, ma scusi...
MDG:
Io volevo soltanto capire come si arriva a definire un comportamento abitudinario, nel senso nel definire un comportamento abitudinario io tengo conto del fatto, telefonico naturalmente, tengo conto del fatto se si tratta di un giorno feriale o festivo...
GCM:
Scusi un attimo prima di rispondere. Per favore Avvocato però se può specificare a queste abitudini telefoniche con riferimento a quale utente lo dice questo, anche per consentire al teste di rispondere o in genere... Cioè in genere ovviamente non è ammessa la domanda, se con riferimento a chi.
MDG:
Visto che il teste riferisce che questa valutazione è stata fatta soltanto con riferimento all'utenza di Sollecito io le chiedo con riferimento all'utenza di Sollecito, se avete considerato questi fattori.
LL:
Abbiamo preso un mese di traffico, in un mese sono comprese quattro domeniche, quattro sabati.
GCM:
Scusate per favore, per favore, scusate. Accettiamo la domanda e prendiamo atto delle risposte.
MDG:
Posto che mi pare inverosimile che...
GCM:
Scusi Avvocato, però evitiamo le considerazioni e le valutazioni, il teste ci risponde l'abitudine con riferimento a Raffaele Sollecito l'ha verificata prendendo in un esame un mese non quale sono comprese, o quello che ha compreso specie con riferimento al mese specifico, ottobre 2007.
MDG:
Nell'arco di questo mese abbiamo mai telefonate che sono state fatte allo stesso identico orario?
LL:
Non capisco la domanda.
GCM:
Scusi, comunque magari se ci saranno i tabulati poi li verificheremo altrimenti al teste...
LL:
Le stesse telefonate allo stesso orario non è possibile.
GCM:
Scusi, per favore, altrimenti al teste chiediamo solo di guardare ciò che possiamo fare anche producendo il documento relativo e lo si farà, altrimenti...
MDG:
Allora concludo sul punto, posto che come abbiamo detto non riusciamo a stabilire se un cellulare sia o meno spento per valutare il traffico telefonico intervengono fattori del tutto casuali perché la ricezione di una chiamata non è un fatto volontario, giusto? La ricezione di un sms, la ricezione...
LL:
Certo, se io non voglio rispondere...
GCM:
Scusi, Avvocato, però facciamo la domanda, non la risposta.
MDG:
Sto chiedendo Presidente.
GCM:
Non lo so qual è la domanda?
LG:
Scusi tutta questa ironia non dovrebbe...
GCM:
No, scusate, non c'è affatto, non c'è nulla di tutto ciò, solo però vorremmo la domanda precisa, prego.
MDG:
Nella valutazione delle abitudini del traffico telefonico, perché non sappiamo se un cellulare è spento o è acceso, l'orario finale conclusivo del traffico telefonico di una giornata, può essere determinato da un sms ricevuto da terzi, da una telefonata ricevuta da terzi e quindi non da un comportamento volontario del proprietario del telefonino? A me sembra chiara la domanda.
GCM:
Se può rispondere.
LL:
Ah, ho capito adesso la domanda. Noi nella nostra valutazione è stato compreso tutto, sia i messaggi che le telefonate, perché per noi capire quando un telefono fa attività o la telefonata o il messaggio è la stessa cosa.
MDG:
Sia in entrata che in uscita?
LL:
Certo, se io non voglio ricevere telefonate o dico a tutti i miei 350 amici "Non mi chiamate da stasera a domani mattina" o spengo il telefono. Ci sono due modi per non farsi chiamare, comunque (voci sovrapposte)...
MDG:
Quindi non avete fatto...
LL:
Di 350 telefonate, pensiamo che sia più logico spegnere il telefono insomma.
MDG:
Non avete fatto alcuna verifica sui tabulati della Knox in questo senso?
GCM:
Cioè in quale senso, nel senso delle abitudini lei dice? Nel senso delle abitudini telefoniche...
LL:
No, assolutamente no.
GCM:
Prego.
MDG:
Senta gli accertamenti relativi al traffico telefonico generato e ricevuto dall'utenza in uso al signor Patrick Lumumba che cosa hanno evidenziato, se lo ricorda? C'è una sua annotazione.
GCM:
Magari...
LL:
Sì, che...
GCM:
La possiamo mettere...
MDG:
C'è una pista investigativa da voi ritenuta rilevante era la circostanza che le utenze Knox e Lumumba cessassero di generare traffico quasi contemporaneamente.
MC:
No.
MDG:
Subito dopo i reciproci messaggi. Io leggo la sua annotazione del 13 novembre 2007.
GCM:
Scusi, gliela possiamo mettere a disposizione. Gliela possiamo mettere a disposizione, è autorizzato ovviamente a consultarla. L'annotazione Avvocato è della data?
LL:
Parlo di tre soggetti non di due, si parla di Knox, Sollecito e Lumumba.
GCM:
Magari se può dare esposizione della stessa in relazione alla domanda fatta.
LL:
Abbiamo verificato che quasi contemporaneamente tutti e tre i soggetti, i loro cellulari smettono di generare traffico più o meno...
MDG:
No, mi legge il passo relativo a Lumumba e alla Knox?
LL:
"In particolare l'utenza del Sollecito termina l'attività alle 20.42, mentre le utenze della Knox e del Dea, cessano di generare traffico quasi contemporaneamente alle 20.35".
MC:
Ma Sollecito e Lumumba.
MDG:
No, Lumumba e Amanda Knox.
GCM:
Scusate, il traffico relativo a Lumumba e...
LL:
Sull'annotazione di parla di tre soggetti, Sollecito, Amanda e Lumumba.
MDG:
No, si dice l'utenza del...
GCM:
Per favore, per favore, magari guardi sempre il microfono.
LL:
Io dico l'annotazione siccome l'ho fatta io, se la dobbiamo leggere la leggiamo integralmente non solo un capoverso.
GCM:
No, ma risponda pure.
LL:
Nell'annotazione sono riportati i momenti diciamo di fine attività di tre cellulari, Sollecito, Amanda e Lumumba, la coincidenza vuole che quello di Amanda e di Lumumba dopo i reciproci messaggi non fanno più traffico, questo è riportato sull'annotazione.
MDG:
È riportato che si trattasse di una coincidenza?
LL:
Io ho guardato...
MDG:
Ne ha dato atto in un'annotazione, coincidenza lo dice adesso. All'epoca non ha dato atto che si trattasse di una coincidenza, era uno spunto investigativo.
LL:
Non c'è nessuno...
GCM:
Prendiamo il dato di fatto, ecco. Scusi.
LL:
L'annotazione fissa un punto senza, non c'è nessuna...
GCM:
Va bene, abbiamo preso il dato fattuale oggetto di domanda. Prego.
MDG:
Senta se ho compreso bene, con riferimento agli accertamenti di Via Sperandio vi siete recati, avete posizionato l'apparecchio nel punto indicatovi dai colleghi, dove sarebbero stati rinvenuti i cellulari e avete atteso i risultati.
GCM:
Scusi Avvocato, però per completezza, dal punto indicato dai colleghi e dalla proprietaria che aveva rinvenuto telefono, questo ha detto. Prego. Punto che ha delimitato in un'area di circa 35 metri quadrati.
LL:
Sì, più o meno.
MDG:
Siccome prima lei ha riferito che è possibile cambiare cella dal bagno alla cucina, questo per esemplificare, la mia domanda è: non sono dunque necessari 50 - 100 metri come ha riferito prima, per avere una cella diversa?
LL:
Certo, bastano anche pochi metri.
MDG:
Grazie, non ho altre domande.

Difesa - AVV. Ghirga

LG:
Per concludere la posizione di Amanda, siamo al 2 novembre quando riaccende il suo cellulare... Riaccende, quando il suo cellulare ha traffico, se vuole, tanto ce l'ha, illustrare alle 12.15, mi sembra, chi chiama, le celle e quante telefonate fa... 2 novembre successivamente alla ricreazione del traffico telefonico. Soltanto questo per completare la giornata.
LL:
2 novembre...
LG:
Sì, ricrea traffico alle 12...
LL:
Traffico alle 12.07.
LG:
Se ci dice chi chiama, le celle.
LL:
Fa una telefonata diretta all'utenza 00447841131571.
LG:
Che è riferibile a chi?
LL:
Riferibile a Meredith.
GCM:
E la cella chiedeva l'Avvocato.
LL:
Via dell'Aquila Torre dell'Acquedotto che dà copertura a Via della Pergola.
LG:
Successivamente?
LL:
Successivamente abbiamo un'altra telefonata sempre in uscita verso l'utenza 3471073006, successivamente...
LG:
A chi è riferibile, lo sa lei? Se può attribuire...
LL:
Se guardo sugli atti...
LG:
No no, se lo ricordava, tanto...
LL:
No, non me lo ricordo.
LG:
Anche lì la cella.
LL:
La cella è sempre quella di...
GCM:
Di Via della Pergola.
LL:
Un'altra telefonata diretta all'utenza della Meredith alle 12.11.
LG:
Era l'utenza italiana di Meredith, chiamiamola utenza italiana perché abbiamo detto che c'è l'utenza inglese.
LL:
Questa 006? Sì, credo fosse un'utenza intestata a tale...
LG:
Sì, a Romanelli Filomena.
LL:
Romanelli Filomena, ma in uso...
LG:
Volevo sapere questo, poi mi sembra che ce ne sono altre di chiamate sempre in quella...
LL:
Ci sono altre in chiamate, sempre in quell'area.
LG:
Volevo completare queste telefonate e basta.
GCM:
E la cella è sempre quella di Via della Pergola?
LL:
La cella...
LG:
La cella è sempre quella, e il numero che vede due volte, lei...
LL:
Fino alle 12.20.
LG:
No, quella delle 12... Abbiamo detto le due di Meredith, va bene, adesso ce n'è un'altra, siamo sempre lì, ho capito, perché ha operato sa chi era il destinatario di questa telefonata? Mittente era Amanda, il ricevente lo sa ricavare dal numero?
LL:
Ma di quale, di questo qua? Di quale utenza, mi dica.
LG:
Non è niente di fondamentale, è perché così possiamo verificare i comportamenti...
LL:
Questa sarà sempre la Romanelli.
LG:
La Romanelli, se poteva risalire...
LL:
Non le ricordo tutte le utenze.
LG:
No, ma io le ho chiesto se poteva individuarle, così ricostruiamo. Grazie.
GCM:
Il Pubblico Ministero se ci sono, per esaurire l'esame.

Pubblico Ministero - Dottoressa Comodi

MC:
Prima volevo completare le domande se le hanno fatto su Kokomani, sul traffico telefonico di Kokomani. Abbiamo parlato del 31 ottobre, ha analizzato il traffico telefonico anche di altre giornate del Kokomani?
LL:
No, mi sono limitato credo il giorno successivo, non ricordo bene adesso sull'annotazione.
MC:
Lo può verificare per favore?
LL:
Sì, ho bisogno del... Mi scusi dottoressa, non c'ho l'annotazione, non la trovo, se non c'ho i dati...
MC:
Va bene, non importa, perché non ce l'ho a disposizione. I tabulati di Kokomani. Cioè lei non ce l'aveva, sì lei ce l'aveva.
MB:
Quella lì che ho eccepito sì, i tabulati Telecom non li ho portati, la nota sì.
LL:
È l'annotazione.
MC:
Quindi le ripeto la domanda, ha analizzato i tabulati solo del 31 o anche di altri giorni?
LL:
No, anche dell'1.
MC:
Vuole riferire alla Corte quali sono stati i risultati?
LL:
Sì, per quanto riguarda l'1 novembre il Kokomani con l'utenza 3490918322 alle 17.11 si trova agganciato ad una cella di Assisi, alle 18.15 sempre alla stessa cella di Assisi, alle 20.01 si trova invece agganciato alla cella della Vodafone di Via dell'Aquila Torre dell'Acquedotto che come abbiamo detto fino adesso dà copertura a Via della Pergola.
MC:
Alle 20?
LL:
Alle 20.01.
MC:
Grazie.
GCM:
Dell'1 novembre.
LL:
Dell'1 novembre sì.
MC:
Adesso ritorniamo alle rilevazioni che lei ha fatto quell'apparecchiatura un attimo, rilevazioni che ha descritto già ampiamente e che sono state fatte sia in Via della Pergola che in...
LL:
Via Sperandio.
MC:
Via Sperandio e anche in Corso Garibaldi?
LL:
Sì.
MC:
Davanti al portone di casa Sollecito giusto?
LL:
Sì.
MC:
Può spiegare un attimo come funziona questa apparecchiatura, cioè l'apparecchiatura con la quale sono stati fatti questi rilievi funziona come, lo possiamo paragonare ad un cellulare e cioè se lei ha spiegato prima che un cellulare trovandosi in un certo posto e essendo utilizzato se trova una cella anche se è la più potente, anche se è la Best Server Cell piena può agganciare un'altra cella ugualmente compatibile con quel sito.
LL:
Diciamo che lo strumento scientifico...
MC:
Lo strumento ecco funziona nello stesso modo?
LL:
Lo strumento nel momento in cui si utilizza per verificare i segnali che giungono in un determinato punto non ha interazione con le BTS, è in grado soltanto di ricevere tutti i segnali che c'hanno un segnale molto debole, tutti i segnali che giungono sul territorio, riesce a sentire anche i segnali che un normale cellulare non... Perché i cellulari sotto una certa soglia non percepiscono più i segnali, lo sentono solo come rumore e quindi non potrebbero utilizzarlo, addirittura lo ignorano. Invece questo strumento è così affinato che riesce diciamo a percepire anche i segnali che giungono con un segnale molto debole, però non c'ha interazioni con...
MC:
E quindi i risultati di quell'accertamento variano al variare delle intensità del traffico telefonico del momento oppure no?
LL:
No no no, se il segnale su quella cella non arriva.
MC:
Non arriva e non arriva mai.
LL:
Diciamo a prescindere poi se la cella è congestionata o meno.
MC:
Va bene. Allora almeno un dato, anzi per me moltissimi altri, ma almeno due dati sono sicuramente certi dalla sua testimonianza e cioè...
GB:
Presidente c'è stato detto di non fare riassunti e commenti.
GCM:
No, a meno che non sia propedeutico ad una domanda.
MC:
Dati.
GB:
Almeno due dati sono certi...
GCM:
Scusate, per favore, tanto non sposta nulla, scusate...
GB:
Se parliamo noi se sposta e se parlano loro...
GCM:
No no, scusate, per favore, a meno che non sia propedeutica ad una domanda.
MC:
Allora certi nel senso che sono condivisi anche dalla difesa. Questo credo che possa dare...
GCM:
Comunque facciamo solo le domande, ecco.
LG:
Senza polemiche.
MC:
Non faccio polemiche.
GCM:
Prego Pubblico Ministero.
MC:
Cioè la telefonata delle 22.13, anzi quella in collegamento al sito...
LL:
Sì, al GPRS.
MC:
Ha agganciato con quel collegamento il telefono di Meredith, ha agganciato la cella 0064.
LL:
Sì.
MC:
E quindi me lo conferma, non abbiamo parlato d'altro voglio dire per tre ore, quindi...
LL:
Ce lo dice Wind.
MC:
Invece la telefonata che ha ricevuto il telefono di Meredith a mezzanotte e 10 ha agganciato la cella...
LL:
Una cella diversa.
MC:
Cioè la 622.
LL:
Esatto.
MC:
È giusto?
LL:
Controllo un attimo. Esatto.
MC:
Dunque lei poi ha detto, a domanda della Difesa sempre di Sollecito, ma dell'Avvocato Brusco, ha detto che quel collegamento ha agganciato dall'inizio alla fine quella cella 0064, che è una delle poche volte in cui è accaduto nell'analisi dei tabulati giusto?
LL:
No, in quella telefonata delle 22.13 c'è nella connessione, Wind ci comunica solo la cella inizio conversazione, non c'è la fine.
MC:
Ah, in non c'è la fine, allora quali sono le telefonate in cui... Non se le ricorda così a monte, dovrebbe riguardare, quali sono le due telefonate in cui dall'inizio ai fine aggancia la stessa cella.
GCM:
Rispondendo alle domande...
LL:
Alle 22.13 esattamente, alle 22.13, ho sbagliato io.
MC:
Lei può affermare, cioè voglio dire questo dato dell'aggancio della stessa cella dall'inizio ai fine della telefonata lo può interpretare motivando ovviamente questa interpretazione?
LL:
Diciamo l'idea che ci giunge subito è che il telefono quando inizia e fine cella sono uguali, che comunque è fermo, il primo pensiero è quello che il telefono è fermo, che non è in movimento.
MC:
I dati ufficiali Wind, l'ha già detto ma ripetiamoli, i dati ufficiali Wind di cui si è parlato, e quindi anche quella mappatura che le è stata mostrata, è esatto dire che diciamo è una mappatura che indica le celle, cioè le zone servite in astratto?
LL:
Sì. Diciamo loro c'hanno una proiezione con dei modelli matematici che tiene conto di vari fattori e poi dislocano i loro ripetitori in base a questi calcoli.
MC:
Diciamo è una suddivisione in zona, è in zone la mappatura.
LL:
In zona sì, però poi all'interno di ogni zona magari non vanno a verificare se effettivamente è quella cella che copre piuttosto che un'altra perché c'è un ostacolo, questo diciamo in linea di massima fanno dei calcoli e dislocano i ponti sul territorio.
MC:
Quindi la mappa indica tutti gli ostacoli che potrebbero in un certo punto di quella zona delimitata...
LL:
No, normalmente...
GCM:
Aspetti, aspetti.
MC:
In un certo punto o in più punti della zona delimitata formare un cono d'ombra? Vengono indicati questi ostacoli?
LL:
No.
MC:
Vengono individuati?
LL:
No, loro non tengono conto degli eventuali ostacoli che si possono creare anche successivamente all'installazione di un ponte in un determinato punto, loro fanno le loro proiezioni e poi non tengono conto di quello che può succedere dopo insomma.
MC:
Va bene grazie, nessun'altra domanda.
GCM:
Non ci sono altre domande.
FM:
Posso Presidente?
GCM:
Non è teste in comune, l'avete individuato anche voi, indicato anche voi?
FM:
Penso di sì. Ma sono velocissimo.
GCM:
Prego. Se è teste comune, prego Avvocato.

Parte Civile - AVV. Maresca

FM:
Mi scuso del ritardo quindi se caso mai è una ripetizione mi fermo subito, mi riferisco alla cella 30064 Wind se è sua esperienza e conoscenza se tutte le celle possono agganciare la connessione GPRS indifferentemente o ci sono delle celle specifiche finalizzate a quel tipo di connessione. O una vale l'altra, indipendentemente dalla zona...
LL:
Non sono sicuro della risposta, in questo non le posso dare una risposta certa, non gliela posso dare una risposta certa.
FM:
Ci dica la sua esperienza.
LL:
Non glielo posso dire, rischierei di dire una inesattezza.
FM:
Secondo aspetto: telefonate che non risultano o meglio che risultano sul telefono di Meredith Kercher 21.58.22 non consentono la localizzazione è giusto?
LL:
No, perché non vi è traccia sul tabulato.
FM:
E di conseguenza non permettono la localizzazione è giusto?
LL:
Certo.
FM:
Poi in riferimento alle immagini che lei ha mostrato vi è poi questa annotazione di servizio fatta da lei e trasmessa dal dottor Profazio che corrisponde immagino alle Slide che lei ha proiettato?
LL:
No, scusi quale annotazione?
FM:
Quella a sua firma.
LL:
Sì. Ah, sull'utilizzo del telefono.
FM:
Sull'utilizzo del telefono di Raffaele Sollecito, utenza fissa e utenza mobile, è giusto?
LL:
Io l'ho fatto dell'utenza... Sì, utenza fissa.
FM:
Non so se ne avete...
LG:
Sì, ha già parlato, ha detto l'utenza fissa non ha traffico.
FM:
Però lei nella sua annotazione fa riferimento ad entrambe le utenze dicendo che quella fissa non ha traffico.
LL:
Sì.
FM:
Era perché, chiedo alla Corte, la produzione dell'annotazione che viene poi trasmessa dal dottor Profazio insieme ad altre annotazioni di altri operatori di P.G. per altre attività. Utenza fissa e utenza mobile.
GCM:
L'annotazione che data reca?
FM:
L'annotazione è senza data Presidente, mentre la trasmissione del dottor Profazio, che io posso esibire perché richiama questa annotazione, è dell'8 novembre del 2007.
GCM:
Magari la mettiamo a disposizione delle altre parti.
GB:
Perché può darsi che stavamo producendo tutti la stessa cosa, qual è la sua?
FM:
È questa qui.
GCM:
Magari la mostriamo, così è più facile anche...
LL:
Sì, è lo stesso della proiezione.
FM:
Appunto siccome ho visto la proiezione è identica perlomeno la slide relativa, è quello su cui è stato...
GB:
Se devo dare il parere ora, la vedo un momento...
GCM:
Sì, la facciamo vedere a tutte le parti. Alle difese, prego.
GB:
Presidente da parte nostra...
GCM:
Prima vediamo se ci sono altre domande e poi... Ci sono altre domande Avvocato?
FM:
L'ultima, sempre in riferimento alle due telefonate che non risultano sui tabulati. Può anche derivare dal fatto che io schiaccio il tasto e ho un ripensamento immediato e la chiudo immediatamente?
LL:
Certo.
FM:
Quindi mi rimane sul telefono ma non aggancia la cella?
LL:
Certo.
FM:
Non ho altro Presidente, grazie.
GCM:
Era teste come anche alla Parte Civile, non anche alle altre parti.
FM:
Insisto per la produzione.
GCM:
Sì, per la produzione e acquisizione. Intanto possiamo congedare il teste.
FM:
Intanto se vogliamo esibirgli la sua annotazione a conferma che è a tutta sua produzione, sia...
LL:
Sì sì.
GCM:
Quindi riconosce come sua l'annotazione e l'elaborazione allegata alla stessa in che viene al teste mostrata ed il teste è congedato.
GB:
Per quanto concerne tutti i dati ai quali oggi si è fatto riferimento, per dare ovviamente alla Corte anche la possibilità di esaminare questi numeri, ora a prescindere dalle singole diapositive, io e credo però se saranno tutti d'accordo su questo immagino, io direi se si può fare una produzione completa, cioè i tabulati ai quali si è fatto riferimento tanto non sono tanti nel senso che riguardano i mesi, quindi di tutti i soggetti ai quali hanno fatto riferimento, magari anche cartacei. Poi l'annotazione che dice l'Avvocato di Parte Civile non contiene commenti, di fatto sono una introduzione quindi non ci sono problemi, ma anche ovviamente i dati che riguardano telefono di Meredith e quindi, come dicevamo prima, ci sono sia dati che riguardano i tabulati sia dati che riguardano l'apparecchio, quindi anche quei dati, quindi per essere una produzione completa credo che dobbiamo produrre tutto. Quindi io non ho nemmeno difficoltà a produrli nella forma loro perché sono annotazioni vere e proprie con dietro questi elenchi e non mi oppongo anche se è una annotazione.
LG:
Noi siamo dello stesso parere.
GCM:
Quindi si acquisiscono queste produzioni che vengono messe per...
MC:
Io Presidente produco anche la copia esatta del cd che è stato proiettato °ggi.
GB:
Questo cd che abbiamo proiettato era tutto quello che abbiamo visto?
MC:
Non c'è quindi roba in più, quindi su quello non ci sono problemi. Però lì mancano i dati relativi all'interno dell'apparecchio di Meredith.
MC:
Adesso io non ce l'ho a disposizione, se ce li avete voi...
GB:
Io ce li ho.
MC:
Se li posso vedere. Comunque nessun problema. Nessuna opposizione.
GCM:
Quindi vengono acquisite le produzioni indicate dalla Parte Civile Meredith Kercher, nonché le produzioni che tutte le parti chiedono di acquisire e relative alla esposizione del teste Ispettore Capo Latella, unitamente al cd che viene prodotto materialmente dal Pubblico Ministero. Facciamo venire intanto il prossimo teste.
MC:
Il teste Sisani.
GB:
Presidente gliela posso produrre alla fine dell'udienza che ancora mi servono quei dati?
GCM:
Sì sì. Intanto prendiamo questo del Pubblico Ministero e l'annotazione della Parte Civile alla quale ha fatto riferimento.
MC:
Il cd il Pubblico Ministero e l'annotazione la Parte Civile.
GCM:
È teste indicato solo dal Pubblico Ministero.