Jade Bidwell's Testimony

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search
This is a transcript of the original Italian testimony. See Jade Bidwell's Testimony (English) for an English language translation.
DEPOSIZIONE DELLA TESTE - JADE BIDWELL -
Key to abbreviations
GCM Giancarlo Massei Judge Presidente
GM Giuliano Mignini Prosecutor Pubblico Ministero
JB Jade Bidwell Witness being questioned Meredith Kercher's friend
CP Carlo Pacelli Lumumba civil lawyer Avvocato
DR Daniela Rocchi Defense Counsel for Raffaele Sollecito Avvocato
MB Marco Brusco Raffaele Sollecito's defense lawyer Avvocato
LG Luciano Ghirga Knox defense lawyer Avvocato
CDV Carlo Dalla Vedova Knox defense lawyer Avvocato
GCM:
non parla italiano. È presente l'interprete, potrà pertanto esprimersi in lingua inglese e le domande che le verranno poste saranno tradotte in lingua inglese per consentirle di rispondere in modo quanto più preciso e appropriato.

IL TESTE, AMMONITO AI SENSI DELL'ART. 4 97 CODICE DI PROCEDURA PENALE, LEGGE LA FORMULA DI RITO. Generalità: Jade Bidwell, nata a Birkenhead il 4 ottobre 1985.

GCM:
Il Pubblico Ministero può procedere all'esame.


Contents

Pubblico Ministero

GM:
senta, lei conosceva Meredith Kercher?
JB:
sì.
GM:
lei la vedeva spesso? Era in compagnia di qualcuno? Ci dica di chi.
JB:
sì, uscivamo fuori, andavamo nei pub e lei usciva con le sue amiche, Amy, Robin.
GM:
quindi generalmente lei la vedeva sempre con le sue amiche connazionali?
JB:
sì.
GM:
quando vide Meredith l'ultima volta?
JB:
la sera di Halloween.
GM:
dove l'ha vista?
JB:
al Merlin.
GM:
lei è rimasta al Merlin o è andata via?
JB:
sono andata via e siamo andate al Domus.
GM:
è andata via con Meredith?
JB:
no.
GM:
quindi lei stava al Merlin insieme a Meredith e le sue amiche, no?
JB:
sono arrivate più tardi, sì.
GM:
si ricorda se Meredith parlò o si incontrò con dei ragazzi, in particolare con dei ragazzi di colore, al Merlin?
JB:
non ricordo.
GM:
poi ha detto che lei è andata al Domus?
JB:
sì.
GM:
quando ha visto Meredith? Fino a che ora l'ha vista?
JB:
non lo so.
GM:
quando e come e da parte di chi ha saputo che era morta Meredith?
JB:
mia madre mi ha telefonato dicendomi che una ragazza inglese era stata uccisa, allora ho chiamato la mia amica Sam che è venuta a casa mia e noi siamo andate a casa sua, siamo andati a casa poi di Sam. Sam ha ricevuto la telefonata dalla polizia, qualcuno è venuto a prenderci e ci ha portato alla stazione di polizia.
GM:
in Questura chi c'era, chi ha incontrato?
JB:
prima di tutto Amy e Robin. Poi ho visto Nathalie, la mia amica Helen e un'altra ragazza di nome Allison è arrivata. Poi Sophie, Amanda e Raffaele, le due coinquiline di Meredith e i loro ragazzi.
GM:
ci può dire che atteggiamento tenevano in genere tutti quelli che erano presenti?
JB:
la maggior parte delle persone erano turbate, piangevano. La maggior parte delle persone era sconvolta ma personalmente ho notato che Amanda non sembrava molto sconvolta.
GM:
l'ha vista parlare al telefono, Amanda?
JB:
sì.
GM:
come appariva, aveva sempre questo atteggiamento anche quando parlava al telefono?
JB:
aveva lo stesso atteggiamento, non sembrava sconvolta.
GM:
quindi era, diciamo, impassibile, più o meno?
JB:
sì.
GM:
si ricorda che cosa diceva al telefono e anche cosa diceva ai presenti?
JB:
ricordo solo un paio delle frasi che ha detto, ricordo che disse che Meredith era stata trovata nell'armadio. Poi in un altro momento disse che lei aveva trovato Meredith.
GM:
disse? Non ho capito.
JB:
in un altro momento successivamente disse che lei aveva trovato Meredith.
GM:
quando lo disse questo?
JB:
non lo so.
GM:
a chi lo disse?
JB:
non ricordo, ero molto turbata, ricordo solo di aver sentito questa cosa.
GM:
che altre cose diceva a proposito del fatto che qualcuno potesse essere penetrato in casa?
JB:
no.
GM:
disse qualcosa sul comportamento dell'omicida, diciamo? Cioè come doveva aver realizzato il delitto?
JB:
no.
GM:
guardi, lei ha detto, il 28 gennaio 2008, pagina 17 del mio verbale, ricordo che lei avrebbe detto questo, che chiunque sia stato a commettere il delitto, dice "sicuramente deve aver osservato la casa dall'esterno per accertare che Meredith fosse da sola".
JB:
sì, ricordo.
GM:
se lo ricorda ora?
JB:
sì.
GM:
si è mai rivolta alle ragazze inglesi amiche di Meredith, Amanda?
JB:
a un certo punto si è fatta avanti e si è presentata ma io non le ho parlato.
GM:
ritorniamo a quando Amanda disse di aver trovato Meredith. Lei che cosa disse? Dove l'aveva trovata?
JB:
disse che l'aveva trovata.
GM:
lei ha parlato del guardaroba anche, dentro.
JB:
sì, ma erano due affermazioni separate, in due occasioni separate.
GM:
in una prima volta Amanda dice che l'ha trovata lei nel guardaroba?
JB:
no. Dissi questa cosa nella mia prima dichiarazione ma poi l'ho corretta, mi sono corretta su questa dichiarazione.
GM:
però lei ha dichiarato, il 28 gennaio 2008, pagina 12, allora avrebbe detto che è stata trovata. "l'ho trovata, è stata trovata nel guardaroba". Questa è l'ultima dichiarazione, se non sbaglio.
INT:
può citarla di nuovo? Perché ha detto "l'ho trovata, è stata trovata".
GM:
io leggo com'è nel verbale, è l'interprete che traduce le sue risposte: "allora avrebbe detto che è stata trovata, l'ho trovata."
CP:
io, "l'ho trovata io".
GCM:
per favore, abbiamo qua la teste.
GM:
"è stata trovata nel guardaroba".
JB:
sì, poi sono tornata alla stazione di polizia per correggere quello che avevo detto.
GM:
e quindi come l'ha corretta?
CP:
(sovrapp. Voci) la nostra è 11, la sua è 12, la sua è 17, la nostra è 16, la frase.
GM:
io sto contestando un passo delle dichiarazioni che ha reso.
GCM:
scusi, Pubblico Ministero, l'avvocato chiede che pagina è per seguire.
CP:
la mia è la pagina 12.
GCM:
scusate, magari aspettiamo un po' che anche l'avvocato.
GM:
poi lei ha detto anche un'altra cosa, lei ha riferito che lì Amanda e le persone presenti, qui non è molto chiaro, hanno indicato anche un altro luogo, un altro posto, dove si sarebbe trovato il cadavere.
JB:
non ricordo questo.
GM:
glielo leggo, pagina 12. "Poi qualcun altro ha detto: no era sul letto, era per terra". Ognuno diceva la sua insomma. Però per quanto riguarda... dice... sta dicendo Jade, parla l'interprete, "che può darsi anche che lei abbia cambiato versione pure, che più tardi abbia detto che è stata trovata sul letto".
INT:
lei... ha cambiato versione lei chi? Non posso tradurlo se non so chi è "lei".
GM:
se lei abbia cambiato versione... qui si presume sia stata Amanda, non lo so, qui... Che cosa ricorda lei. Poi vado avanti. Quello che ricorda, era sul letto, quello che ricorda, "non parlava direttamente con me, lo diceva con tutti, declamava insomma". Questo è quello che lei ha dichiarato a pagina 12 del 28 gennaio 2008 che dovrebbe essere il verbale fatto a Bergamo.
INT:
io... non so se è possibile, se io posso leggerlo e lo traduco a vista? Perché se non con "lei" "lui" non ha alcun senso in inglese.
GCM:
possiamo mettere a disposizione... magari se c'è evidenziato il passo.

L'INTERPRETE TRADUCE IL VERBALE

GM:
se lo ricorda ora?
JB:
no, non lo ricordo.
GM:
non se lo ricorda?
JB:
no.
GM:
non ho altre domande.
GCM:
il teste è solo del Pubblico Ministero, se ci sono domande?

Avvocato Parte Civile Pacelli

CP:
la sera del 2.11, mentre si trovava negli uffici della Questura, lei ha sentito dire da qualcuno dei presenti che la povera Meredith prima di essere uccisa aveva avuto un rapporto sessuale o comunque aveva fatto sesso?
CDV:
(fuori microfono) ...siamo in controesame.
CP:
sono in controesame.
GCM:
(sovrapp. Voci) essendo in controesame.
CP:
le due domande riguardano proprio l'ipotesi di accusa relativa alla calunnia, Presidente.
GCM:
sul racconto in Questura. Nell'ambito del racconto sentito in Questura, lei ha sentito, perché su questo stiamo parlando, se è stato fatto riferimento ad eventuali rapporti sessuali avuti?
CP:
prima di essere uccisa.
JB:
no.
CP:
l'altra domanda è sempre relativa all'ipotesi accusatoria di calunnia, signor Presidente. Sempre quella sera, mentre stava parlando nei locali della Questura, lei ha sentito dire da qualcuno dei presenti che la povera Meredith prima di morire aveva urlato, aveva gridato?
JB:
no.
CP:
grazie, Presidente.

Avvocato Difessa Rocchi

DR:
solo una precisazione. Lei ha riferito che ha appreso della notizia della morte da sua madre.
JB:
ho saputo che qualcuno era stato ucciso ma non sapevo chi.
DR:
ci sa dire a che ora l'ha saputo?
JB:
nel tardo pomeriggio sera, forse le cinque, le sei, non ricordo.
DR:
le è stato anche detto come era morta questa ragazza.
JB:
sì, mia madre mi disse che le avevano tagliato la gola.
DR:
non ho altre domande.

Avvocato Difesa Brusco

MB:
soltanto alcune brevi precisazioni. Ritorno alla domanda del Pubblico Ministero per chiederle un chiarimento. Cioè riguardo alle frasi riferite da Amanda il 2 novembre in Questura, la sera, in particolare riguardo al corpo della povera Meredith. Io quello che vorrei sapere: ma solo Amanda parlava o un po' tutte quante davano una versione, diciamo, più o meno credibile?
JB:
altre persone che parlavano di come era stato trovato il corpo?
MB:
sì.
JB:
no, era solo Amanda perché nessun altro lo sapeva.
MB:
però lei, nel verbale del 2 8 gennaio, a pagina 11, dice espressamente. "praticamente ognuno diceva la sua, chi diceva che era stata trovata nel bagno, chi diceva un'altra cosa e lei, Amanda, diceva invece dell'armadio".
JB:
ma quando gli altri parlavano di questa cosa erano solo delle ipotesi, delle illazioni, invece quello che ha detto Amanda lo diceva come fossero dei fatti.
MB:
ho capito, ma quindi ne parlavano tutti o no?
JB:
riguardo al modo in cui era stata trovata?
MB:
sì. Se no produciamo il verbale se permane il contrasto, insomma.
JB:
sì.
GCM:
tutti lo dicevano?
JB:
non ricordo se proprio tutti, tutti.
MB:
sì, bè, è ovvio. Amanda lei la conosceva o l'ha vista solo quella volta?
JB:
quella è stata la prima volta che l'ho vista.
MB:
Meredith le aveva mai parlato di Rudy Ghedé?
JB:
no.
MB:
sempre riguardo alla permanenza in Questura. Il comportamento delle coinquiline italiane com'era? In particolare, piangevano? Se lo ricorda?
JB:
non ricordo che piangessero, ricordo che erano molto tristi e turbate.
MB:
per quanto riguarda invece la circostanza della morte, lei ha detto che l'ha saputo da sua madre nel primo pomer... metà pomeriggio. Lei si ricorda da chi l'aveva saputo sua madre?
JB:
mia sorella chiamò mia madre perché l'aveva sentito alla radio.
MB:
quindi già si sapeva a quell'ora che era stata sgozzata, da quello che ha detto lei?
JB:
da quello che io ricordo.
GCM:
scusi, ma sua sorella era a Perugia o ion Inghilterra?
JB:
in Inghilterra.
GCM:
e anche sua madre?
JB:
sì.
MB:
Raffaele quella sera in Questura diceva qualcosa, da quello che ricorda lei?
JB:
no, era molto silenzioso.
MB:
dopo quella sera ha avuto modo di parlare con Amanda o Raffaele?
JB:
no.
MB:
se ricorda, sempre quella sera, se Amanda o Raffaele o qualcun altro avessero dei graffi o delle ferite evidenti.
JB:
no, non lo ricordo.

Avvocato Difessa Ghirga

LG:
difesa Amanda Knox. Lei quella serata in Questura, tutti sono lì, abbiamo capito come sono messi le prsone presenti. La testimone ha parlato mai direttamente con Amanda? O ha ascoltato i discorsi?
JB:
no.
LG:
lei sa chi è Filomena Romanelli?
JB:
può ripetere la domanda?
LG:
la domanda è: se conosce Filomena Romanelli, la coinquilina, e se era presente tra quelle persone in Questura.
JB:
non la conosco ma so che le coinquiline erano lì.
LG:
le chiedo se lei in Questura, rispondendo a una domanda del Pubblico Ministero, ricorda che Amanda diceva di trovarsi da una parte diversa dalla stanza e pertanto non ci ha potuto raccontare nulla di particolare su ciò che era dentro la stanza. Quindi se ricorda, la testimone, nell'ascoltare Amanda, se Amanda ha anche detto. "ero dall'altra parte della stanza di Meredith e non ci ha raccontato nulla di particolare su quello che poteva aver visto dentro".
JB:
non capisco la domanda.
LG:
esatto, forse ha ragione. Lei ha ascoltato Amanda ma non ci ha mai parlato direttamente.
JB:
sì.
LG:
ricorda se Amanda nel suo parlare diceva di trovarsi in una posizione diversa rispetto alla stanza di Meredith?
JB:
non capisco la domanda.
LG:
non è una contestazione, è solo per richiamare un ricordo. Se consente leggo.
GCM:
prego.
LG:
a domanda del Pubblico Ministero risponde il 28 gennaio, qui siamo a pagina 14 nostra sarà a pagina 15 del Pubblico Ministero: "Amanda dice: ero dall'altra parte della stanza; in effetti non è che si sia mai rivolta a noi per dire qualcosa di particolare a noi, quindi questi commenti sull'augurarci della morte di Meredith. fosse avvenuta senza dolore li abbiamo fatti tra di noi". Se vuole glielo do e glielo traduce come ha fatto col Pubblico Ministero, se mi autorizza, Presidente.
GCM:
PRSIDENTE - prego.

L'INTERPRETE TRADUCE IL VERBALE

JB:
sì.
LG:
non ho altre domande.

Avvocato Difesa Dalla Vedova

CDV:
circa la conoscenza di Meredith, lei ha raccontatao che conosceva poco Meredith, però ha anche raccontato che la sera del 31 ha visto Meredith prima al merlin e poi al Domus.
JB:
sì.
CDV:
lei si ricorda quando con Meredith vi siete fatti delle confidenze sulle questioni dei fidanzati?
JB:
Meredith mi ha parlato una volta di un ragazzo.
CDV:
cosa le ha detto? Sapeva se il ragazzo era italiano o inglese innanzi tutto?
JB:
sapevo che era italiano.
CDV:
e si ricorda che lei a un certo punto ha sollevato delle eccezioni circa la fedeltà di questo rapporto che questo ragazzo intrattenesse?
JB:
ricordo una volta in cui mi ha parlato di questo ragazzo, è stato un commento molto veloce, non ricordo molto bene, ricordo solo che sollevò dei dubbi su questo ragazzo ma non ricordo molto bene. Era un commento molto veloce.
CDV:
si ricorda che Meredith le ha raccontato che questo ragazzo una volta non si è fatto trovare raccontando poi una bugia e quindi Meredith aveva pensato che non fosse onesto, non fosse fedele?
JB:
non ricordo del tutto, mi sembra abbia detto che doveva incontrarlo e lui non c'era, non ricordo molto bene.
CDV:
io sto leggendo il verbale di sommarie informazioni del 2 novembre, dove io comprendo che lei il 31 ha avuto questa confidenza con Meredith.
GCM:
è così? L'ha avuta il 31?
JB:
non era il 31, quello era Halloween. Mi ha parlato del ragazzo ma non era la sera di Halloween.
GCM:
chi ragazzo era? Come si chiama?
CDV:
dal verbale non risulta.
JB:
no.
GCM:
non sa il nome, non le ha fatto il nome di questo ragazzo?
JB:
sapevo che era il ragazzo che aveva in quel momento, il ragazzo che viveva nell'appartamento di sotto.
CDV:
ho capito. Perché infatti io le ricordo che lei ha dichiarato che "per il modo in cui aveva parlato del suo ragazzo, io penso - cioè lei - che non lo considerasse proprio come fidanzato ma una persona che frequentava senza progetti sentimentali". Questo lo conferma?
GCM:
ricorda questa circostanza?

L'INTERPRETE TRADUCE IL VERBALE

JB:
non sapevo, pensavo che in quel periodo non fosse proprio il fidanzato ma qualcuno che le piacesse.
CDV:
ha avuto altre confidenze da Meredith circa altri ragazzi?
JB:
no.
CDV:
e anche il 31, quando vi siete incontrati nelle due discoteche, ha notato che fosse Meredith in compagnia di qualcuno?
JB:
solo le sue amiche.
CDV:
e non ragazzi?
JB:
solo ragazze.
CDV:
in Questura, quando lei si ricorda che ha sentito qualcuno dire Amanda circa il modo in cui è stata trovata Meredith e il fatto che fosse nell'armadio con la coperta. Si ricorda anche che qualcuno ha detto che Amanda avrebbe detto che potrebbe essere lei al posto di Meredith come vittima?
JB:
sì.
CDV:
e Amanda come sembrava in quel momento, preoccupata? Ha detto che era arrabbiata prima ma. sembrava impaurita, per esempio?
JB:
no.
CDV:
però era arrabbiata, ha detto prima.
JB:
non era turbata, sconvolta, ha detto. "sarei potuta essere io", sembrava arrabbiata più che altro.
CDV:
poi in relazione al chiarimento chiesto dalla pubblica accusa circa la dichiarazione, effettivamente esiste un verbale del 30, quindi successivo a quello del 28 gennaio, quindi parliamo del 30, dove la stessa testimone fa una rettifica. Lei dice. quindi volevo soltanto che lei mi confermasse, è vero che lei dopo due giorni ha ritenuto necessario tornare a fare una rettifica circa la tempistica di quando ha appreso la dichiarazione che qualcuno gli ha detto circa Amanda, che era stata lei la prima a trovare il corpo, e la seconda che è stata successivamente, secondo lei, acquisita quando Amanda che Meredith era stata trovata nell'armadio avvolta da una coperta. Quindi questo se lo conferma.
JB:
sì, sono tornata e ho detto che Amanda aveva detto prima che lei l'aveva trovato e dopo successivamente ha detto che "era stata" trovata.
CDV:
però, quando dice "Amanda ha detto" in realtà lei ha anche che Amanda non si è mai rivolta a noi per dire una cosa in particolare. Quindi voglio capire, quando dice "Amanda ha detto" in realtà dice "ho sentito che qualcuno mi ha detto di Amanda". Perché lei dice di non aver mai parlato con Amanda direttamente.
JB:
no, l'ho sentita.
CDV:
però, scusi, io le devo fare una contestazione perché è stata anche già analizzata, anche il Pubblico Ministero mi sembra ha fatto un riferimento. Lei ha affermato che Amanda... leggo di nuovo il verbale del 28 gennaio, la mia pagina è la 14: "dice che era dall'altra parte della stanza e in effetti non è che si è mai rivolta a noi per dire qualcosa".
JB:
lei era dall'altra parte della stanza ma camminava anche intorno alla stanza, parlava al telefono, non si è rivolta a me direttamente ma parlava con altre persone.
CDV:
quindi non l'ha appreso direttamente da... questo era il punto. Anche perché io le contesto ulteriormente che lei dice che questi commenti, in particolare sull'augurarci che la morte di Meredith fosse avvenuta senza dolore, "li abbiamo fatti fra di noi". Fra di noi chi? Gli inglesi, immagino.
JB:
io e le mie amiche, i miei amici.
GCM:
se il Pubblico Ministero vuole terminare l'esame se ci sono ulteriori domande, se non ci sono.

Pubblico Ministero

GM:
la domanda è questa: Amanda ha detto "l'ho vista" e lei l'ha sentita perché parlava ad alta voce? Pur non parlando con lei, lei l'ha sentita.
JB:
ho sentito Amanda dire che l'aveva trovata, non l'ha detto direttamente a me.

Presidente

GCM:
mi è rimasto un dubbio. Prima la testimone ha riferito questo: Amanda parlava del ritrovamento esponendo fatti, circostanze, gli altri ne parlavano in termini di ipotesi. Se può specificare innanzi tutto gli altri che formulavano ipotesi chi erano? Le ragazze inglesi, se erano le ragazza italiane o i ragazzi italiani?
JB:
durante tutta la sera sono state dette varie cose ma non ricordo chi abbia detto che cosa, come sapessero queste cose, ma Amanda sembrava sicura di quello che stava dicendo.
GCM:
possiamo congedare la teste, può andare.