Amanda Knox Interogation

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search
Verbale di interrogatorio
della signora Amanda Knox


Procedimento Penale n. 9066/07 r.g.n.r.
Procura della Repubblica di Perugia


del giorno 17.12.2007

Presso la Casa Circondariale di Perugia


Sono presenti:

Pubblico Ministero dott. Giuliano Mignini

Daniela Severi - Cancelliere B3

App. Danilo Paciotti - Sezione Carabinieri Polizia Giudiziaria

Giacinta Prefazio - Dirigente Squadra Mobile Questura di Perugia

Monica Napoleoni - Vice Comrnissario Questura di Perugia

Julia Clemesh - Inteprete


Per la trascrizione del presente Verbale le dichiarazioni rese dalla signora Knox sono state tradotte dal Prof Dott. Alessandro Clericuzio.


Il verbale è trascritto in n. 100 pagine numerate dalla numero 1 alla numero 100.


Verbale di assunzione informazioni della signora Amanda Knox assistita dall'interprete Julia Clemesh Nel verbale le frasi riportate e pronunciate in lingua da Amanda Knox sono state tradotte dal Consulente Tecnico dott. Alessandro Clericuzio.

Proc. Pen. n. 9066/07 Del giorno 17 dicembre 2007


Verbale integrate di dichiarazioni rese
come persona indagata dei fatti
dalla Signora Amanda Knox


GM:
Sono le 10.45 assistito per la redazione del presente verbale. In data 17 dicembre 2007, nel procedimento 9066/07 mod. 21 in Perugia, Casa Circondariale di Capanne, dinanzi al Pubblico Ministero dottor Giuliano Mignini, assistito per la redazione del verbale dal Cancelliere B3 dott.ssa Daniela Severi e dall'Appuntato Carabinieri Danilo Paciotti della Sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri sede addetto alla registrazione, presenti per esigenze investigative il dottor Giacinta Profazio, dirigente della Squadra Mobile della Questura di Perugia e il sostituto Commissario della Squadra Mobile di Perugia Monica Napoleoni, è presente altresi l'interprete dottoressa Julia Clemesh nata a Francoforte sul Meno
INT:
Si
GM:
Repubblica Federale Tedesca, il 17 settembre '74, residente a Perugia, Via Ricci, 70. E' comparsa Knox Amanda essendo in stato di detenzione si provvede alla registrazione audio e agli altri adempimenti di cui all'art. 141 bis Codice di Procedura Penale e agli altri adempimenti di Legge. Si provvede anche alla verbalizzazione riassuntiva invitata a dichiarare le proprie generalità e quanta altro valga a identificarla con l'ammonizione delle conseguenze alle quali si espone chi si rifiuta di darle o le da false, risponde. Ecco, lei deve dirmi le sue generalità. E deve dirmi, le generalità esatte. Allora, lei si chiama? Deve dire, sono e mi chiamo ...
AK:
Mi chiamo Amanda Knox
GM:
Nata a? Ecco mi deve dire ...
AK:
nata a Seattle
GM:
Seattle, Stato di Washington no?
AK:
Si negli Stati Uniti il 9 luglio 1987.
GM:
Che data scusi? Il? ....
AK:
Il 9 luglio '87
GM:
9 luglio '87. residente?
AK:
Qui?
GM:
No, residente negli Stati Uniti a Seattle ....
AK:
37 Avenue ..... una penna ....
GM:
bisogna scriverlo.... una penna .... si allora si da atto che 9821. Ecco, lei parla italiano? Lo capisce un po'?
AK:
Si ma io preferisco parlare in inglese
GM:
Si, ma comunque un po' lo capisce l'italiano?
AK:
Si, si ma io meglio aiutare ....
GM:
Lei ha uno pseudonimo? Soprannome?
AK:
Nella squadra di calcetto mi hanno chiamata Foxi Noxi (volpe cattiva n.d.r.)
INT:
Nella squadra di calcetto l 'hanno chiamata Foxi Noxi
GM:
Lo vuol dettare alla ...
INT:
Come si scrive?
GM:
Mi chiamano Foxi Noxi,
AK:
Solo quando io gioco a calcio
GM:
nazionalità statunitense, residenza come sopra, dimora come sopra, luogo di svolgimento dell'attività lavorativa? ... Dove lavora, è studentessa
AK:
Sano studentessa ....
INT:
Si studentessa
GM:
Stato civile nubile no? Condizioni di vita individuale, familiare, sociale normali, titolo di studio?
AK:
Ho finito la scuola superiore
INT:
Non è ancora laureata
GM:
Diploma di scuola media superiore
INT:
Si superiore si.
GM:
Occupazione? Sano .... E' studente universitaria?
AK:
Si
GM:
Sono studente universitaria, studentessa universitaria.
AK:
Si
GM:
Senta lei ha beni immobili? Ha delle case, terreni?
AK:
No
GM:
Impossidente. E' sottoposta ad altri processi penali, oltre a questo, ad altri processi o procedimenti?
AK:
No
GM:
Ha riportato condanne nello Stato o all'estero? Attenzione, bisogna .... Se ha dei procedimenti all'estero. Capito? Dei procedimenti in fase di indagini
AK:
No
INT:
La seconda domanda invece?
GM:
Se ha riportato condanne invece, nello Stato italiano o all'estero .... quindi anche negli Stati Uniti ....
AVV:
Vorrei che spiegasse ....
GM:
Ma è un reato quello?
AVV:
no amministrativo
GM:
lei lo dica, lei ha avuto delle multe, ha pagato delle multe negli Stati Uniti
AK:
Si
GM:
Si? ..... Ma per fatti che costituiscono reato? Non Io sa lei questo .... o per fatti che costituiscono illecito amministrativo
INT:
Per aver creato rumore
GM:
Ho capita. Esercita o ha esercitato uffici o servizi pubblici o di pubblica necessita? No. se ha ricoperto cariche pubbliche? Elettive per esempio ....
AK:
no
GM:
Cariche pubbliche no. Ecco lei quindi ha la facoltà di nominare un difensore di fiducia, ha i due difensori, lei conferma la nomina di questi difensori che sono presenti, quindi conferma la nomina degli avvocati Luciano Ghirga del faro di Perugia e Avvocato Carlo Dalla Vedova del Faro di Roma, presenti alla stesura dell'atto. E' presente altresi come collaboratore dello Studio Dalla Vedova, l'avvocato Giancarlo Costa sempre del Faro di Roma. Ecco. L'elezione di domicilio, dove vuole che le arrivino gli avvisi di questo processo?
INT:
In Italia giusto?
AK:
nell'ufficio del mio avvocato
GM:
Confermo l'elezione di domicilio presso lo studio dell'avvocato Ghirga. Il Pubblico Ministero le contesta quindi i reati che lei ha visto nell'ordinanza di custodia cautelare che sono i reati di cui agli articoli 110, 8 I capoverso,575, 578 e 609 bis Codice Penale, commessi in Perugia nella notte tra il primo e il 2 novembre 2007 in danno di Kercher Meredith in atti generalizzata. Verbali di assunzione informazioni, accertamenti ex art. 354 e 360 c.p.p. perquisizioni e sequestri, processi verbali di sopralluogo e tutti gli elementi richiamati dal Tribunale del Riesame di Perugia nell'ordinanza in data 30 novembre, 5 dicembre 2007. Quindi tutti gli elementi a suo carico ci sono dichiarazioni di persone informate sui fatti, ci sono i risultati degli accertamenti compiuti dalla Polizia Scientifica, quindi le impronte, in particolare l'impronta sul coltello, l'impronta il DNA sul coltello, il DNA nel bidet, e tutte le altre risultanze richiamate dal Tribunale del Riesame di Perugia nell'ordinanza 30 novembre 2007, 5 dicembre 2007. Quindi lei mi deve esporre quanto ritenga utile per la propria difesa
AVV:
Mi scusi, noi capiamo che vi sono indicate delle cose, nelle 30 pagine del riesame sono indicate altre cose, a lei gliele mette a suo carico e la invita a dire cose utili al processo, ha fatto quattro o cinque esempi, se ... io non credo che assolva il compito di metterla.
GM:
Allora guardi. Dunque lei è risultata
AVV:
Lei sta esponendo gli indizi a suo carico, si pub dire cosi? Ecco
GM:
Come no. Quindi è risultato nel corso delle indagini una serie di elementi di prova, elementi a suo carico che sono, che derivano dalle dichiarazioni di persone informate sui fatti, in particolare dalle dichiarazioni rese da, da delle dichiarazioni che sono state rese da lei stessa durante la fase, durante, nel periodo in cui lei era persona informata sui fatti, quindi precedentemente al 6 novembre 2007, ci sono dichiarazioni sempre di Raffaele Sollecito quando era persona informata sui fatti ancora, e dichiarazioni di Raffaele Sollecito in sede di interrogatorio di convalida, perché all'udienza di convalida il Sollecito ha risposto all'interrogatorio e ha quindi, le sue dichiarazioni sono quindi pienamente utilizzabili e sono ... ecco da queste dichiarazioni, poi passo agli altri elementi, da queste dichiarazioni si desume una ricostruzione che ad avviso della Procura non è credibile, di quello che è successo. Di quello che è successo, le cose sono diverse, io glielo spiego poi in particolare non e credibile ad avviso della Procura, quello che e poi quello che e stato dichiarato dal Sollecito anche in sede di interrogatorio, tutta la ricostruzione che è stata fatta dei vostri movimenti, suo e di Sollecito, la notte tra il primo e il 2 novembre 2007. In particolare quello che è successo la mattina del 2 novembre fino alle 13.00. Poi vi sono accertamenti, l'impronta del DNA, la traccia del DNA sul coltello di Sollecito e sulla lama di questo coltello c'è il DNA di Meredith. Lei sulla impugnatura poi c'è il DNA, le tracce ematiche quindi nel bidet, sua, anche nel lavandino
AVV:
sul bidet c'è il DNA e sul lavandino
GM:
Sul bidet di lei e di Meredith e sul lavandino c'è il sangue, la traccia ematica sua. Poi ci sono, nell'ambito degli accertamenti dattiloscopici che sono stati fatti, le impronte nonostante lei abiti, nonostante lei abitasse in quella casa e sia stata la persona che è rimasta, che si è mossa all'interno della casa per ultima, fino a ... c'è una sola traccia su un bicchiere, una sua sola impronta. E questo, questo fa ritenere che vi sia stata, che lei abbia tolto le altre impronte, perché non è, ad avviso della Procura, non è verosimile che lei abbia, che ci sia solamente una sola impronta sua del. ... benché lei abitasse nella casa. Ecco. Questi sono. Poi ci sono gli elementi questi sono sostanzialmente questi. Ecco. Vi sono poi ulteriori elementi che derivano da dichiarazioni di persone informate sui fatti. Io mi limito a dirle questo. Quindi lei ha la possibilità, io la invito ad esporre quanta ritenga utile per la sua difesa con I' avviso che le sue dichiarazioni potranno essere utilizzate nei suoi confronti no? Ma comunque ha facoltà di non rispondere, lei pub non rispondere ad alcuna domanda ma comunque il Procedimento seguirà il suo corso. Anche se non risponde. Poi se renderà dichiarazioni su fatti che concernono la responsabilità di altri assumerà in ordine a questi fatti l'ufficio di testimone con tutte ... ecco, lei quindi intende rispondere?
AK:
Si
GM:
Prima di tutto se intende rispondere? Allora intendo rispondere, mi protesto innocente no? Lei che cosa dichiara? Ammette il fatto o no? Ammette i fatti che le vengono contestati o no? ... Cioè lei e stata accusata di concorso nell'omicidio di Meredith Kercher e violenza sessuale. Lei, lo ammette questo fatto oppure si protesta innocente?
AK:
Innocente
GM:
Mi protesto innocente. Allora .... quando è arrivata a Perugia lei?
AK:
La prima volta sono arrivata con mia sorella per tre giorni ma la seconda
INT:
Quando?
AK:
Era agosto la prima volta che sono venuta in vita mia qui
INT:
Di quest'anno?
AK:
Si, per tre giorni
INT:
La prima volta ad agosto di quest'anno per tre giorni con sua sorella
GM:
E si chiama sua sorella?
AK:
Diana
INT:
Diana
GM:
E poi?
AK:
E sono tornata in Germania per un po' e poi sono tornata per la seconda volta a Perugia per restare il 20 settembre ....
INT:
Ad agosto per tre giorni, poi è andata in Germania ed e tornata a Perugia per starci, per rimanerci un po' ...
GM:
In Germania dove?
AK:
Grunenwald vicino ad Amburgo dove vive mia zia
INT:
Dove vive sua zia vicino ad Amburgo.
GM:
E sua zia si chiama?
AK:
Dolly che è il diminutivo di Dorothy
INT:
Dorothy. E' tornata a Perugia il 20 settembre
GM:
Il 20 settembre e lei ha trovato, nella casa di Via della Pergola chi ha trovato quando e tornata a Perugia il 20 settembre?
AK:
In realtà ho trovato Laura i tre giorni che era qui con mia sorella e mi hanno presentato Filomena e abbiamo deciso di vivere insieme. Ho incontrato Laura davanti all'Università per gli stranieri, abbiamo parlato del fatto che lei stesse cercando una coinquilina e ho incontrato Filomena e abbiamo deciso di abitare insieme ...
INT:
Ad agosto durante i tre giorni ha incontrato la compagna di casa di nome Laura
GM:
Mezzetti?
AK:
Non Io so ... la chiamiamo Laura
INT:
Non lo sa .... ha conosciuto Laura in quei tre giorni che cercava una compagna di casa e allora si sono messe d'accordo che a settembre sarebbe andata ...
GM:
E c'era solo Laura?
INT:
Ha incontrato, quando è andata a vedere la casa, ha conosciuto anche Filomena
GM:
Filomena Romanelli
AK:
Si
INT:
Si
GM:
Meredith non c'era?
AK:
No
GM:
Senta, lei fa uso di stupefacenti?
INT:
Qualche volta marijuana
AK:
Prendo la marijuana
GM:
Marijuana. Solo marijuana?
AK:
Nella forma di hashish
INT:
Marijuana nella forma di hashish ...
GM:
Non altre sostanze
AK:
No
INT:
No
GM:
E fino a quando ne ha fatto uso?
AK:
Vuole sapere quando ho iniziato? Ah no, vuole sapere fino a quando ...
INT:
L'ultima volta il primo novembre. Ma a chiesto fino a quando giusto?
GM:
Fino a quando si, si il primo novembre. La sera?
AK:
Si
INT:
Si
AK:
Si
GM:
Con Sollecito?
AK:
Si
INT:
Si
AK:
Con Raffaele si
GM:
E quanta ne ha presa quella sera?
AK:
Ho condiviso uno spinello ....
INT:
Ha condiviso, si sono divisi uno spinello.
GM:
Da chi l'ha presa questa sostanza?
AVV:
Da chi l'ha presa lei?
AK:
Non l'ho presa io .... era di Raffaele ho semplicemente usato il suo fumo
INT:
Era uno spinello di Raffaele.
GM:
E non sa da chi l'ha preso lui
AK:
No
INT:
No
GM:
E prima, quando è venuta a Perugia lei ne ha fatto uso? Prima del primo novembre
INT:
Ah, prima del primo novembre?
GM:
Si
AK:
Si
INT:
Si
GM:
E da chi la prendeva?
AK:
La fumavo con gli amici non la compravo mai. ... non la compravo perché per esempio davo dieci euro a Laura e lei la comprava per me ....
INT:
Non ne ha mai comprata direttamente lei solo insieme ad amici si sono divisi gli spinelli
GM:
E chi erano questi amici?
AK:
Una coinquilina .....
INT:
Una compagna di casa, le due compagne di casa italiane e i vicini di sotto.
GM:
Chi di questi? Giacomo?
AK:
Stavamo tutti insieme e fumavamo tutti insieme .... C'era un ragazzo che abitava al piano di sotto che si chiamava Riccardo e non lo frequentavamo, quindi con Riccardo non fumavamo e con gli altri si.
INT:
Tutti. E' girato tra tutti. tranne un ragazzo che si chiama Riccardo che none mai stato, che capita di sotto che non e mai stato nella loro compagnia a parte lui con gli altri
GM:
E Meredith ne faceva uso?
AK:
Qualche volta ma non tanto quanta me .... non cosi tanto
INT:
Eh qualche volta ma non molto
GM:
Ma chi gliela dava? Gliela dava ...... A lei chi gliela dava lo sa?
AK:
No, non lo so chi gliela dava, fumavamo insieme ma non so chi ce la dava ...
INT:
Lo stesso discorso, in compagnia solo
GM:
senta e quando ha iniziato a lavorare da Patrick, da Lumumba?
AK:
Subito dopa che sono arrivata ho cercato un lavoro, ho conosciuto un amico di Laura che si chiama Juve (fon) e che lavora per Patrick .... Non so il giorno, non riesco a ricordare il giorno. Era ottobre, credo .....
INT:
Allora quando è arrivata cercava un lavoretto tramite, c'è un ragazzo che si chiama Juve (fan) che lavora con Patrick e questo è un amico della compagna di casa di Laura, tramite Laura e questo ragazzo Juve (fan) è arrivata da Patrick ad ottobre sara stato
GM:
Ad ottobre?
AK:
Non mi ricordo di preciso
INT:
Si non si ricorda esattamente
GM:
E lo stipendio qual'era? Cioè quanta le dava Patrick?
AK:
intorno a 5 euro l'ora ...
INT:
Intorno a 5 euro all'ora
GM:
Quante ore faceva da Patrick?
AK:
Dipendeva da quanta gente c'era all'inizio lavoravo ogni giorno fino a circa ..... tra la mezzanotte e le due, iniziando alle dieci. Ma davo anche volantini durante il giorno, indipendentemente da quante ore facevo mi dava 15, 20 euro alla fine della giornata .... e quindi era .....
INT:
Secondo quanto lavoro, quanta gente c'era nel locale, finiva tra mezzanotte e le due della notte a lavorare e cominciava alle dieci. Durante il giorno distribuiva dei volantini, sempre per Patrick, e Patrick alla fine della serata le dava 15 euro o 20 euro e facendo i con ti veniva 5 euro l'ora in media.
GM:
Volevo sapere questo, l'orario di lavoro quindi era? Se lo vuole ripetere
AK:
A seconda se c'era da fare, finivo a mezzanotte o alle due
INT:
Cominciava alle dieci e secondo quanto lavoro c' era finiva tra mezzanotte e le due
GM:
Tutti i giorni oppure alcuni giorni soltanto della settimana?
AK:
All'inizio era ogni giorno ma quando mi hanno arrestata le ultime due settimane avevo lavorato due volte a settimana
INT:
All'inizio ci andava tutte le sere ma fino a due settimane prima di essere arrestata ci lavorava due volte alla settimana
GM:
In quali giorni?
AK:
Giovedl e martedl.. ..
INT:
Martedi e gioved

{{2col|GM|E' capitato che lei non sia, al di là, a parte la serata del primo novembre no? Prima, è capitato che lei non sia andata al lavoro una sera in cui lei aveva il lavoro, no? Che non ci sia andata e per quale motivo .... l'ha avvertita qualcuno?}

AK:
Se è mai successo ..... vediamo .... mi è mai capitato? ..... potrebbe essere successo che una volta io non sia andata perché stavo male ...
INT:
E' possibile che non ci sia andata una volta perché era malata
GM:
Quindi soltanto in un'occasione. Quindi la sera del primo?
INT:
Ha detto magari anche un'altra volta
GM:
Ah ecco
INT:
Ma lei non stava bene
GM:
Ah perché non stava bene
INT:
Si, si cosi di preciso non si ricorda
GM:
Lei non stava bene e ha avvertito Patrick di non star bene e quindi non pater andare.
INT:
Questa non ha detto. Non ha detto questo.
GM:
Lei dice "può essere capitato che io non sia andata perché stavo male una volta"
INT:
Aveva chiesto a parte il primo novembre vero? ...
GM:
si, si
INT:
Quindi parliamo a parte il primo novembre, la domanda è se aveva avvertito Patrick ....
GM:
La domanda è se in altre occasioni lei non è potuta andare al lavoro perché è stata avvertita ... in altre occasioni .... la domanda la faccia
AVV:
Eh ma questa e diversa da quella di prima
GM:
Allora la domanda che ho fatto prima era questa: è capitato che altre volte non sia andata al lavoro?
INT:
E la risposta era si, magari quando stava male
GM:
Stava male, è capitato altre volte che lei non sia andata al lavoro perché l'ha chiamata Patrick dicendole di non andare al lavoro?
AK:
No, non è mai capitato
INT:
No
GM:
Non è capitato. Senta, lei come si manteneva? Cioè quanto lei guadagnava. Quanta guadagnava diciamo alla settimana da Patrick?
AK:
Ho risparmiato i soldi che avevo avuto già dai miei genitori.. ...
INT:
I soldi dei genitori e anche dei risparmi fatti da lei prima
GM:
Ma da Lumumba quanto guadagnava in una settimana? L'ha detto no? ... mi sembra ...
INT:
Sui 15, 20 euro a sera
GM:
A sera, quindi circa 30 euro a settimana grossomodo no? perché erano due giorni
AK:
Si
INT:
Si
GM:
E i genitori, i suoi genitori quanta le mandavano, quanto denaro le mandavano e con quale frequenza?
AK:
Mi mandavano ogni mese più o meno quanta bastava per pagare l'affitto ...
INT:
Le mandavano tutti i mesi abbastanza per pagare l'affitto
GM:
Quanto? Quindi l'affitto quanto era?
AK:
300 euro al mese ... ma mi davano un po' di più .... lo mettevano nel mio conto in banca
INT:
300 euro al mese. Ma le davano qualcosa in più, lo mettevano sul canto suo. I suoi genitori mettevano sul canto di Amanda
GM:
Quindi le davano qualcosa di più, quindi quanta? Quanta, all'incirca 400 .... 500 euro non so .....
AK:
Forse intorno ai 400 ...
INT:
intorno ai 400 si
GM:
Oh, e poi i suoi risparmi. No? .... Si
INT:
Si
GM:
Ecco, ci può dire quanta aveva di denaro, il primo novembre ... eh?
AK:
Nel mio canto in banca?
INT:
Dove aveva questi soldi? ....
GM:
Quanta aveva e dove ce l'aveva? Se aveva dei conti ....
AK:
Okay, erano nel mio canto in banca
INT:
Sul canto corrente
AK:
... penso intorno ai 5 mila dollari ma non so
INT:
Pensa intorno a 5 mila dollari sul canto corrente
GM:
Canto corrente di quale banca?
AK:
Washington Mutual
INT:
Washington Mutual
GM:
Aveva un bancomat? 0 carta di credito?
AK:
Si
INT:
Si
GM:
ecco e questo bancomat dove sta? Questa tessera o carta di credito?
AK:
Nel portafoglio
INT:
Nel portafoglio che è stato sequestrato
GM:
Quanto aveva prelevato l'ultima volta prima del primo novembre?
AK:
Prendo sempre 250 euro perché è il massimo e prendo sempre il massimo perché c'è una spesa da pagare ad ogni ritiro quindi prendo sempre il massimo .... e Il metto nel cassetto dell a mia scrivania ....
INT:
Non si ricorda esattamente quale giorno prelevava, sa che prelevava sempre il massimo perché deve pagare un fisso e il massimo è 250 euro e questi soldi Il metteva nel cassettino della scrivania a casa
GM:
Della sua camera?
AK:
Si
INT:
Si
GM:
E quindi aveva 250 euro il primo? Quanto aveva?
AVV:
Gli traduca la domanda
AK:
Nella camera?
GM:
domando dove ce Il aveva, dove Il teneva?
AK:
Credo che potrei aver avuto intorno ai 300 euro .... circa ... nella mia scrivania ...
INT:
Pensa di avere in tutto 300 euro nel cassettino
AK:
Di solito prendevo 20 euro e Il mettevo nel portafoglio quando ne avevo bisogno
INT:
e prendeva 20 euro che metteva nel portafoglio.
GM:
Senta, lei conosceva Guede? Rudy?
AK:
Vagamente ...
INT:
Vagamente
GM:
Come l'ha conosciuto? Dove l'ha conosciuto?
AK:
L'ho incontrato un paio di volte, l'ho visto sul mio posto di lavoro e anche in centro e l'ho incontrato con i miei vicini in centro e l'ho anche visto al campo di basket... ero Il con tutti gli altri nella casa dei vicini
INT:
Al campo di basket?
AK:
No
INT:
A un party a casa dei vicini?
AK:
Si
INT:
L'ha conosciuto le sembra nel pub di Patrick, no, ]'ha visto le sembra nel pub di Patrick, poi al centro insieme agli amici
GM:
Quando l'ha conosciuto?
INT:
Agli amici .... poi insieme agli amici al centro di Perugia, gli amici i compagni di casa e gli amici vicini di sotto e poi l'ha vista al campo di basket e a una festa nella casa dei vicini di sotto.
GM:
Ecco, quando l'ha conosciuto?
AVV:
Quanto tempo prima
GM:
Quanto tempo prima, con quando se e arrivata a settembre ....
AK:
Credo che fosse intorno alla metil di ottobre ma non mi ricordo veramente ....
INT:
Mi sembra verso la meta di ottobre
GM:
Lo frequentava? Guede
INT:
A dire?
GM:
Se lo frequentava con una certa frequenza insomma, con una certa, se uscivano insieme
AK:
No
INT:
No
GM:
E' capitato che dovesse dargli dei soldi?
AK:
No
INT:
No
GM:
Senta, ma lei le sono, il denaro le è mancato quella notte dal primo al due? Le mancava il denaro, le mancava? ... a lei. ...
AK:
Non lo so non ci ho guardato .... il 2 non ho guardato ...
INT:
Non ci ha guardato nella camera
AVV:
Ma quando?
INT:
Il due novembre
AVV:
Ah ecco
INT:
il due novembre non ci ha guardato
GM:
E Meredith dove teneva i soldi?
AK:
Non lo so
INT:
Non lo sa
GM:
Senta, quando ha visto l'ultima volta il Guede?
AK:
Penso che l'ultima volta è quella di cui le ho già parlato e cioè una festa a casa dei vicini del piano di sotto
INT:
L'ultima volta le sembra che era alla festa alla casa dei vicini di sotto
GM:
Che e avvenuta quando?
AVV:
Più o meno
GM:
Più o meno, se non si ricorda ....
AK:
Verso fine ottobre ....
INT:
Verso fine ottobre
GM:
Fine ottobre, quindi vicino al 31? Eh fine ottobre ... fine ottobre ... comunque lei non si ricorda. Ascolti, il Rudy conosceva Patrick? Ha frequentato il suo pub?
AK:
Si l'ho visto al pub ma ce l'ho vista solo una volta ...
INT:
L'ha visto nel pub ma solo una volta l'ha visto
GM:
Ma che lei sappia si conoscevano i due?
AK:
Non credo ma veramente non lo so, non mi dava l'idea che si conoscessero ....
INT:
Non sembrava che si conoscessero, non lo sa
GM:
Lo sa o non Io sa?
INT:
Non ne e sicura ma quello che le sembrava e che non erano conoscenti.. ..
GM:
Da che cosa desume questa convinzione?
AK:
Perché tutti quelli che conoscono Patrick vanno subito da lui a parlargli e Rudy non lo faceva ...
INT:
Perché tutti quelli che conoscono Patrick vanno subito da lui a parlare con lui e Rudy non ha fatto cosi
GM:
Masi sono salutati, l'ha visti ....
AK:
Patrick saluta tutti quelli che entrano ....
INT:
Patrick saluta tutti quelli che entrano
GM:
Senta, ma lei andava d' accordo con Lumumba?
INT:
Si
GM:
Non vi erano problemi tra voi?
AVV:
Di che natura?
GM:
Problemi di qualunque genere non lo so ....
AVV:
Economici, personali ecco ....
GM:
Problemi dico in generale eh .....
AK:
No andavamo d'accordo ...
INT:
No, sono andati d'accordo
GM:
Senta, Lumumba era irascibile?
INT:
Era?
GM:
Irascibile, cioè si innervosiva facilmente, era nervoso?
AK:
No e un ragazzo rilassato, tranquillo ....
INT:
No e un ragazzo tranquillo.
GM:
Senta e chi aveva le chiavi della casa di via dell a Pergola?
AK:
Io, Meredith, Filomena e Laura ....
INT:
Tutte e quattro le ragazze
GM:
Tutte e quattro le ragazze
INT:
Si
GM:
Non ce l'aveva nessun altro le chiavi?
AK:
No
INT:
No
GM:
Un'altra cosa, le vostre camere ... all'interno dell'appartamento c'erano le vostre camere, voi chiudevate a chiave le camere o le lasciavate aperte?
AK:
Quando uscivamo? .... Io non chiudevo mai la mia porta, era sempre aperta, Laura e Filomena chiudevano la porta ma non credo che le chiudessero a chiave, anche quando uscivano di casa chiudevano le porte ma non a chiave .... ma non ho mai provato ad aprire le loro porte. Meredith qualche volta chiudeva a chiave, per esempio se stava dentro e si stava cambiando, e la mia era sempre aperta ....
INT:
Allora, solo Meredith si chiudeva a chiave quando si cambiava, ha detto in sostanza, se no non chiudeva nessuno la stanza a chiave
GM:
Ma in occasione del... quando è arrivata la polizia e loro si trovavano di fronte alla porta chiusa di Meredith no? Lei che cosa ha detto? Cioè ha detto per caso che Meredith non chiudeva mai la porta o che invece la chiudeva?
AK:
Ho detto che era strano che era chiuso e non rispondeva mentre di solito se la porta era chiusa a chiave significava che lei era dentro e il fatto che non rispondeva era strano ....
INT:
Era strano che era chiuso senza che rispondesse la Meredith, perché normalmente quando era chiuso ...
GM:
A noi risulta che la camera Meredith non la chiudesse. Ecco questo io glielo contesto. Cioè che solo durante una sua assenza per qualche giorno lei chiuse la camera
AK:
Non lo fa cosi spesso, non è una cosa frequente direi che ci sono state delle volte in cui ho provato ad aprire la sua porta per salutarla ed era chiusa a chiave e lei era dentro .... e quando invece lei era fuori non ho mai provato ad aprire la sua porta. Quindi non so se e chiusa ...
INT:
E' capitato, quando la Meredith non era a casa non ha mai provato ad aprire la porta, Amanda non ha mai provato ad aprire la porta, solo è capitato che la voleva salutare aprendo e invece Meredith ha detto "E' chiuso"
GM:
Non ho capita questo, cioè ... cioè la porta la chiudeva o no? Secondo quello che dice ... la camera la chiudeva o no?
INT:
Solo quando era ...
GM:
Solo quando si cambiava dice
INT:
Si, si
AVV:
no, anche quando andava via
GM:
E quando andava via ...
INT:
Anche una volta che era andata via per qualche giorno
GM:
Certo, certo .... oh, lei andava d'accordo con Meredith?
AK:
si
INT:
si
GM:
Non c'è stato mai nessuna variazione nei vostri rapporti?
AK:
No
INT:
No
GM:
Oh, Meredith è mai venuta con lei da Sollecito? A casa di Sollecito
INT:
Se lei è andata ...
GM:
No, se Meredith è andata con lei a casa di Sollecito?
AK:
No
INT:
No
GM:
Non ci è mai andata?
AK:
No
INT:
No
GM:
Quindi non è mai stata per il pranzo a casa di Sollecito?
INT:
No
GM:
Lei aveva notato prima de] due novembre eh? Io dico, aveva notato .... io dico il due, aveva notato tracce di sangue nel bagno in precedenza, nei giorni precedenti? .... nel tappetino, nel bagno vicino alla camera di Meredith
AK:
No
INT:
No
GM:
Oh, quindi ... dunque poi torniamo su questa giornata. Adesso volevo fare un passo indietro. Lei dove ha trascorso la notte di halloween tra il 31 ottobre e il primo di novembre?
AK:
Sano stata a Le Chic per un po', poi sono uscita e sono andata fuori al Merlin perché volevo incontrare un amico e poi verso le due di notte ho incontrato Raffaele fuori dal duomo e abbiamo deciso di andare a casa sua ...
INT:
Il 31 ottobre e stata prima al pub Le Chic
GM:
Si, fino a che ora? E con chi?
AK:
Ero Il conoscevo più a meno tutti pero me ne stavo per canto mio ... non stavo lavorando
INT:
Non ci lavorava ma ci stava
GM:
Stava Il cosi
INT:
Si con gli amici
GM:
Con gli amici ... chi erano questi amici?
AK:
Sono arrivata da sola, conosco Lumumba, conosco altre persone, altri compagni di classe, so che c'erano persone che vanno Il giusto per divertirsi al pub
INT:
C'è questo ragazzo che lavora da Patrick, Patrick c'erano delle compagne di classe, allo Chic
GM:
Sue?
INT:
Si, si
GM:
E chi erano queste ragazze?
AK:
Erano ragazze del kazakistan che stavano sempre insieme ....
INT:
Sono delle ragazze che stanno in gruppo, queste ragazze del Kazakistan e che vengono a trovarla qualche volta
GM:
e non si ricorda i nomi? C'era Raffaele?
AK:
No
INT:
No
GM:
Non c'era e dove stava Raffaele?
INT:
Ha detto che do po ...
GM:
Allora fino alle ore ... fino a che ora è stata a Le Chic?
AK:
Penso intorno alle una ....
INT:
Intorno alle una
GM:
All'una e poi?
INT:
Poi è andata incontro a amico davanti al pub Merlin
GM:
Chi è questo amico? L'amico che l'aspettava al Merlin, davanti al Merlin?
AK:
E' un ragazzo che lavora al Coffee break e un internet cafè con cafè .... Spiros
INT:
E' un ragazzo che lavora al Coffee break e un internet cafè con cafè .... Spiros
GM:
Un greco?
AK:
Si
INT:
Si
GM:
E poi dove siete andati?
AK:
Insieme a Spiros e ad alcuni suoi amici,
INT:
Allora aveva detto prima che li ha incontrato il greco (cambio nastro) è andata in qualche altro pub
GM:
Dove?
INT:
Nel centro, non si ricorda
GM:
In che zona del centro?
AK:
Nella zona de Le Chic e del Merlin ....
INT:
Intorno vicino al pub Merlin e al pub Le Chic .... in quella zona li ... intorno li
GM:
Non sa indicarlo?
AK:
Non so no mai stata prima ad altri pub
INT:
Non è andata a visitare altri pub prima
GM:
Senta, sa dove e con chi ha trascorso quella notte di halloween, Meredith?
INT:
Ha detto che dopo alla fontana ha incontrato Raffaele, dopo il giro con cui è andata a casa di Raffaele
GM:
A che ora l'ha incontrato Raffaele?
INT:
Alle due
GM:
Di notte e poi è tornata a casa con Raffaele. E sa dove e con chi ha trascorso quella notte del 31 ottobre, Meredith?
AK:
E' uscita con le sue amiche inglesi
INT:
E' uscita con le sue amiche inglesi
GM:
Lei l'aveva, le amiche inglesi può farmi dei nomi?
AK:
Sophie, Amy non mi ricordo tutti i nomi ma so che Sophie ed Amy c'erano
INT:
Amy, Sophie ....
GM:
E dove sono andate?
AK:
Penso che siano andate al Merlin è quello che lei ha detto
INT:
Ha detto che andavano al pub Merlin
GM:
Merlin ....
AVV:
Perché lo sa? Chiediamoglielo, scusi eh?
INT:
Perché Meredith gli aveva detto cosi
GM:
Cioè le ha detto Meredith che sarebbero andate Il perché lei le ha chiesto a Meredith di uscire insieme quella notte?
AK:
Nel pomeriggio gli avevo chiesto se aveva programmi e mi ha detto che sarebbe andata con le sue amiche al pub Merlin e gli ho detto "forse ci vediamo Il" ... ma non abbiamo preso appuntamento ...
INT:
Nel pomeriggio aveva .... Amanda aveva chiesto a Meredith se aveva qualche programma per la sera e Meredith ha risposto che andava con le amiche al Pub Merlin
GM:
Senta, lei ha ... conosce dei ragazzi spagnoli o ragazze spagnole?
AK:
Spagnoli?
INT:
Spagnoli eh?
GM:
Si, ragazze anche
AK:
potrei conoscerne ma di solito non chiedo da dove vengono
INT:
E' possibile ma non chiede da dove vengono di preciso.
GM:
Senta lei quando ha saputo che la notte tra l'uno e il due la Romanelli e la Mezzetti non ci sarebbero state? La Romanelli, Laura e Filomena ....
AK:
L'ho scoperto quando ho chiamato Filomena la mattina del due
INT:
la mattina del 2 novembre quando Amanda ha chiamato Filomena, ha saputo che non era ...
GM:
E di Laura lo sapeva?
AK:
Filomena mi ha detto che Laura era a Roma
INT:
Allora quella mattina del 2 novembre Filomena ha detto ad Amanda che Laura era a Roma.

(interruzione di registrazione)

GM:
Allora a questo punto si riprende la registrazione alle ore 11.50 e io ripeto la domanda, che cosa ha fatto nel pomeriggio del primo novembre e nella notte tra il primo e il due? Ecco e la mattina ovviamente del due.
AK:
Quando mi sono svegliata la mattina era a casa di Raffaele, il primo novembre, e sono andata a casa mia a fare una doccia per cambiarmi, avevo già parlato con Raffaele e mi aveva detto che sarebbe venuto da me, quando si sarebbe svegliato e tutto .... Quindi quello che ho fatto e stato che ho studiato poi ho messo via la mia biancheria ...
INT:
La mattina del primo novembre, allora la notte ha dormito a casa di Raffaele
GM:
La notte tra il 31 e il primo?
INT:
Si, la mattina si è svegliata a casa di Raffaele, dopodiché è andata, è tornata a casa sua per fare la doccia, cambiare i vestiti in attesa che la raggiungesse Raffaele. In attesa che la raggiungesse Raffaele si e messa a studiare, a lavare i panni, a mettere a pasta i panni
GM:
E poi?
AK:
Mentre ero Il ero in cucina a studiare e mentre ero in cucina Filomena e tornata a casa con il suo fidanzato, Marco, e hanno incartato un regalo e si sono preparati molto velocemente per una festa alla quale dovevano andare e ho continuato a studiare e Il ho aiutati ad incartare il regalo con Marco e quando se ne sono andati ho continuato a studiare.
INT:
Stava studiando, sono solo tornati a casa per un po' la compagna di casa Filomena con il suo fidanzato che si sono messi ad incartare un regalo che serviva per una festa. E lei l'ha aiutato, stava studiando in cucina e ha aiutato a preparare il regalo e poi ...
GM:
C'era Meredith? ....
AK:
Meredith dormiva
GM:
In quel momento ....
INT:
Dormiva
GM:
Ah dormiva
INT:
Si
GM:
Ah .... poi vada avanti
INT:
Poi dopa sono usciti due fidanzati Filomena con il fidanzato e lei ha continuato a studiare.
AK:
Mentre io studiavo, Meredith si è svegliata e credo che sia andata al bagno prima e poi è venuta a darmi il buongiorno e si è seduta a fare colazione. E abbiamo chiacchierato mentre io studiavo ...
INT:
Mentre poi stava continuando a studiare in cucina si è svegliata Meredith che e andata prima nel bagno e poi in cucina
GM:
A che ora? .... a che ora?
AK:
Penso intorno a mezzogiorno
INT:
Credo intorno a mezzogiorno e poi Meredith l'ha raggiunta in cucina per fare colazione e si sono scambiate informazioni della sera prima
GM:
C'era anche Sollecito?
AK:
No, non ancora
INT:
No non ancora
GM:
Non c'era ... poi? Vada avanti si ....
AK:
Abbiamo parlato di Halloween mi ha data qualche consiglio sui ragazzi ed e andata a farsi una doccia e mentre si faceva la doccia io ho pensato a cosa preparare per pranzo, perché stavo cominciando ad aver fame ... Ho tirato fuori delle case per pranzare e cioè pane e formaggio ... poi è arrivato Raffaele e mentre tutto ciò accadeva Meredith era sotto la doccia o nella sua stanza a vestirsi. Dopa che è arrivato Raffaele si e preparato un po' di pasta,credo per pranzo mentre stavamo mangiando insieme è entrata Meredith e ha o messo, o tirato fuori i vestiti dalla lavatrice, lo ha salutato ed è entrata in stanza sua ....
INT:
Allora, la Meredith stava in cucina a far colazione con Amanda si sono scambiate qualche parola dopodiché Meredith è andata a fare la doccia e vestirsi. Nel frattempo Amanda che cominciava ad aver fame ha pensato a cosa preparare per pranzo ha preso pane e formaggio ed è arrivato anche Raffaele che si è messo a cucinare la pasta, le sembra, per pranzo. Nel frattempo Meredith era sempre o sotto la doccia o a vestirsi. E mentre Meredith è tornata, mentre loro stavano pranzando, è tornata a prendere i panni dalla lavatrice.
GM:
Ha pranzato con loro?
AK:
No, aveva appena fatto colazione
INT:
No, aveva appena fatto colazione
GM:
Poi, vada avanti
AK:
Dopa che Raffaele ha mangiato mi è venuta voglia di suonare un po' la chitarra e Raffaele si è seduto ad ascoltarmi ... e in tutto questo tempo Meredith è tornata, si era vestita e tutto è andata alla porta e ci ha detto "buona giornata". Sano rimasta a casa con Raffaele a suonare la chitarra e a cantare un po' e poi intorno alle cinque non ho guardato l'orologio ma credo che fossero le cinque abbiamo deciso di tornare a casa sua.
INT:
Allora, dopa il pranzo Amanda e Raffaele si sono messi a suonare la chitarra e nel frattempo Meredith era uscita di casa salutandoli. Le sembra che sono rimasti a casa a suonare la chitarra fino a verso le cinque del pomeriggio quando sono invece andati a casa di Raffaele.
GM:
Un attimo, prima di andare avanti. Quando vi siete salutati con Meredith, Meredith le ha detto dove sarebbe andata? E a che ora sarebbe tornata?
AK:
No
INT:
No
GM:
Vada avanti
AK:
A casa di Raffaele ci siamo messi comodi e mi sono messa al computer per cercare delle canzoni che volevo imparare a suonare con la chitarra e nel frattempo so che Raffaele è andato in bagno, io stavo al computer trascrivendomi delle canzoni da Internet e difficile dire cosa e successo prima, ma quello che è successo e che mentre io usavo il computer e venuta un'amica di Raffaele a chiedere se poteva usare la sua macchina. Parlava italiano molto velocemente e quindi non so cosa si siano detti. Quando Raffaele era al bagno hanno suonato al campanello e io ho fatto entrare questa ragazza, e Raffaele è uscito dal bagno per incontrarla.
INT:
A casa di Raffaele Amanda ha cercato delle canzoni, musica sul computer per suonare con la chitarra nel frattempo Raffaele era andato al bagno. Mentre Raffaele stava al bagno ha suonato un'amica di Raffaele a cui Amanda ha aperto la porta e dopo questa amica di Raffaele ha parlato con Raffaele e le sembra che questa amica le avesse chiesto se poteva prendere in prestito la sua macchina.
GM:
Si, prima di andare avanti. A casa di Raffaele Sollecito nel bagno, no? Nel bagno di Raffaele Sollecito c'e la doccia?
AK:
Si
INT:
Si
GM:
Lei ha fatto la doccia a casa di Sollecito?
AK:
Si
INT:
Si
GM:
Oh, vada avanti si
AK:
Dopa aver usato il computer ho preso, ho letto Harry Potter in tedesco. gli ho dato il libro di Harry Potter mentre stava in bagno, ma lui non capiva, quindi dopo ci siamo messi seduti e glielo leggevo io e glielo traducevo e poi vediamo cos'altro abbiamo fatto .... Abbiamo visto il film Amelie mi è arrivato un messaggio Patrick e in risposta al messaggio gli ho detto, gli ho augurato una buona serata e che l'avrei rivisto dopo quando sarebbe stato ... Patrick mi disse che non dovevo andare al lavoro perché .... me lo aveva detto in italiano ma credo che il messaggio fosse "non ci sono molte persone non c'è bisogno che tu venga al lavoro" ....
INT:
Dopa siccome Amanda studia il tedesco e anche Raffaele vuole imparare Amanda ha un libro di Harry Potter in tedesco che stavano leggendo insieme, cercando di tradurlo insieme. Dopo hanno guardato il film Amelie
GM:
A che ora?
AK:
Non mi ricordo proprio l'ora ... mi dispiace
INT:
Non se lo ricorda
GM:
Non se Io ricorda. Il film?
INT:
Amelie si chiama si, allora Patrick aveva mandato il messaggio in italiano ma ....
GM:
E cosa diceva questo messaggio?
INT:
Che non c'era molta gente che non c'era bisogno che venisse a lavorare
GM:
Cioè diceva proprio cosi questo. A che ora l'ha ricevuto?
AK:
Non ho guardato l'orologio
INT:
Non ha guardato l'orologio
GM:
Dopo il film o prima?
AK:
Non ricordo
INT:
Non lo so
GM:
Lo ha visto Sollecito questa ..... lo ha saputo, oppure ... si e accorto di questo messaggio?
AK:
Non l'ha visto ma quando l'ho letto io ho detto "Uh! Non devo andare a lavorare!"
INT:
Non l'ha visto però gli ha fatto sapere che non doveva andare a lavorare e che era contenta quindi ...
GM:
e poi?
INT:
E poi ha risposto a Patrick dicendo "ci vediamo più tardi"
GM:
Cioè? Testualmente come ha risposto precisamente?
AK:
Il mio messaggio in inglese ma io l'ho scritto in italiano, quello che tentavo di dire "ci rivediamo e buona serata" ... cioè "ci rivediamo e buona serata" ....
INT:
Allora due cose. Una cosa e quello che ha scritto in italiano e una cosa quello che voleva dire in inglese. In inglese quello che pensava di voler dire era "ci vediamo dopa buona serata intanto" e invece ha scritto proprio in italiano "ci vediamo buona serata".
AVV:
Ha scritto la stessa cosa che significa anche in inglese. Lei ha tradotto la stessa cosa, non so se ha detto la stessa cosa ..
AK:
Vi sto dicendo in inglese cosa volevo dire ma quello che vi ho detto l'ho scritto in italiano
GM:
Faccia capire allora, scusi un attimo, lui manda il messaggio, sms, questo messaggio dice "c'è poca gente non venire. Stasera non venire"
INT:
Non venire a lavorare.
GM:
Non venire a lavorare. Questa cosa non era mai successa prima abbiamo vista.
AK:
No
INT:
No la prima volta
GM:
Quindi quella volta, per la prima volta lui chiama e dice "non venire".
AK:
Si era la prima volta
INT:
Si era la prima volta
GM:
Dopa quanta tempo lei gli ha risposto con l'sms? Si ricorda?
AK:
Penso di aver risposto immediatamente dopa che mi è arrivato
INT:
Mi sembra di aver risposto subito, subito dopa averlo ricevuto.
GM:
Ma lei come ha risposto? Lei cerchi di ricordare le parole precise.
AK:
Okay, ho detto "ci vediamo" a "ci vediamo più tardi buona serata"
GM:
Più tardi buona serata
INT:
mi sembra di avere risposto qualcosa di affermativo al suo messaggio dicendo "okay, ci vediamo più tardi"
GM:
Ci vediamo più tardi
AVV:
In italiano, ma in inglese che ha detto una cosa lei .... ce lo dica bene in italiano per favore
AK:
Dire "See you later" è come dire ciao
INT:
Quella che voleva dire era solo un saluto ciao
GM:
Però lei ha scritto ci vediamo dopa. In italiano ha scritto cosi, questo si ricorda
AK:
In italiano ho scritto ci vediamo più tardi buona serata ma significa nella mia lingua, ciao buona serata.
GM:
Oh, Lumumba conosce l'inglese?
AK:
No, non mi ha mai parlato, parliamo in italiano
INT:
No non ho mai parlato in inglese con lui solo in italiano
GM:
Vada avanti.
AK:
Abbiamo cenato con del pesce, mi ricordo questo, perché era molto buono e dopa, abbiamo cenato in cucina e poi dopa lui si e messo a lavare i piatti, e mentre lavava e colata dell'acqua sul pavimento. Da sotto al lavandino, perché i tubi si erano svitati e l'acqua era caduta sul pavimento.
INT:
Hanno cenato, hanno mangiato pesce e dopa la cena Raffaele ha lavato i piatti e mentre lavava i piatti l'acqua e andata in terra perché il lavandino e rotto, i tubi del lavandino sono rotti, hanno perso acqua.
GM:
Masi è rotto all'improvviso?
AK:
Non era proprio rotto, erano più che altro svitati i tubi
INT:
Si era la prima volta che i tubi erano staccati e dopa Raffaele Il ha riaggiustati
GM:
quindi è avvenuto all'improvviso, questa rottura?
INT:
Si
GM:
Si erano allentati? Che era successo? Che guasto era? Che tipo di guasto era?
AK:
Si era la prima volta che era successo
INT:
Si era la prima volta che era successo
GM:
Ma che cosa era successo? Cioè c'era una rottura del tubo oppure la vite, diciamo, come si chiama, era allentata .... no? ..... bisognerebbe vederlo ...
AK:
Io non Il ho esaminati ma quello che ho successo e che si e staccato ..... era allentato e basta non credo che ....
INT:
Si era staccato il tubo, si era allentato si
GM:
Allentato il tubo ecco vada avanti
AK:
Allora per eliminare l'acqua abbiamo preso i canovacci ... ce ne era troppa di acqua e sono andata nello sgabuzzino per vedere se c'era un mop, ma non c'era allora sono tornata in cucina e gli ho detto "non preoccuparti ho un mop a casa nostra" e cosi domani mattina lo prendiamo e possiamo pulire ....
INT:
Allora per togliere l'acqua in terra hanno usato gli asciugamani della cucina ma non bastavano, cercavano uno straccio nella casa di Raffaele, nel bagno ma non c'era allora ha detto "non ti preoccupare domani mattina te lo porto, ti porto uno straccio da casa mia"
GM:
Ma nel frattempo lo aveva chiuso il rubinetto no? .... Quindi I' acqua non scorreva più
INT:
Si
GM:
Ecco vada avanti, continui ....
AK:
Dopa di questo Raffaele era un po' arrabbiato che i tubi si fossero rotti, mi ha chiesto cosa volevo fare e abbiamo pensato di andare, di tornare in camera da letto io mi sono sdraiata sul suo letto e lui stava alla scrivania a preparare lo spinello.
INT:
Allora era Raffaele era dispiaciuto per questo incidente perché diceva che i tubi erano nuovi e allora per rallegrarla ha pensato a cosa potevano fare insieme e pensavano di fu'mare uno spinello insieme. Sono tornati a letto e Raffaele ha fabbricato lo spinello
GM:
Prima di andare avanti volevo un chiarimento. Quindi voi avete messo degli asciugamani no?
AK:
Erano piccoli e quindi non hanno fatto nulla e alla fine Il ho buttati nel lavandino ...... si Il abbiamo messi per terra, hanno tolto un po' d'acqua ma niente di che ... quindi Il ho messi nel lavandino e siamo andati nella sua stanza da letto.
INT:
Si erano degli asciugamani piccoli da cucina che non hanno avuto un grande effetto e che dopo ha buttato nel lavandino questi asciugamani
GM:
Raffaele aveva dei giornali in casa?
AK:
Penso di si
INT:
Si
GM:
Quotidiani?
AK:
Si
INT:
Si
GM:
Perché non avete usato la carta dei giornali che assorbe molto? E' una domanda che le faccio
AK:
Non ci ho pensato ....
INT:
Non ci hanno pensato
GM:
Oh, va bene, vada avanti continui a raccontare questa ... vada avanti, si
AK:
Mentre fumavamo ci siamo messi a chiacchierare su quello che avremmo fatto, e dopo che abbiamo chiacchierato abbiamo fatto sesso .... e dopodiché credo di essermi addormentata ....
INT:
Allora dopa che hanno fumato lo spinello hanno fatto I' amore e dopa crede di essersi addormentata.
GM:
Quindi Sollecito che cosa ha fatto? Si è addormentato con lei, non è andato, non è rimasto sveglio?
AK:
Si mi sono addormentata nelle sue braccia
INT:
Si si è addormentato nelle sue braccia
GM:
Poi? Vada avanti. Ha ricevuto .... un'ultima cosa, ci sono state telefonate quella sera?
AK:
No, ho spento ii mio cellulare
INT:
No ha spento ii cellulare. Amanda ha spento ii cellulare
GM:
Ha spento ii suo e Raffaele ha spento anche lui ii suo?
AK:
Non Io so perché non lo controllo quindi ... non so se l'ha spento o no
INT:
Allora non sa se I'ha spento Raffaele ma non le sembra di ricordare che avesse ricevuto telefonate
GM:
Ma come mai l'ha spento ii cellulare?
AK:
Per risparmiare la batteria, di solito lo tengo acceso la notte se la mattina dopa ho da fare, ma la mattina dopa era ii giorno che tutti avrebbero saltato a scuoia e dovevamo andare a Gubbio ii giorno dopa con Raffale. Casi ho spento ii cellulare perché non volevo che mi chiamasse magari Patrick per dirmi di andare a lavorare. Per cui l'ho spento e ho risparmiato la batteria.
INT:
Per non far scaricare la batteria
GM:
Ma poteva caricar!a
INT:
Siccome era fuori casa voleva risparmiare la batteria perché ii giorno dopa sarebbe poi andata con Raffaele a Gubbio e siccome il giorno ... lo lascia acceso durante la notte quando l'indomani deve andare a scuola, ma l'indomani non c'era scuola e quindi l'ha spento anche per non correre ii rischio che Patrick cambiasse idea e la richiamasse per andare a lavorare
GM:
Perché c'era ii rischio, cioè non era sicura che ....
AK:
Mi ha detto che non dovevo andare a lavorare ma era ancora presto e non sapevo se mi avrebbe potuta richiamare per dirmi "si, adesso ho bisogno di te" .....
INT:
No, quando ha chiamato Patrick dicendo che non doveva lavorare era ancora abbastanza presto e ancora poteva cambiare la situazione nel senso che arrivava più gente e non poteva ...
GM:
Una cosa volevo sapere, ii telefono di casa è squillato? Di casa di Sollecito?
AK:
Non mi ricordo ma non posso esserne sicura ....
INT:
Non si ricorda, non lo sa
GM:
Lei che cellulare ha? Quale era ii cellulare che ha spento? Di che marca è?
INT:
La marca o la compagnia del ...
GM:
No, no la marca, dicevo la marca
AK:
E' un telefono Nokia
INT:
Nokia
GM:
Nokia, ma che durata ha la batteria, cioè quanto, la carica de! cellulare di norma, del suo cellulare ...
AK:
Vediamo ..... penso un giorno ma non lo so .... perché quello che faccio e che lo spengo se non lo uso di notte. Ma se mi serve per esempio come sveglia, lo lascio acceso, poi vado a casa e Io ricarico, lo metto in carica .... Non lo uso mai fino all'esaurimento totale della batteria. Qualche volta lo metto in carica, qualche volta no.
INT:
Sembra che duri 24 ore, non lo lascia mai finire finché è al limite
GM:
quindi non c'era il rischio che si scaricasse, andando a Gubbio?
INT:
24 ore normalmente dura ...
GM:
Eh?
INT:
24 ore dura la batteria ...
GM:
No, domando, che rischio c'era che si scaricasse? Cioè non capi ...
AK:
Ma perché dovevo sprecare la batteria lasciandolo acceso?
INT:
Voleva essere solo sicura perché non le serviva tenerlo acceso per ....
GM:
Ma di solito la notte Io tiene acceso
INT:
Solo quando Io usa come sveglia. La mattina.
GM:
Eh la sveglia però si usa tutti i giorni, io la uso tutti i giorni
INT:
Ma ii giorno dopo non andava a scuola
GM:
Ah ....
AVV:
Lo ha detto prima, era un giorno di festa e quindi non ho messo la sveglia.
GM:
Quando doveva andare a scuola ha detto prima. Vada avanti con la descrizione.
AK:
Vuole sapere ancora di quella mattina? ..... Quando mi sono svegliata la mattina, mi sono alzata e Raffaele stava ancora a letto, mi sono vestita e sono andata a casa mia, per occuparmi delle mie cose .... quando sono arrivata a casa mia la porta era spalancata ii che era strano, allora sono andata in camera mia mi sono svestita, mi sono fatta una doccia e quando sono uscita dalla doccia, ho notato ii sangue nel bagno .... non ce ne era tanto ma anche quello mi sembrava strano .... ma al tempo stesso non è che ho subito pensato "oh Dia c'è stato un omicidio"
INT:
Si era addormentata la notte e ii giorno dopa si e svegliata a casa di Raffaele mentre Raffaele rimaneva a letto e tornata a casa
GM:
Ecco, fermiamoci un attimo qui. Volevo sapere solo questo ma ii due novembre, era festa alla ... perché ii due non e festa qui
AK:
I docenti hanno detto che non era un problema se non fossi andata a scuola perché a quanta pare tutti quanti saltavano quel venerdì....
INT:
Si c'era ii ponte anche l'insegnante ha detto che ....
GM:
Vada avanti, allora ha detto ....
INT:
Ha detto che non si aspettava che venissero gli studenti, che se non venivano ...
GM:
Glielo aveva detto ii giorno prima?
AK:
Si il mercoledì credo ....
INT:
Si il mercoledì a scuola
GM:
Chi è questo insegnante che glielo ha detto?
AK:
Non so ii name, ma è la professoressa di cultura, non mi ricordo ii giorno in cui me I'ha detto ... ma è stato durante quella settimana .... mentre parlavamo durante la settimana, un giorno ha detto che era tradizione fare ponte ii venerdì se giovedì è festa, cosi si fanno tutto ii week-end.
INT:
Allora l'insegnante di cultura ha detto che e un classico fare un ponte per gli studenti quando c'e un festivo giovedì e di farsi un week-end prolungato
GM:
Come si chiama questo insegnante?
AK:
non sono brava a ricordare i nomi. ...
INT:
Non se lo ricorda ii nome
GM:
Una donna?
AK:
Si una donna
INT:
Una donna
GM:
Va bene, vada avanti, lei si sveglia a che ora a casa di Sollecito?
AK:
Più o meno alle dieci
INT:
Intorno alle dieci
GM:
E poi?
AK:
Poi sono tornata a casa, la porta era aperta
INT:
Poi è tornata a casa sua dove ha trovato ...
GM:
perché è tornata a casa?
AK:
Per cambiarmi e fare una doccia ....
INT:
Per fare la doccia e cambiare i vestiti
GM:
Perché non ha fatto la doccia da Sollecito?
AK:
A vete visto la sua doccia? .... La sua doccia perde dappertutto .... è una doccia orrenda .... odio usarla .... e per di più tutto quello che mi serve per fare la doccia come lo shampoo è a casa mia ...
INT:
Perché è un posto brutto, piccolo che c'è poco spazio
GM:
Ma lei l'ha fatta altre volte la doccia pero anche il pomeriggio l'ha fatta
AK:
preferisco fare la doccia a casa mia ....
INT:
Preferisce andare a casa sua a fare la doccia e c'ha anche tutti i vestiti a casa