Amanda Knox Intercepted Prison Conversation (March 22 2008)

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search


For English translation please view with Google Chrome -- right click and select Translate to English


Original document available in File Library Prision Recordings 2007 to 2008


INTERCETTAZIONI


AMBIENTALI


CARCERE KNOX


R.I.T. 397/08


R.I.T. 397/08 Data. 22.03.2008 Ora Inizio. 09.50 Ora Fine. 10.55

Intercettazioni ambientali Proc. Pen. Nr. 9066/2007 R.G. Corte d’Assis A carico di Knox Amanda Marie + 1

INTERLOCUTORI:

AK: AMANDA KNOX

EM: EDDA MELLAS


EM:
Ehi, come stai?
AK:
Bene
EM:
Ohhh
AK:
Buona pasqua
EM:
Buona pasqua a te. Mi sei mancata. Ti voglio bene.
AK:
Sediamoci da quella parte
AK:
Mi fa sentire stupida sedermi uno di fronte all’altro ma (---)
EM:
Cos’è questo?
AK:
Eh, questo me l’ha dato Rosa,
EM:
Si
AK:
qualcosa che (---)
EM:
quindi?
AK:
Sto bene
EM:
Stai bene?
AK:
Si
EM:
Bene. Ti hanno fatto la lavanda dei piedi?
AK:
Oh si. Oh mio Dio, è stato così meraviglioso perché quando ne ho parlato con Don Saulo perché lui…
EM:
E’ il prete?
AK:
Don Saulo è il prete, ma è venuto il vescovo. E’ venuto il vescovo dell’Umbria e ha fatto la lavanda dei piedi
EM:
Stai scherzando?
AK:
Pensavo che avrebbe semplicemente versato un po’ d’acqua sul mio piede e basta, invece mi ha tolto le scarpe, ha versato l’acqua sul mio piede, ha lavato il mio piede con un panno e poi ha baciato il mio piede
EM:
Il vescovo?
AK:
Il vescovo ha baciato il mio piede
EM:
Il vescovo di Perugia?
AK:
Il vescovo dell’Umbria
EM:
Wooh
AK:
Ha baciato i miei piedi. Ho pensato, ma sta facendo sul serio? Perché in realtà (---) Nessuno prima aveva mai baciato i miei piedi
EM:
Chris si chiedeva se l’avessi presa sul serio
AK:
Certo che l’ho fatto. Ed è stato bello anche perché Don Saulo mi ha chiesto di suonare la chitarra. È stato strano perché abbiamo praticato con l’insegnante di chitarra più lentamente e subito prima, abbiamo avuto 5 minuti per praticare con la gente e poi devi fare così dadadadada e io ho detto “va bene”
EM:
Quindi hai suonato con altre persone?
AK:
Ho suonato con, ci sono altre due persone che di solito suonano la chitarra durante la messa
EM:
Ok
AK:
E io e Rosa siamo state le uniche della classe che eravamo in grado di suonare
EM:
Ok
AK:
Rosa non pensava neanche di farlo perché pensava di non essere in abbastanza preparata. Ovviamente non lo era perché ha suonato poco e praticamente suonava dididi. Ma è andata bene. Non si sentiva nemmeno con tutte quelle voci. C’erano centinaia di persone, guardie, volontari, insegnanti che insegnano qui che sono venuti a vedere il vescovo che ha baciato i miei piedi
EM:
Ohhh
AK:
Ed io…cosa sta succedendo?
EM:
Ohhh
AK:
Si, ero un po’ nervosa, perché lui è un uomo importante. Io non sono nessuno in confronto a lui.
EM:
Il vescovo dell’Umbria.
AK:
(---) si. Ha lavato i piedi di setti detenuti durante la cerimonia . è stato molto interessante.
EM:
Huahoo
AK:
È stato bellissimo
EM:
Fantastico! Ho parlato con Marianne. Le ho mandato
AK:
un’e-mail ieri perché Carlo mi aveva detto che avresti partecipato alla lavanda dei piedi. Pensavo che l’avrebbe fatto da un prete.
AK:
No
EM:
Comunque le ho detto tutto, le ho detto che immagino
AK:
che sia una cosa che ogni cattolico conosce e che avrebbe partecipato alla lavanda dei piedi e credo che lo farà un prete. credo che sia un segno di umiltà come quando Gesù lavò i piedi ai suoi discepoli prima di-
AK:
Si
EM:
E Marianne mi ha risposto. Perché è un evento
AK:
importante. Nella chiesa cattolica si fa così (---)
AK:
Si
EM:
l’abbiamo appena fatto questo è quello che si fa e dì ad
AK:
Amanda che è un vero onore essere scelti e che…
AK:
Si
EM:
Si
AK:
Sarebbe stato un po’ più normale se non fossi stata in prigione
EM:
(---)
AK:
In realtà era una cosa volontaria e don Saulo mi diceva Dai Amanda! E io Ok
EM:
Lo faccio io
AK:
Ho pensato che fosse strano perché io non sono cattolica credo che quando l’ho fatto mi ha anche accarezzato la testa dopo perché sai non sapevo che fare, mi aveva baciato i piedi. Quando è tornato poi mi ha sorriso e mi ha accarezzato la testa.
EM:
Ohhh è stato molto gentile. il vescovo dell’Umbria.
AK:
Si. È stato fantastico…vediamo…altre cose che sono successe…
EM:
Quindi hai suonato la chitarra con un gruppo e c’erano
AK:
altre persone che cantavano
AK:
Si, c’erano molte persone e tutti cantavano
EM:
C’erano i media?
AK:
No, non possono andare.
EM:
Ah ok
AK:
Se i media fossero stati lì io non ci sarei stata. Sono una volta possono partecipare in qualità di giornalisti perché in realtà chiunque può partecipare a questa messa perché è…
EM:
Io sarei voluta venire
AK:
Si…(---) oohh hai sentito che il Pubblico Ministero vuole parlare con te? Carlo ti ha detto niente di ciò?
EM:
No
AK:
Oh è interessante. Ha detto che te ne avrebbe parlato. Me l’hanno detto mercoledì…Don Saulo mi è venuto a dire che il Pubblico Ministero vuole parlare con te.
EM:
Ok
AK:
Il che mi ha stupito, insomma perché vuole parlare con mia mamma?
EM:
Si
AK:
Ma Carlo ha detto che sarebbe davvero un buon segno perché significherebbe che il Pubblico Ministero vuole parlare con te degli arresti domiciliari.
EM:
Ok
AK:
(---) Don Saulo dice che il giudice vuole avere un’immagine generale del mio carattere…
EM:
Ok
AK:
E io l’ho trovato un po’ strano. Perché non ascolta i miei avvocati che lavorano per i miei genitori quindi…possono offrirgli un’immagine…
EM:
E quando sarebbe?
AK:
Don Saulo me l’ha detto mercoledì e ha detto che avrebbe parlato, perché lui è in contatto con il Pubblico Ministero al quale racconta come va
EM:
Ah si
AK:
E non crede che io abbia niente a che fare(---)
EM:
Oh si
AK:
In realtà mi sta facendo un grande favore
EM:
Oh si. E Carlo ha detto che Don Saulo è in contatto con
AK:
il giudice e dice che…
AK:
non è …alle persone e ai media che dicono balle risponde dicendo che sono tutte cazzare… Ma questo è molto bello…
EM:
È una bella persona. Mi piacerebbe conoscerlo.
AK:
Don Saulo è in giro, ho chiesto di incontrarlo prima
EM:
Ok
AK:
Di solito è in giro. Potrebbe passare…di solito passa più tardi perché incontra la mia compagna di stanza intorno alle dieci e mezza
EM:
E quando ha detto che vuole parlare con me? Parla
AK:
inglese? O ci sarà bisogno di un interprete?
AK:
No. Probabilmente avrai bisogno di un interprete…ma non so…tutto quello che so è che…
EM:
Ma Carlo mi dirà
AK:
L’ho detto a Carlo e Carlo ha detto che se ne sarebbe occupato lui e che è davvero un buon segno, quindi bene, lui saprà se è davvero un buon segno.
EM:
Beh Carlo mi aveva accennato che tu volevi dirmi
AK:
qualcosa. Quindi probabilmente è questo.
AK:
Si probabilmente è questo.
EM:
Ok
AK:
Ahhh
EM:
Quindi? Si sta avvicinando!
AK:
Beh … cioè … ho anche visto … ho anche ricevuto la lettera di DJ in cui diceva che sì il primo aprile si sta avvicinando ma voglio che tu sia pronta a tutto
EM:
Certo
AK:
Ma lui è così, perché tutti gli altri gridano Il primo di aprile, il primo di aprile! e ho dovuto continuare a scrivere che il primo aprile non significa niente. tante cose possono succedere…non significa la mia libertà
EM:
Esatto. I media hanno minimizzato. Maria (sic) sta
AK:
raccogliendo informazioni dai media che dicono che il primo aprile è un gran giorno
AK:
Ma non è così.
EM:
Assolutamente no. Ha detto che si tratta di un’udienza
AK:
procedurale sulle procedure e si ne potrebbe venir fuori qualcosa ma allo stesso tempo potrebbe essere lo stesso
AK:
Potrebbe non significare niente
EM:
Potrebbe essere lo stesso. La cosa peggiore è che
AK:
rimanga tutto com’è ora.
AK:
Si
EM:
ma sappiamo che ti manderanno a casa comunque
AK:
Si, ma quando…è il problema. Ma non credo che anche da questa udienza del primo aprile non significa necessariamente che mi daranno gli arresti domiciliari, e tutto si concluderà verso la fine di aprile
EM:
Si, quando avranno visto tutto il materiale…ma
AK:
credo…hanno parlato con lei già un paio di volte e non so ma forse lo faranno di nuovo non ufficialmente e il Pubblico Ministero dice che va bene, ci sono i risultati del computer, ci sono i risultati dei test forensi non quelli ufficiali ma vediamo…si sta avvicinando
AK:
Si, lo so
EM:
(---)
AK:
Si sto bene
EM:
Ok, sei (---). Lo so
AK:
Sto bene, ossia non sono felice ma non sono nemmeno triste. Non morirò. Quindi è ((smorfia))
EM:
Oh, ho portato, ma non ho l’ho portato dentro oggi
AK:
perché tuo padre mi ha detto che prima di portare qualcosa dentro voglio avere la possibilità un’altra volta di portarti qualcosa qui
AK:
Per questo mese?
EM:
Per questo mese
AK:
Quindi tra martedì e sabato posso, porterò della roba martedì. Ho due paia di pantaloni da yoga
EM:
Due?
AK:
Uhm uhm
EM:
Me ne basta uno
AK:
Uhm
EM:
sono tagliati (---)con un nodo e sono stretti e leggeri
AK:
lunghi fino a qui. Quindi provali. Quindi ho portato questi
AK:
Non credo che posso avere troppi vestiti…
EM:
Due pantaloni da yoga, due magliettine
AK:
Uhm
EM:
E un paio di scarpe da ginnastica
AK:
Ok, perfetto
EM:
Ok… devi farmi sapere la taglia perché Christina verrà
AK:
il prossimo fine settimana e…
AK:
Davvero?
EM:
Si. Arriverà domenica quindi sarà qui lunedì quindi
AK:
martedì…
AK:
Il primo aprile?
EM:
Noo, non il primo, ma verrà Dolly con Nilesh, il nuovo
AK:
Ohhh davvero?
EM:
Uhm uhm
AK:
Potrà venire anche lui?
EM:
Uhm uhm
AK:
Davvero? Oh fantastico (---)
EM:
Quindi verrà alla fine della nostra visita dal 6 al 9
AK:
maggio. Quindi potrà a visitarti l’ultimo martedì che potremo venire a farti visita. Solo una volta ma cercherà di portare Nilesh, ci sta lavorando…quindi avrai la possibilità di incontrarlo
AK:
Ohh fantastico
EM:
Quindi avrai la possibilità di vederlo e poi tornerò a casa
AK:
e verrà tuo padre
AK:
Che bello
EM:
Uhm
AK:
Uhm…come stanno a casa? Cosa faranno per Pasqua?
EM:
Tutti dicono di non sapere. Pasqua è arrivata
AK:
all’improvviso…nessuno era pronto.
EM:
(---)
AK:
(---) mi ha detto Oh dovrei iniziare a pensare alla Pasqua! ma poi si è resa conto che Pasqua è già il prossimo fine settimana. Credo che voglia preparare qualcosa per i bambini. Credo che sia un po’ più ristretto, nessuno pensa a grandi celebrazioni fino a quando non uscirai allora celebreremo quindi
EM:
Oh. Che carini! guarda le mie unghie
AK:
Sii
EM:
Sono (---)
AK:
Per suonare?
EM:
ok…. queste sono corte…in realtà le ho dovute tagliare.
AK:
Perché le tue mani sono così (---)
EM:
(---)
AK:
(---)
EM:
Oh…non so
AK:
Ok i tuoi occhi sembrano a posto…ok
EM:
Mi sento bene. Veramente devo limarle perché stanno crescendo, ma l’insegnante di chitarra…stiamo studiando un sacco con l’insegnante di chitarra
AK:
Su cosa?
EM:
(---) non ti ho scritto, perché aspetto di vederti Si non puoi, ma ci aggiorniamo qui
AK:
Uhm…
EM:
Oh, hai ricevuto la lettera di Maria?
AK:
Si
EM:
Ok
AK:
Le risponderò oggi
EM:
Mi ha chiesto di chiederti della lettera da parte sua
AK:
Ma le sto scrivendo… Oh quello che voglio vedere è quanto ci impiega una lettera ad arrivare perché una lettera che mi ha scritto l’undici
EM:
Ok
AK:
e ha spedito il dodici è arrivata ieri…quindi ieri il ventuno…quindi circa dieci giorni
EM:
Ok
AK:
ma dipende
EM:
ok…e DJ si stava chiedendo se stai ricevendo le sue
AK:
lettere e se tu gli stai ancora scrivendo
AK:
Si! Non sta ricevendo niente?
EM:
Non sta ricevendo niente
AK:
Ohh
EM:
E gli ho detto…gli ho detto che eri preoccupata che
AK:
volevi che sapesse che gli stai scrivendo
AK:
Si
EM:
E che è solo il fatto che loro controllano tutto, le aprono
AK:
e le mettono da qualche parte, quindi…
AK:
Oh sono molto dispiaciuta. Perché gli scrivo quasi tutti i giorni…
EM:
Ha solo detto che-
AK:
Una lettera significa molto in un rapporto
EM:
Si si quando gli ho risposto gli ho detto Voglio che tu
AK:
sappia che so che ti scrive e lei sa che questo è il problema, che a volte le lettere arrivano e a volte no e che lei si preoccupa del fatto che la gente pensa che non stia rispondendo quando invece lo fa
AK:
Si
EM:
E ha detto che sapendo questo può stare tranquillo
AK:
Digli che questi bastardi…
EM:
(---) bastardi datemi la mia posta!
AK:
Si, lo so…che palle! Perché rispondo a tutti coloro che mi scrivono
EM:
Si
AK:
Quindi tutti coloro che non ricevono niente mi fa vergognare
EM:
Si…ma DJ lo sa
AK:
ma anche altra gente come…Riccardo (sic), il tipo della galleria d’arte
EM:
Si
AK:
Non ho avuto sue notizie e credo che questo significhi che non ha proprio ricevuto le mie lettere
EM:
Oh
AK:
Ed è una palla perché…
EM:
Lo contatterò
AK:
Si se…se solo puoi dire a tutti che sto mandando lettere
AK:
Si si ma vengono portate via
EM:
e la stessa cosa con altre cose che sono mancate, come
AK:
per esempio la cioccolata che avevi detto di aver messo dentro
AK:
Oh si anche quello
EM:
E abbiamo aperto la busta e dov’è?
AK:
bastardi!
EM:
Scomparso
AK:
(---)
EM:
Cos’era?
AK:
Devo dirglielo…il (---)è questo
AK:
Oh ok
EM:
(---)
AK:
(---)qualcosa che tutti avrebbero ricevuto. Lo so per certo che una persona perché Michy non l’ha ricevuto. L’ho messo nella cosa e ha detto di aver ricevuto l’angelo ma non lo e (---)cosa ha a che fare questo?
EM:
Si
AK:
e ora chiudo le mie buste con il nastro adesivo molto bene perché se davvero vogliono aprire le mie buste devono (---) se vogliono rifarle
EM:
O forse è per questo che non le fanno partire, non si
AK:
prendono nemmeno la briga di…
AK:
Oh cavolo…questo mi farebbe davvero incazzare
EM:
Si
AK:
Bastardi!...sono così arrabbiata per questo
EM:
Chiamerò … lo dirò a tutti di nuovo
AK:
avevo anche messo dei disegni, alcune bozze e le avevo mandate con il resto
EM:
World Parole (sic) anticipato che tutta questa roba
AK:
apparirà su e-Bay per essere venduta
AK:
Bastardi! Sono così arrabbiata per questo…perché ci sono anche cose che spero che la gente tenga in modo da usare quello che sto scrivendo
EM:
Uhm uhm
AK:
Perché questo è come un diario che sto tenendo…soprattutto quello che scrivo a D.J.
EM:
Si
AK:
perché sto scrivendo tutto
EM:
Si… E ho anche tre lettere che mi ha spedito per e-mail
AK:
ma la mia stampante è rotta quindi dovrò trovare l’Internet Point dove è andato anche tuo padre e (---)
AK:
So che era triste perché non ha ricevuto le mie lettere…ne ho mandate tipo cinque, quindi…
EM:
Dirò a tutti e quelli che mi dicono Amanda non mi
AK:
scrive che sono sicura che lo fa e se aggiungono Ma non ho ricevuto nessuna lettera dirò Bastardi!
AK:
Perché sono dei bastardi!
EM:
Ho detto forse non hanno abbastanza interpreti e scrive
AK:
troppe lettere e ci vuole davvero troppo leggerle tutte quindi ogni tanto buttano via qualche lettera e non glie ne importa niente…
AK:
È illegale!
EM:
Si, lo so…credo che loro pensino che quello che stiamo
AK:
facendo noi è illegale
AK:
Si
EM:
Oh e indovina? Altre cose che volevo…Maria ha
AK:
contattato tutti i senatori e legislatori dello stato di Washington e questa è la situazione e è così gentile ha detto la sua famiglia, i suoi amici, io e molti consulenti neutrali tutti credono che sia innocente e che non abbia niente a che vedere con questo e…la prima lettera era solo una lettera di ammonimento…e ora…si
AK:
Vogliono fare qualcosa?
EM:
Si Carlo vuole che prenda contatti con l’ambasciata
AK:
statunitense per fare una lettera ufficiale all’ambasciata italiana e allo stesso tempo stiamo sollecitando il sindaco di Seattle affinché scriva al sindaco di Perugia dicendo guarda avete una nostra cittadina lì l’avete tenuta in prigione per quattro mesi senza (---) non sei accusata di niente, i media diffondono notizie e il comportamento della polizia è stato terribile e ora si scopre che…
AK:
Nessuno sa quanto mi abbiamo trattato male. Solo io so quanto mi hanno trattato male…
EM:
Comunque…verranno mandate queste lettere (---)
AK:
Hai sentito papà, ti ha detto che hanno tolto alcune mie cose?
EM:
Si quando la polizia (---)
AK:
Si bastardi. Non siamo proprio amici in questo momento
EM:
E credo…credo che sono davvero disperati perché non
AK:
hanno trovato niente
AK:
Si lo so che sono disperati...e questo mi fa star male
EM:
Si
AK:
perché se davvero non state trovate niente, non fate nemmeno in modo di migliorare la mia situazione! Anch’io voglio sapere cos’è successo…
EM:
Si
AK:
voglio sapere cos’è successo alla mia amica…quindi…
EM:
E chi sono queste stupide amiche che stanno dicendo…?
AK:
le ragazze della…
EM:
le conosci per niente?
AK:
Le conosco, le conosco vagamente
EM:
Si
AK:
Siamo uscite alcune volte…appena siamo arrivate a Perugia…ma a loro piace andare in discoteca e fare tardi ma a me non piace e inoltre dovevo lavorare
EM:
Si
AK:
Quindi o lavoravo o stavo a casa
EM:
Ma credo che sia solo una delle sette che sta dicendo…
AK:
Si ce n’era una che pensava fossi strana
EM:
Si
AK:
Perché sono pazza o…
EM:
Ohh sii
AK:
Certo ((smorfia)) e perché te la prendi con me se non mi conosci nemmeno? Credo che fosse solo infastidita per qualcosa…e allora…come sta facendo la polizia, prendono una persona e Ok ce la prendiamo con questa persona perché non sappiamo niente di meglio. Non riesco nemmeno ad essere arrabbiata con lei…cioè è solo (---)
EM:
Si
AK:
Si potrei essere arrabbiata per quello che sta facendo ma non ha alcun senso per me…quindi è come…vorrei che smettesse di dire cose che non di cui non sa niente…
EM:
Si
AK:
Ma allo stesso tempo non sarà lei a cambiare la mia situazione…cioè lei non mi conosce
EM:
Ok
AK:
Non possono prendere sul serio quello che sta dicendo. Ovviamente il pubblico ministero cercherà di usare tutto quello che ciò che potrà ottenere da lei contro di me, ma ovviamente questo non cambierà il fatto che non ho niente a che fare con tutto questo..
EM:
Ok
AK:
Può dire tutto quello che vuole di me ma ci sono altre persone che possono parlare bene di me
EM:
Ok
AK:
Che rovescerebbero quello che sta dicendo di me
EM:
Abbiamo…possono contattare le altre tue coinquiline?
AK:
O…
AK:
Non so…
EM:
(---)
AK:
Non so…anche loro sono un po’ strane…l’unica cosa che ho sentito. Non so nemmeno quello che Laura o…
EM:
Filomena
AK:
Filomena hanno detto di me perché
EM:
(---)
AK:
L’unica cosa che so che hanno detto e che ho letto è che ero un po’ disordinata, ma voglio dire, non significa niente…
EM:
No
AK:
Soprattutto perché mi accusavano di non pulire (---)ma non ha alcun senso perché quando sono arrivata qui ero molto (---)quindi ah ah ah, dai…so che all’inizio, proprio all’inizio sono iniziate ad uscire storie false dappertutto. Uscì un articolo in cui Raffaele diceva E’ così dolce eccetera, eccetera ma ((smorfia)), ma qualsiasi cosa abbia detto di me era (---)
EM:
Giusto giusto
AK:
e ora dice cose buone di me
EM:
Esatto (---)? E sua padre parla bene di te, il prete parla
AK:
bene di te
AK:
Si, cioè quello che un prete dice supera tutto il resto. Dice che il modo in cui reagisci qui è molto importante
EM:
Si
AK:
Cioè non sono troppo solitaria ma allo stesso tempo non sto dando in escandescenza…
EM:
Si
AK:
Non ho attacchi di rabbia
EM:
Si
AK:
E quando piango cerco di farlo da sola, non sto cercando di attirare l’attenzione come alcune persone dicono quando qualcuno piange qui. Sono delle tali stronzate…tali stronzate….
EM:
Cioè non possono essere semplicemente tristi?
AK:
Pensano Come possono essere tristi? Perché sono in carcere(---) ah ah ah...davvero…non riesco a capirlo…ci sono persone che lavorano qui che semplicemente non riescono a capire
EM:
Perché uno dovrebbe essere triste?
AK:
Perché uno dovrebbe essere triste? Ossia la mia intera vita è controllata da altra gente. Il mio mondo è questa stanza, il corridoio lì fuori e la mia cella. Questo è tutto il mio mondo per gli ultimi cinque mesi, ovvio che sia triste, stupiti!
EM:
(---) voglio uscire…
AK:
Si
EM:
Che altro è successo?...ok…quindi il pubblico ministero
AK:
vuole parlare con me. Bene! Ci parlerò
AK:
Si, voglio dire, se dovesse
EM:
Ok. Ci parlerò
AK:
Spero che sia davvero una buona cosa. Non so sarà, cioè, perché so che il…Don Saulo mi ha detto che stava
EM:
Il prete?
AK:
Il prete. Don significa prete.
EM:
Ok
AK:
Cioè prete significa ((priest)) ma il titolo
EM:
Ok
AK:
Come padre ((father)) …
EM:
Ok
AK:
Don Saulo…lui è stato colui che ha sempre fatto pressione sul pubblico ministero dicendo E’ a posto, una brava ragazza, è una persona per bene…e credo che…questo abbia influito sulla decisione del pubblico ministero…cioè non so se il pubblico ministero da solo avrebbe chiesto di parlare con te, ma poiché è stato un prete a parlargli, dicendo…
EM:
Ok
AK:
Spero che vada bene. Oh
EM:
Si
AK:
una cosa che vorrei che dicessi a D.J. è che…D.J. ha paura ah ah ah …cioè è passato così tanto tempo da quando ci siamo visti e dice che ha paura che dopo tutti questi cambiamenti non sarà più in grado di riconoscermi dopo tutto questo ma io sono sempre la stessa persona
EM:
Sono a Perugia e la vedo spesso
AK:
…so che lui, come me, pensa molto a queste cose non so, cosa faccio durante il giorno
EM:
Si
AK:
…e come sto reagendo a tutto questo e ovviamente molta gente sta cercando di immaginarlo ma il fatto di non vederlo mai…ma non hanno idea…cinque mesi in prigione come possono cambiare una persona?...
EM:
Ti annoi, piangi…
AK:
(---) ma per quanto mi riguarda, non mi fido più tanto della gente, soprattutto qui…e voglio davvero vedere come reagirò nei confronti della gente quando sarò fuori poiché la fiducia è qualcosa che devo riplasmare nella mia mente
EM:
E sai cosa? Tu eri sopra la media, fidandoti di tutti
AK:
prima di questo
AK:
E questo mi ha rovinata
EM:
Si…un po’…ma…
AK:
Beh, so che un po’ di fiducia va bene, deve essere solo misurata con un po’ di cautela
EM:
Beh molta cautela
AK:
In certe situazioni
EM:
Esattamente
AK:
E la ragione per cui sono stata rovinata è che inizialmente mi sono fidata della polizia
EM:
Esatto
AK:
Mi hanno detto cose che non erano vere, mi hanno trattato come un testimone piuttosto che un sospettato, o se mi avessero trattato come un sospettato avrebbero dovuto almeno dirmi…farmi esercitare i miei diritti….ho sempre dato queste cose per scontato ma quando mi sono state tolte, questo è stato un durissimo colpo.
EM:
Si
AK:
Quindi…ovviamente non mi fiderò più tanto della gente in certe situazioni…ma ovviamente questo non significa che non mi fiderò più della gente
EM:
Bene bene
AK:
ovviamente mi fido della gente, ci sono persone che…e voglio fidarmi della gente
EM:
Bene
AK:
Quindi non sono completamente…
EM:
No
AK:
Cambiata
EM:
cambiata, danneggiata da tutto questo
AK:
no, non lo sono stata
EM:
Ti sei adeguata, stai crescendo e imparando delle cose
AK:
Si, e ho anche imparato cose che sono importanti…che voglio trascorrere più tempo con la mia famiglia, che voglio costruire davvero una buona relazione con D.J. per esempio, ed è una cosa molto grande per me
EM:
Uhm uhm
AK:
…quindi voglio solo che sappia che…gli scrivo, ma lui è ancora un po’ spaventato, ovviamente è passato così tanto da quando ci siamo visti…
EM:
Si
AK:
Ma va bene perché…
EM:
Ma tu gli scrivi sempre
AK:
Gli scrivo sempre…cerco di spiegargli come mi sento e tutto quello che sento…è sempre il primo a cui scrivo quando qualcosa succede…stavo ancora piangendo per tutta quella questione della polizia quando mi ha preso la mia roba mentre gli stavo scrivendo
EM:
E cosa hanno preso?
AK:
Hanno solo preso…credo i miei scarponcini da trekking
EM:
E cosa hanno a che fare?
AK:
Niente, credo che volessero solo prendersi i miei scarponcini
EM:
Li avevi indosso…quel giorno…?
AK:
No. La cosa divertente è che quando ero in Questura hanno preso le mie scarpe e sono andati a casa mia e mi hanno dato le scarpe da trekking da indossare in prigione che poi mi hanno portato via perché non è permesso indossare scarponcini da trekking in prigione
EM:
Quindi, aspetta un attimo, le scarpe da trekking erano
AK:
nella tua casa
AK:
Loro sono andati a casa mia, hanno preso alcune cose, tra cui i miei scarponcini da trekking, una gonna
EM:
Ok
AK:
…e un’altra maglietta che mi hanno tolto quando sono arrivata qui
EM:
Ok
AK:
… (---)quindi sono arrivata qui con un solo paio di pantaloni di ricambio e basta, niente scarpe
EM:
E ora e ora hai abbastanza vestiti
AK:
Si i vestiti sono a posto. Una cosa che vorrei chiedere…
EM:
Qualcosa da mangiare? Hai bisogno di qualcosa da
AK:
mangiare?
AK:
No, niente. Se riesci a trovare del parmigiano, quello si
EM:
Posso comprare un pezzetto piccolo o….
AK:
Quando vai al negozio puoi chiedere un pezzo intero
EM:
Ok
AK:
vai al reparto dove ci sono tutti i formaggi, il parmigiano
EM:
si, ok
AK:
ti daranno un grosso pezzo
EM:
Ok
AK:
poi quando vai in albergo, nel tuo albergo, taglialo a pezzi così grandi
EM:
Ok
AK:
e mettilo in una bustina di carta
EM:
Ok
AK:
e lo porti qui Ok altrimenti non posso averlo…
EM:
Ok
AK:
a parte il parmigiano, sono a posto
EM:
un paio di pantaloncini, due magliette e (---)
AK:
si queste cose vanno bene…un’altra cosa che volevo chiederti…vedi se riesci a trovarla perché non…è così importante ma ora sta facendo più caldo
EM:
si si
AK:
Cioè…
EM:
non è (---)
AK:
beh dipende, dipende
EM:
Nevicava quando sono arrivata la prima volta
AK:
Beh dipende dalle giornate, ma in questo periodo dell’anno inizia a fare più caldo, ma qui, le coperte che stiamo usando sono per (---)
EM:
Ok
AK:
Quindi o usi solo il lenzuolo o una pesantissima coperta di lana
EM:
Ok
AK:
Quindi darò la coperta di lana
EM:
La coperta di lana?
AK:
La coperta di lana, perchè agli inizi di aprile è quando inizia a diventare troppo caldo per usarla
EM:
Ok
AK:
Non è caldissimo, ma questa coperta è pesantissima…se riesci trovare quello che chiamano un copriletto che significa ((bed cover))
EM:
Ok
AK:
Non è…non è una coperta pesante, ossia è una coperta ma molto sottile, di solito la usano solo per decorare il letto
EM:
Ok
AK:
Quindi…credo che le vendano a coppie per letti singoli quindi se riesci a trovare qualcosa di economico come
EM:
Darò un’occhiata
AK:
Perché so che … tutto quello che abbiamo in camera io e Rosa lo condividiamo…per esempio sua mamma ha portato delle lenzuola e io sto usando le sue lenzuola…quindi se ho due copriletto posso usarne uno e darne uno a lei…e significa solo ((bed cover))
EM:
Ok
AK:
È quello che significa letteralmente
EM:
Ok
AK:
…anche…
EM:
Ok
AK:
Quindi se riesci a trovarlo, vestiti, il parmigiano e il copriletto sono completamente a posto.
EM:
Ok
AK:
Voglio solo sapere come stanno tutti
EM:
Si
AK:
(---) scriverò una lettera a Deanna…
EM:
Si
AK:
…spero che la riceva perché continua a chiedermi com’è la vita qui…una cosa bella e cento brutte!
EM:
…sai…studio la maggior parte del tempo
AK:
E questa è una cosa buona…
EM:
Sai cosa mi ha detto Carlo? Ho parlato con lui. Stavo
AK:
parlando con lui di sua madre. Sua madre è irlandese Quindi lei parla italiano perché…
AK:
lui è avvocato e lei dottoressa
EM:
(---)
AK:
Che?
EM:
E lui ha detto…ha detto io le parlo in italiano e lei mi
AK:
parla in inglese…e gli ho chiesto In che lingua parlano i tuoi genitori? Ha detto che sua madre parla in italiano a suo padre e suo padre le parla…sua madre gli parla in inglese e suo parla le parla in italiano perché l’italiano di Amanda è fantastico, molto migliore di quello di mia madre che è vissuta qui per…
AK:
Come?
EM:
Quarant’anni e più…
AK:
Se non prova…questo è il problema. Se ci provi davvero, come in questa situazione devi essere proprio stupido a non esser bravo…sono abbastanza al limite ora
EM:
Ma quello che ha detto è che sua madre ha solo amici
AK:
che sono americani, inglesi, irlandesi, questo è il gruppo di amici che frequenta, parla in inglese ai suoi figli e a suo marito quindi…ha detto…conosce abbastanza italiano per cavarsela, ma Amanda sta diventando davvero brava in italiano!
AK:
Effettivamente stentavo a parlare quando sono arrivata qui…quando vogliono parlare con mio padre io traduco per loro…con chiunque parli qui…parlo con Rosa e lei ovviamente mi corregge quando sbaglio, solitamente la coniugazione dei verbi, perché i verbi cambiano in modo strano a volte, comunque , a parte questo capisco tutto quello che mi dicono
EM:
Non è caldo
AK:
Si oh scusa
EM:
No, i miei piedi sono freddi
AK:
(---)
EM:
(---)
AK:
Dipende dalle giornate comunque…non sarai più sola quando arriverà Christina
EM:
Si, sola fino alla prossima settimana forse…che sono
AK:
una decina di giorni da sola…sola in quella casa enorme di pietre in mezzo al niente in fondo ad una strada imbrecciata, e non c’è nessuno
AK:
Ohh
EM:
Ci sono otto appartamenti
AK:
… hai portato dei libri?
EM:
Ho comprato un libro, dovrei…
AK:
Dovresti studiare tedesco! Posso scriverti in tedesco!
EM:
Puoi scrivermi in tedesco! Veramente ho portato il mio
AK:
computer…e passo molto tempo su skype, mi connetto a skype e parlo con…
AK:
Credo che D.J. sia su skype
EM:
Ah dovrei cercarlo
AK:
Si, puoi parlare con lui
EM:
Simon è su skype ma mi contatterà…credo che tutti
AK:
siano su skype, Jane è su skype, Deanna è su skype…
AK:
Davvero?
EM:
Tutti hanno skype(---) così da poter parlare spendendo
AK:
poco
AK:
Ah ok, potrò farlo quando esco da qui
EM:
Beh ho chiesto di questo, ho chiesto a Carlo… se… se
AK:
tu esci significa che anche Raffaele esce e lui andrà…beh, probabilmente…ma non è sicuro…e ho chiesto dove potrà andare e hanno detto che potrà andare a casa, dalla sua famiglia e ho detto Amanda può andare…dove? sai, c’è quel posto ma non potrà avere un telefono e internet e ho detto che non so…
AK:
Questo è il problema
EM:
Raffaele a casa avrà un telefono…
AK:
Dipende da dove vado
EM:
Ok
AK:
Perché se vado in questo posto…non potrò avere un telefono, non mi sarà permesso usare internet…dovrò lavorare…di solito non ti permettono di vedere nessuno al di fuori di questo posto, in pratica è come una prigione a parte per il fatto che posso muovermi di più…ma hanno detto che hanno detto che forse possono cambiare la regola per quanto riguarda la gente che può farmi visita, ma non credo che potrò usare…
EM:
Beh, se non potrai ricevere visite, l’altra cosa che Carlo
AK:
ha detto, ha detto che possiamo, se sei qui
AK:
(---)
EM:
Si… e anche se stai in un albergo, possiamo dire che
AK:
questo è il posto dove stai e allora potrai avere tutto questo…
AK:
L’altra cosa a cui stavo pensavo
EM:
Si
AK:
È che sarebbe un po’ esagerato, perché se non posso parlare con la gente…questa è una cosa molto importante
EM:
Si
AK:
E se mi tagliano internet…ok andrebbe bene lavorare, anche se non ho bisogno di un lavoro perché sto anche studiando quindi è…
EM:
Si. Credo che ci saranno persone intorno alla casa, ma
AK:
ho…lascerò il mio computer con la mia scheda internet…non hai bisogno che portino internet, sarebbe già…lì
AK:
Si, ma allo stesso tempo credo che quello che ho sentito di questo posto è che ti svegli presto, lavori tutto il giorno e poi hai quattro ore libere la sera per te, puoi usare il computer, internet o scrivere lettere o suonare la chitarra…quindi ci sono tante cose da fare lì, ma…non so…qualsiasi posto è meglio di qui
EM:
Si, assolutamente si… Forse puoi iniziare lì e vedere
AK:
com’è il posto
AK:
Ma dipende anche…beh non so…dipende anche da quanto tempo dovrò stare lì…
EM:
Si
AK:
Perché…cioè…se mi tengono… agli arresti domiciliari per l’intera estate
EM:
Si
AK:
questo mi farebbe davvero incazzare
EM:
Si
AK:
…ma possono farlo
EM:
Uhm uhm (---)
AK:
Beh, parla con Carlo
EM:
Lo farò
AK:
…e vedi cos’è meglio…
EM:
…e mi chiedo se gli arresti domiciliari implicano… che
AK:
uno di noi deve essere qui o devi essere (---)
AK:
…credo che significhi che devi essere (---)...ma non sono sicura. So che possono farmi visita ogni giorno
EM:
Si
AK:
A sorpresa e dire Siamo qui!
EM:
Beh, il mio problema è che quando sono partita…non so
AK:
se avrò un lavoro quando tornerò
AK:
Davvero?
EM:
Mi hanno detto Non sarebbe meglio se ti prendessi un
AK:
congedo non retribuito per tutto il resto dell’anno? e io ((smorfia))…da una parte posso essere qui tutto il tempo, dall’altra parte non avremo il mio stipendio…quindi, non so cosa succederà…
AK:
Ohh…i soldi…
EM:
Va bene, il denaro è l’ultimo dei problemi
AK:
…ma state pagando tantissimo per questo
EM:
Uhm uhm … passerà...non ti preoccupare, passerà.
AK:
Mi dà davvero fastidio che dover passare tutto questo con tutti questi sacrifici per non aver fatto niente
EM:
Per qualcosa che…mi far star male…cioè tutta la
AK:
situazione…Chris mi ha detto l’altro giorno, stava leggendo una storia di alcuni amici che erano andati a fare un’escursione in barca in Florida, la madre era in piedi nella barca e all’improvviso una razza salta fuori dal’acqua, la punge…la razza finisce nella barca e lei muore…l’ha punta così forte che è morta…e lui Che cosa assurda è questa? e io gli ho detto che era assurda come la nostra situazione. Eccoci qui. Abbiamo mandato nostra a studiare fuori e all’improvviso se ne va, e succede tutto questo, cioè è interessante sentire che cose di questo genere succedono in tutto il mondo ad altre persone… e non penseresti mai che potrebbero succedere a te…e questa volta…
AK:
Si
EM:
Dovremmo comprare (---) ah ah ah
AK:
ah ah ah
EM:
perché siamo noi…siamo noi…uhm il dottore ti ha mai
AK:
visitata?
AK:
uhm, quale?...ah no no stiamo ancora aspettando…
EM:
Ok. Stai bene?
AK:
Si. Non ho avuto le mestruazioni per due mesi e questo è un altro…
EM:
Stress?
AK:
Si, cioè è una palla essere qui
EM:
Ci sono stati dei momenti difficili nelle ultime paio di
AK:
settimane a casa… a volte mi dico…va tutto bene….poi aspettavo una tua chiamata. Cos’è successo con le telefonate?
AK:
Ah…ho scritto una domandina…
EM:
Hai incontrato il nuovo direttore?
AK:
L’ho visto…è un vero stronzo…non mi interessa cosa pensa di me…(---) comunque è un ragazzo giovane, davvero severo, davvero estremamente severo…per esempio non capisco proprio la differenza tra un cd educativo e un cd musicale, cioè se posso avere un lettore cd e se posso avere dei cd…
EM:
E le altre persone?
AK:
Quale cavolo è la differenza, soprattutto quando altre persone hanno cd musicali
EM:
Si
AK:
Altre persone ce li hanno e mi fa incazzare…io non posso tenere cd musicali
EM:
ma altre persone si
AK:
altre persone si…
EM:
Ok
AK:
Posso parlare con le mie compagne di stanza…posso parlare con le persone che passano di lì, lo faccio, ci sono persone che…c’è un’altra ragazza che attraverso il dormitorio…cantiamo tutte le sere, ma il motivo per cui non posso uscire con altre persone è la comunicazione, perché non posso comunicare con loro…la più grande stronzata…stronzata
EM:
Uhm…ti piacerebbe uscire…
AK:
…non è una cosa così importante…ma allo stesso tempo…
EM:
perché no? Si. Stai ancora facendo aerobica?
AK:
si, ma (---). È stata male l’altra volta e non sarà questo martedì perché è festa
EM:
Si
AK:
…quindi è ogni due settimane…ma comunque le ultime due notti io e… sono dolorante adesso… perché io e Rosa abbiamo fatto aerobica nella nostra stanza per un’ora ogni sera
EM:
Uhm
AK:
quindi dopo che ci siamo fatte la doccia entrambe ci esercitiamo fino a morire ah ah ah
EM:
vai d’accordo con Rosa?
AK:
si, sta migliorando perché ora mi sento di riuscire a parlare con lei un po’ di più. Appena sono arrivata, mi sentivo così fuori luogo che non avevo niente da dirle…
EM:
Ok
AK:
…quindi ero molto silenziosa….tutto quello che volevo, anche adesso, tutto quello che voglio fare è avere il mio spazio per studiare, per scrivere lettere, fare le mie cose
EM:
Si
AK:
solo questo...questo è tutto quello che voglio fare, fare le mie cose fino a quando potrò andare a casa
EM:
Si
AK:
ma qui non posso, perché…loro si aspettano che tu abbia rapporti con altre persone…è praticamente necessario quando ti trovi con una persona per ventiquattro ore al giorno…
EM:
Con cui trascorri molto tempo…
AK:
Si…quindi ora riesco a parlare con lei un po’ di più, parliamo della cella ho una foto di DJ molto molto bellanon so cosa pensi che è una bella foto ma praticamente è sopra la mensola, quando sta scalando con altri (--­)...ohh…anch’io…
EM:
E Rosa che dice?
AK:
Rosa, credo di si…(---) Rosa si comporta più da lesbica che,
EM:
oh carino
AK:
veramente appena sono arrivata mi ha chiesto se ero lesbica …e ci ha provato con me ma le ho detto che non sono lesbica e ho un ragazzo, quindi lei ha detto Niente…
EM:
tutto a posto?
AK:
Quando mi dà un bacio sulla guancia o mi morde la guancia, è tutto a posto, non mi importa (---)
EM:
Ok ok
AK:
(---)
EM:
Stai attenta ah ah ah
AK:
Non può fare niente
EM:
Ok
AK:
E è tutto a posto, non può fare niente
EM:
Ok
AK:
È tutto a posto soprattutto perché è così prossima all’uscita, non può prendere nessun rapporto
EM:
È prossima all’uscita?
AK:
Si perché…ha avuto una condotta così buona per sei anni
EM:
Si
AK:
Che vogliono farla … fra due anni…stanno pensando di offrirle per un cinque anni questa specie di accordo che ti permette di uscire
EM:
Ah
AK:
Durante il giorno e poi dormi qui
EM:
Torni
AK:
Di notte
EM:
Ah
AK:
Lo fanno in diverse parti della prigione, e hai un lavoro fuori e tutto il resto ma dovrebbe essere veramente una buona cosa
EM:
È un po’ come gli arresti domiciliari…esci ma poi devi
AK:
tornare
AK:
esatto, non sono arresti domiciliari perché dormi qui, ma non importa perché ci dormi solo qui…cioè chi se ne frega
EM:
ok. Bene!
AK:
quindi è molto presa da queste cose ma se non l’ottenesse dovrà stare qui per altri nove anni
EM:
Nooo
AK:
qui…lei mi dice di essere innocente…il che è una fregatura per lei…
EM:
lei ti dice che è innocente?
AK:
Dice che l’unico motivo per cui è qui perché aveva abbandonato Andy e non aveva un alibi per quella notte…e la polizia non ha trovato…il (---) questo è quello che mi dice…
EM:
Si
AK:
Ovviamente non ne so niente…se mente o altro…neanche mi importa, sinceramente
EM:
Si
AK:
Ci siamo trovate a parlare di come è arrivata qui, e come ha reagito a questa situazione e lei ha detto che è uno schifo per perché è dentro ma non ha fatto niente e io Sul serio? Perché sei stata qui per sei anni perché qualcuno ha ucciso il tuo ragazzo e
EM:
Non eri tu
AK:
…non eri tu…cioè se è vero questa è davvero una fregata, perché suo padre è morto mentre lei era qui, sua sorella si sta per sposare…cioè privata di cinque anni della tua vita, cioè sei anni…entrare qui all’età di diciotto anni…questo è…
EM:
È impressionante
AK:
Non posso nemmeno immaginarlo
EM:
Sai…credo…non posso pensare che questo
AK:
succeda…poi guardo cosa succede nel mondo dove la gente viene veramente uccisa e muore
AK:
(---)
EM:
Si si
AK:
Ma comunque io non starò qui ah ah ah
EM:
No no, soprattutto perché sei innocente ah ah ah…cosa
AK:
stavo per dirti?... Ah, D.J. mi ha detto di dirti che, gli ho chiesto come andava in Cina. Hai sentito cosa sta succedendo?
AK:
Si, cosa sta succedendo in Tibet?
EM:
Beh, è così…è una situazione pazzesca. Ha detto che un
AK:
autobus pieno di tibetani è stato fatto esplodere a Chengdu…
AK:
Chengdu?
EM:
Si ehh
AK:
O mio Dio
EM:
E credo che un gruppo di studenti tibetani sono stati
AK:
picchiati nelle scuole delle suore eh…ha detto che è incredibile…ha detto che la situazione è molto spiacevole perché i cinesi hanno subìto un lavaggio del cervello…
AK:
(---)
EM:
…affinchè pensino male dei tibetani, e quindi
AK:
è per questo che non mi piace il comunismo. Non perché non creda che possa essere un buon sistema…se… se…venisse messo in pratica bene…
EM:
Esatto
AK:
ci sono persone che lo usano così tu non sai più di quanto il governo ti dice
EM:
ti dice, si
AK:
fai quello che il governo ti dice…
EM:
ti dice, si
AK:
paghi quello che il governo ti dice…vivi la tua vita secondo il governo…
EM:
Si
AK:
e ho discusso di questa cosa con D.J. per così tanto!!
EM:
Beh
AK:
ha iniziato a confondermi le idee…
EM:
beh, lui ha detto di essere al sicuro ma che è
AK:
semplicemente una situazione incredibile…
AK:
si, ho visto in televisione…è molto grave
EM:
quindi ha scritto ha scritto questo…ha chiesto cosa ne
AK:
pensi
AK:
ho anche chiesto…perché sapevo che avrebbe potuto vedere tutto quello che i cinesi non vogliono che si sappia
EM:
Esatto
AK:
perché (---)
EM:
esatto, esatto
AK:
quindi aspettavo di vedere cosa avrebbero fatto se avessero aperto la lettera che mi avrebbe mandato…quindi…
EM:
Ahh
AK:
quindi volevo chiedere loro Cosa ne pensate del Tibet? ah ah ah
EM:
Mi chiedo se posso scrivergli un’e-mail chiedendogli se
AK:
può avere accesso a informazioni…che non siano passate per il governo cinese…e se possiamo scrivergli di questa questione, glielo chiederò
AK:
Si, ci stavo pensando perché sai (---)
EM:
Si
AK:
Sono quasi sicura che cinquanta delle mie lettere sono sperse là
EM:
(---)
AK:
Si…
EM:
Beh, abbiamo aspettato una tua chiamata…i ragazzi
AK:
sono venuti a casa non appena sono arrivata a cassa…
AK:
Che bello. Ti hanno salutata prima che venissi qui?
EM:
Si poi sono venuti tutti a trovarmi di nuovo prima di
AK:
venire qui e mi hanno detto di dirti che ti vogliono bene e di abbracciarti e baciarti da parte loro
AK:
Chi è venuto?
EM:
Oh sempre le stesse ragazze, Madison, Alex, Andrew
AK:
e…Josh e…chi altro?...solo loro quattro…e quando ho detto loro che…
AK:
Loro sono quelli che mi scrivono
EM:
…potevi telefonare hanno detto Ok, non ci muoviamo
AK:
finchè non chiama! Vogliamo essere qui quando chiama!
AK:
Oh si la questione delle telefonate
EM:
(---)
AK:
E ho scritto una domandina…dopo che Carlo mi ha detto Dovresti essere in grado di farlo adesso?!
EM:
Si
AK:
Si…e ho scritto una domandina e ho avuta una pessima conversazione con una delle guardie che mi ha detto Quando abbiamo l’informazione che ci chiedi, noi ti diremo quando potrai fare la telefonata! Basta scrivere domandina! e io ho detto Va bene...e papà mi ha detto di scriverne un’altra ma non credo che scriverò altre domandina
EM:
Ok, quindi non l’hai fatto
AK:
Hanno detto che quando riceveranno quest’informazione e siccome ho già fatto questa cavolo di domandina, mi diranno quando posso…
EM:
Di che informazione hanno ancora bisogno?
AK:
Non so…
EM:
Ok, chiederò a Carlo. Chiederò a Carlo. Perché è ridicolo.
AK:
È veramente ridicolo…ah vorrei davvero poter chiamare a casa
EM:
Si. Soprattutto quando sono là
AK:
Si
EM:
Ho aspettato
AK:
Mi dispiace
EM:
Non ti preoccupare
AK:
C’ho provato
EM:
Ho scritto delle lettere invece…
AK:
Ne ho ricevuto una…
EM:
Ah si?
AK:
Si. Molto carina … (---)
EM:
(---). Lizzy mi chiama E­
AK:
E-(---)
EM:
(---)
AK:
Sono così emozionata di tornare a casa…ci sono così cose a cui penso continuamente
EM:
Mi dico che saresti stata qui comunque…non saresti stata qui qui…ma saresti comunque stata in Italia
AK:
Se non fosse successo
EM:
Si…bisogna trovare il modo di andare avanti
AK:
Oh…
EM:
Contenta?
AK:
Oh non proprio contenta
EM:
Affrontare?
AK:
Affrontare è la parola giusta
EM:
Ok
AK:
Perché…sono arrivata alla conclusione che…ci ho provato così tanto a vedere le cose in modo positivo per me…
EM:
Si
AK:
Ma..si sono felice quando ricevo lettere, si sono felice quando vedo te
EM:
Sei felice della tua vita
AK:
Ehm…si, ovvio…ma allo stesso tempo è…
EM:
Ma
AK:
Si
EM:
Mi sto concentrando sulle cose positive…devo…perché
AK:
altrimenti…sarò sincera…alcune settimane prima di venire qui ho detto a Chris Devi farmi controllare da qualche parte e forse ho bisogno di medicine…
AK:
Veramente…una cosa interessante che ho imparato qui…sembra che a tutti, a parte cinque persone, me compresa tra queste cinque persone, vengono somministrate un sacco di antidepressivi…
EM:
Uhm uhm
AK:
…non sapevo, cioè, e questo veramente mi dà fastidio
EM:
Perché?
AK:
…perché tutti qui…quasi tutti qui non qui per consumo di droga
EM:
Si. Oh
AK:
Le persone che vengono qui…
EM:
Non hanno bisogno di altre droghe
AK:
Esatto, esatto…quindi non fanno niente…l’unica cosa che fanno è dare questi antidepressivi…ma non sono antidepressivi buoni ma antidepressivi che ti mettono ko
EM:
Uhm uhm
AK:
Perché li ho presi una volta…me l’hanno fatti prendere antidepressivi una volta quando stavo piangendo e mi sono sentita male e con capogiri e sono dovuta stare a letto tutto il giorno
EM:
Si si
AK:
E l’unica ragione per cui lo fanno è per scioccare la gente e questo davvero mi fa incazzare
EM:
No no
AK:
Perché come osi dare queste medicine a persone che hanno un’addizione alle droghe, e una volta che potranno uscire, li lasci uscire solo per farli tornare qui di nuovo
EM:
Perché si drogheranno di nuovo. Si. Le mie, non prendo
AK:
pillole antidepressive, le mie pillole sono per…
AK:
la pression e
EM:
la pression e
AK:
è alta ?
EM:
oh Di o
AK:
davvero ?
EM:
La mia pressione, il mio dottore, sono appena andata i ldottore (sic), che mi ha detto che era perfetta, era 170 e 60 o 70, 110 e 70…perfetta. E poi sono tornata dopo tutta questa storia e mi ha detto Devi stare più calma o rischierai un infarto…cioè…lo sento, posso sentire il mio corpo quando la pressione si alza, e quindi questo è quello che prendo ora…e non le prendo sempre
AK:
La cosa interessante è che per me è il contrario..la m a pressione è eccessivamente bassa...anche qui è molto bassa
EM:
Bene
AK:
Il che significa che quando sto in pieni mi viene il capogiro
AK:
Cosa mangi?
EM:
Ehm...veramente mangio molto bene...
AK:
Ok
EM:
Mangi carne?
AK:
No
EM:
Carlo dice che mangi carne
AK:
No
EM:
Ok
AK:
No...non nagio carne. Gli ho detto che mengio uova, gli ho detto che mangio
EM:
Ti danno verdure?
AK:
Mangio molte verdure
EM:
Frutta? Ti danno la frutta?
AK:
Mi danno milta frutta...mangio soprattutto frutta e verdure
EM:
Ok
AK:
Mangio molti fagioli
EM:
Bene
AK:
E molto formaggio
EM:
Ok
AK:
Quindi mangio piuttosto bene
EM:
E uova. Perchê ti apportano proteine
AK:
Uova ogni tanto…dovrei mangiare più uov a
EM:
Devi mangiare più uova. Io mangio un uovo al giorno .
AK:
Ok. Dovrei…perché li mangio due volte alla settiman a
EM:
Si, lo s o
AK:
ah ah a h
EM:
È per le protein e
AK:
Mangio molti fagiol i
EM:
Alcuni fagioli…dipende da che tipo di …
AK:
Lenticchie, ne mangio molto…mangio frutta e molt i spinaci, perchè compro mezzo chilo di spinaci e po i mangio insalata ogni giorn o
EM:
Dovrei vedere dove posso trovarla …
AK:
Sto dimagrendo …
EM:
Ah…mi hai visto?...esercizi o
AK:
Sei come me adess o
EM:
Esercizio …
AK:
…se com’ero io prima di venire qui… Oh mio Dio , mamma…stai proprio bene!  !
EM:
E ho detto hai ragazzi a casa che stavi dimagrendo e
AK:
hanno detto Quanti chili sta perdendo? Non aveva molt i chili da perdere…sulle gambe ho detto (--- )
AK:
In realtà sono contenta per t e
EM:
E lo volevo, sono soddisfatt a
AK:
Stai ben e
EM:
E indovina? Sono andata a correre  ?
AK:
Davvero  ?
EM:
S i
AK:
Ti dicevo quanto esercizio fisico sto facendo in camera mia…sono molto più magra…soprattutto il mio sedere
EM:
Bene
AK:
E quando facciamo queste cose, questi esercizi la gente che passa, le guardie dicono Cosa state facendo?...Stiamo facendo ginnastica!! (---)
EM:
Non hai parlato del tuo caso a Rosa, vero ?
AK:
No
EM:
No
AK:
L’unica cosa che le ho detto è che sono innocente Innocente. Ecco
EM:
e lei Si, come me!
AK:
oh Dio
EM:
spero di non trovarmi nella tua situazione…non ti offendere ma
AK:
qui per sei anni e ancora non l’hanno capito…interessante. Quando devo parlare con il pubblico ministero? (---)
EM:
vediamo cosa succede…ossia se non significa niente non significa niente. Non ripongo tutte le mie speranze. Carlo dice che è un segnale positivo
EM:
Si
AK:
e gli ho risposto che mi piacciono i segnali positivi!
EM:
ti piacciono i segnali positivi
AK:
mi rendono felice…anche se non sono segnali molto positivi
EM:
ma segnali positivi
AK:
è un segnale positivo
EM:
quindi, da quando non vedi Luciano? Dovrebbe esserequi sempre. Lui segue un ragazzo coinvolto nella mafia qui
AK:
Ah…Luciano…lo vedo una volta alla settimana, ma in quest’ultima settimana veramente non l’ho visto. È venuto Carlo. Credo che sia impegnato, ma allo stess o tempo…va bene, perché sta qui e mi dice sempre l e stesse cose …
EM:
Uh m
AK:
quindi va bene…non sta succedendo niente e so che no n sta succedendo nient e
EM:
la prossima settimana per ò
AK:
Incrociamo le dita! Dieci giorni…nove giorn i
EM:
Come ho detto, non voglio essere troppo eccitata pe r
AK:
questo primo aprile, perché non voglio esser e delusa….se succede qualcosa, yuppy  !
AK:
Impazzirò se qualcosa succede…perché sono molt o cauta, quindi se …
EM:
(--- )
AK:
Nove giorn i
EM:
Ma anche detto a Carlo…anche prima di questo…s e
AK:
parla con il pubblico ministero e vuole parlare degl i arresti domiciliari, torniamo dal giudic e
EM:
si s i
EM:
così poi venire a stare con m e
AK:
(---) si! quello sarebbe davvero fantastico! (--- )
EM:
Ho un piccolo appartament o
AK:
Si…ah si…quel posto piccolino. È un appartamento o tipo un motel  ?
EM:
È un appartamento .
AK:
È un appartamento. Bello! Si. Facciamo così  !
EM:
Ho un bagno, ho una camera, ho un divano in salotto (- ­
AK:
- )
AK:
C’è una cucina  ?
EM:
C’è una piccola cucina. Una stufa con due fornelli, u n
AK:
lavandino …
AK:
Tutto quello di cui hai bisogno …
EM:
È tutt o
AK:
Molto di più di quanto non abbiamo bisogno…sarebb e veramente fantastico. Potremmo trascorrere l’estate lì a h ah ah…forse perderai il tuo lavoro ah ah ah ma …
EM:
Ehi…ma cos’è importante nella vita  ?
AK:
Sarebbe bello stare lì, nella casa a mattoni…e la gent e può venirci a trovar e
EM:
Beh, veramente, perché so che …
AK:
ti insegnerò le lingue!  !
EM:
Diciamo che ti sistemi, non succederà prima che arriv i
AK:
tuo padre, ma se riusciamo a sistemarti sistemi diciam o in …
AK:
Se potessi stare un appartamento con te o papà quest o sarebbe fantastic o
EM:
Agroturismo agroturismo (n.d.t pronuncia non corretta )
AK:
Turismo  ?
EM:
Agro turism o
AK:
Agro?...non mi dice nient e
EM:
si chiama cos ì
AK:
Agriturism o
EM:
S i
AK:
Agri turism o
EM:
è una…struttura grande e vecchia, era chiaramente un a
AK:
vecchia e grande struttura che hanno trasformato in ott o piccoli appartamenti …
AK:
Ahhhhh h
EM:
e fanno anche delle colture nella proprietà puo i
AK:
partecipare alle attività dell’uliveto, vigneto, ecceter a
AK:
davvero? E tu stai in questo posto  ?
EM:
si, sto l ì
AK:
Davvero? Bell  !
EM:
S i
AK:
dì a Carlo che preferirei questo di gran lung a
EM:
Eh… ed è un bel posto sperduto…quindi dobbiam o
AK:
veder e
AK:
Oh …
EM:
se funzion a
AK:
si, chiedigl i
EM:
lo farò…È completamente recintat o
AK:
sarebbe molto meglio .
EM:
S i
AK:
Ma non so…come farebbero ad ospitare altre persone ?
EM:
Sono una serie di appartamenti. Appartamenti diversi e
AK:
al momento c’è solo un’altra persona in un altro appartament o
AK:
O k
EM:
Glielo chieder ò
AK:
Sarebbe fantastico !
EM:
S i
AK:
Sarebbe super fantastico !
EM:
…ha detto che possiamo usare come indirizzo quand o
AK:
siamo qui una stanza d’albergo, cioè purché sappiano dove sei, questo è l’importante. L’unica cosa è che…una volta…una volta che ti faranno uscire crediamo che potrai avere più libertà, potrei avere le tue cose, skype, potrai avere il tuo computer, potrai avere il tuo cellulare…dobbiamo veder e
AK:
sarebbe molto meglio che se fossi…quel posto non sarebbe male…ma l’unica cosa è che non riuscirei a comunicare con la gente…e questo mi romp e
EM:
Si…quindi forse siccome è un posto dove sappiamo ch e
AK:
puoi stare di sicuro…forse…un punto di transizione…fino a quando avremo capito cosa puoi effettivamente fare e se vediamo che non è quello che vogliamo allora possiamo guardarci intorno e trovare un posto migliore. Inizierò a parlarne a Carlo .
AK:
Ahh…quindi…niente della famiglia, amici non dicono niente ?
EM:
No, dicono solo che gli manchi...ah…Madison ha creat o
AK:
una specie di…ehm…sito web lettere per Amanda dove la gente può scrivere lettere e lei le legge prima e poi te le manderà. Mi ha chiesto di dirle cosa pensavo di questa lettera, credo fosse di un ragazzo che si chiama Robin (sic) da Prep (sic) …
AK:
S i
EM:
con cui sei stata molto gentile …
AK:
Si si mi ricord o
EM:
Robin (sic)?...No, Robin…qualcos a
AK:
Non so il suo cognome ma lo conosc o
EM:
Oh, lo conosci ?
AK:
S i
EM:
Ok…quindi ha scritto lì…Madison ha detto Non so s e
AK:
dovrei mandargliela questa! e io le ho chiesto Perché?...dice Ciao Amanda, so che hai bisogno di aiuto, ed è molto strano visto che si tratta di qualcuno che conosco, nel telegiornale eccetera bla bla bla, e poi continua Sai, non so cos’è successo là, non so se tu abbia ucciso la tua compagna di stanza o meno ah ah a h
AK:
ah ah a h
EM:
ma se l’hai fatto dovresti semplicemente dirlo e se no n
AK:
l’hai fatto speriamo che tu esca” che carino ah ah ah ok…forse non le mando questa lettera …
AK:
Si …
EM:
la gente che non sa cosa succedend o
AK:
beh, lui non mi conosc e
EM:
(--- )
AK:
(--- )
EM:
Si, ok…stavo per dire chiunque ti conosce bene…Sara è
AK:
stata la prima a scrivere e ha detto ahh …
AK:
ah ah a h
EM:
ah ah a h
AK:
Si…Sara è una brava ragazz a
EM:
L’hai sentita  ?
AK:
No…il che mi fa pensare che non ha ricevuto nessun a lettera…se hai la possibilità di dirglielo …
EM:
Oh, o k
AK:
Ho anche mandato…ne ho mandata una con gli (-- ­ )…quindi vediamo se l’ha ricevut a
EM:
Ok. Le posso mandare un’e-mail. E tutti stann o
AK:
parlando di questa cosa degli angel i
AK:
Beh, sto cercando di inviarli ah ah a h
EM:
E Janette, l’unica ad averne ricevuto uno e lo facev a
AK:
vedere dicendo “ah na na na na ”
AK:
ah ah ah (---) anche ne ha ricevuto un o
EM:
Credo di si. (--- )
AK:
S i
EM:
E Cristina ha detto Aspetta un attimo! E io? e io le h o
AK:
detto che neanch’io ne avevo ricevuto nessuno, quind i via! ah ah a h
AK:
ah ah ah veramente non ho più nessun (---), quindi no n posso farne più, ma posso disegnarli, non so …
EM:
Ok. Puoi farne (--- )
AK:
però posso fare dei disegni. E spero che la gente l i riceva …
EM:
Come va con la carta igienica  ?
AK:
Ah, bene. Ti dirò quando ne ho bisogn o
EM:
Ne hai ancora. E come va con i libri? Cosa sta i
AK:
leggendo  ?
AK:
Eh, ora…studio la maggior parte del tempo…ahm…m i piacerebbe davvero se fosse possibile...potresti vedere in una libreria quando sei in giro…(-- )
EM:
Odio questa libreria
AK:
Ah davvero!...c’è più di una libreria…anche se fosse n italiano, cioè per italiano che imparano cinese, cioè so o una grammatica …
EM:
Ok… non capisco il cinese perché è cho e poi un albeo
AK:
Si, perché puoi dire cho in quattro modi diversi e significa quattro cose divere
EM:
O mio Dio
AK:
Quindi choo è diverso da cho che è diverso da chou c e è diverso da chooo
EM:
Oh Dio
AK:
Quattro parole diverse ah ah ah
EM:
ah ah ah
AK:
Cho con l’albero significa…ok…cho…
EM:
Che significa
AK:
Non so ah ah ah
EM:
ah ah ah
AK:
ho detto per dire
EM:
quindi tra le lingue che stai studiando ti riesce meglio?
AK:
Ehm…direi francese tra le nuove perché francese è così simile all’italiano
EM:
E hai la cassetta, e il libro e il resto?
AK:
Ho il libro e il cd
EM:
Ok
AK:
Quindi sono a posto
EM:
OK
AK:
Per questo è strano per me non poter avere cd musical . Ho dei cd! Non farò niente con questi c  !
EM:
S i
AK:
Ma lasciamo stare …
EM:
Devi chiedere a Luciano. Quando lo devi la prossim a
AK:
volta diglielo perché credo che lui possa andare a parlare con il direttore e dire Sai …
AK:
Veramente il direttore gli ha detto una bugia sulla questione del lettore cd perché due settimane dopo aver detto a Luciano che mi aveva dato il lettore cd io ancora non ho niente. Quindi ha detto a Luciano una pura bugi a
EM:
S i
AK:
Quindi è un pazzo…ahm…ma, si solo perché, la questione con il cinese, il cd e il resto, va bene a parte per il fatto che non posso studiare la grammatica…ti dà solo costruzioni fatte, parole, frasi e cose di questo genere …
EM:
O k
AK:
..che va bene ma allo stesso tempo il modo in cui entri nella lingua non è solo attraverso parole e frasi, hai bisogno anche della grammatic a
EM:
La grammatic a
AK:
Quindi ho un libro per il francese, ho un libro per il russo, mi manca solo un libro per il cines e
EM:
Uhm uh m
AK:
Ahm…quindi mi piacerebbe …
EM:
Un libro di grammatica cines e
AK:
lo chieder ò
EM:
No, vedo dove posso trovarlo…in realtà Cristina verrà .
AK:
Quindi cercherò qui e se non trovo niente le dirò che abbiamo bisogno di un libro di grammatica cinese dagli Stati Uniti e lei lo può portare. Ehm Dolly e il bambino …
AK:
Non importa in che lingua è. Cioè se è dal tedesco a l cinese, ok, se è dall’italiano al cinese, ok, anche se è da l francese al cinese va bene…perché posso intuire i l significat o
EM:
O k
AK:
ma se è dal russo al cinese n o
EM:
ok. Come va con il russo  ?
AK:
Il russo…anche è difficile e ci passo meno temp o perché… mi piace molto il frances e
EM:
S i
AK:
Il modo di parlare è molto bello perché suona (--- )
EM:
S i
AK:
…e passo molto tempo a studiare cinese perché vogli o poter scrivere qualcosa a D.J .
EM:
O k
AK:
Quindi il russo l’ho lasciato un po’ indietro. Cioè son o cinque lingue stranier e
EM:
Sono sufficient i
AK:
(--- )
EM:
E Carlo ha detto che la cosa straordinaria di te è che a
AK:
parte il fatto che parli molto correntemente non parl i con quello strano accento americano, suona italiano ”
AK:
Oh, è grandioso (--- )
EM:
(--- )
AK:
Quando la gente dic e
EM:
Buonasera (--- )
AK:
(sic) t u
EM:
Grazia, grazi e
AK:
Buonaser a
EM:
Si. Non so se è grazie o grazi a
AK:
Grazie, è, è
EM:
Grazi e
AK:
Grazi e
EM:
O k
AK:
Perché si scrive con la “e ”
EM:
Ok grazi e
AK:
Ehm e di solito viene abbreviato tipo grazi e
EM:
Quindi come si dice, come si dice ((yoga pants))  ?
AK:
((yoga pants)) pantaloni ,
EM:
Pantalon i
AK:
Pantaloni di yog a
EM:
Eh ((sic) )
AK:
((sic)) ehm semplicemente magliett a
EM:
Maglietta. Ehm…((running shorts) )
AK:
Ehm…pantaloni cort i
EM:
Corti. Ok…ha senso. Vedi, posso capire. O h
AK:
Dio!...avresti dovuto vedermi quando sono arrivata i n questo posto. Il responsabile, Giancarlo, che non parl a una sola parola di inglese, niente, abbiamo provato a parlare e cercava di farmi vedere dove andare…oh è finito, finit o
AK:
S i
EM:
Comunque, si è dimenticato di accedere lo scaldabagn o
AK:
e per due giorni sono stata senza acqua cald a
AK:
L’acqua calda per favor e
EM:
Come si dice  ?
AK:
L’acqua cald a
EM:
L’acqua cald a
AK:
Cald a
EM:
Cald a
AK:
Calda è è oh penso in italian o
EM:
Copriletto, quello che già ha i
AK:
Copriletto, quello che già hai, il libro di cines e
EM:
Il libro di cinese, s i
AK:
È tutt o
EM:
O k
AK:
Grazi e
EM:
Oh, ti voglio bene, ohhh…Sai, mi sento meglio quest a
AK:
volta, non so perch é
AK:
Sono felice di averti vist o
EM:
Oh h
AK:
Mi manch i
EM:
Anche tu mi manchi...Scusa se devo tornare…sai, Chri s
AK:
e Diana e i bambini. E questo è l’importante. Non importa. Ma devo tornare (---) Oh ho volato in prima classe !
AK:
Oh fantastico !
EM:
Ho così tante miglia ora che quando ho fatto il check i n
AK:
mi hanno detto che potevo volare in prima classe e io ho detto Aspetta un attimo, non ho pagato per la prima classe! e loro mi hanno detto che avevano fatto un overbooking nella classe economica e siccome ha volato molto mi potevano spostare in prima class e
AK:
Ohh, quindi hai avuto il (---) speriamo che possa tornare in prima classe, sarebbe fantastico !
EM:
Beh, sto mettendo da parte le mie miglia così poss o
AK:
comprarti un biglietto di ritorno in prima classe !
AK:
Si i
EM:
Perché avrei potuto fare un biglietto andata e ritorno i n
AK:
prima classe usando il bonus…ma lo lascio per t e
AK:
Oh h
EM:
Ti voglio ben e
AK:
Ti voglio ben e
EM:
Sono così felice di averti visto. Promettimi ch e
AK:
cercherai di star ben e
AK:
Si lo faccio sempr e
EM:
O k
AK:
Credo che sia il modo migliore, così non crollerò. Pens a che io sto cercando di fare sempre del mio megli o
EM:
Ma è incredibile la gente mi chiede Oh Dio, come fa  ?
AK:
ma no…è li ma non è diventata così… così …
EM:
Depress a
AK:
Esatto…strana…solitaria, sai …
EM:
Ci vediamo marted ì
AK:
Ok…cia o
EM:
Ciao