Alessandro Biscarini's Testimony

From The Murder of Meredith Kercher
Jump to: navigation, search
This is a transcript of the original Italian testimony. See Alessandro Biscarini's Testimony (English) for an English language translation.
DEPOSIZIONE DEL TESTE - BISCARINI ALESSANDRO

IL TESTE, AMMONITO AI SENSI DELL'ART. 4 97 DEL CODICE DI PROCEDURA PENALE, LEGGE LA FORMULA DI RITO.

Key to abbreviations
GCM Giancarlo Massei Judge Presidente
GM Giuliano Mignini Prosecutor Pubblico Ministero
AB Alessandro Biscarini Witness being questioned Found one of Meredith's cell phones
FM Francesco Maresca Counsel for Kercher family (civil plaintiffs) Avvocato

GENERALITÀ: Biscarini Alessandro, nato a Roma il 27/12/1980.

GCM:
Il Pubblico Ministero può procedere all'esame.


Pubblico Ministero Mignini

GM:
Senta, cosa ricorda del rinvenimento di quei cellulari.
AB:
Sì, allora, la mattina del due novembre, io mi trovavo in giardino, stavo rispondendo ad una chiamata e vidi nel giardino, nello spiazzo davanti casa, un cellulare. Non sapendo di chi fosse lo raccolsi e lo portai dentro casa per chiedere se fosse di qualcuno. Non essendo di nessuno di noi della famiglia, i miei genitori chiamarono la Questura pensando potesse appartenere ad uno dei due poliziotti che erano venuti la sera prima ad effettuare un sopralluogo a casa nostra, in seguito ad una telefonata che avevamo ricevuto. Dalla Questura gli dissero di portare questo cellulare alla Polizia postale per accertamenti e così portarono questo cellulare,verso le dieci, lo portarono giù, andarono mia madre e mio padre, giù alla Polizia postale, a portare questo cellulare. Poi più tardi, verso le undici e tre quarti, mezzogiorno, mia sorella con la colf rinvenirono un secondo cellulare in... sempre in giardino. Lo riportarono in casa anche quello, io mi trovavo dentro casa, poi mia sorella chiamò mia madre dicendo che avevamo rinvenuto quest'altro cellulare e poi la raggiunse e lo portarono insieme, anche questo secondo, alla Polizìa postale.
GM:
Senta, questi cellulari di che marca erano? Il primo e il secondo.
AB:
Allora, il cellulare che rinvenni io era un Motorola, il secondo cellulare non ricordo la marca.
GM:
Senta, squillava il cellulare che ha preso lei?
AB:
Il cellulare che ho preso io era spento, non squillava.
GM:
E quello preso da sua sorella?
AB:
Quando lo portò dentro casa, una volta che lo appoggiò sul tavolo, vidi che squillava, ci trovavamo lì attorno a parlare dì questo ritrovamento e vedemmo che squillava il cellulare e sul display c'era apparso anche il nome di chi chiamava, una certa Amanda.
GM:
Amanda?
AB:
Sì.
GM:
Che ora era?
AB:
Sarà stato verso le undici e tre quarti, mezzogiorno.
GM:
Del, quindi del 2...
AB:
Del due novembre.
GM:
Per quanto riguarda gli orari, lei ha detto», lei non è andato alla Polizia postale?
AB:
No, non sono andato.
GM:
Lei ha preso... ha dato il cellulare a sua madre, quindi?
AB:
Sì. Una... l'ho ritrovato verso le 9, poco dopo le nove della mattina. Poi appena l'ho portato in casa l'ho appoggiato sul tavolo, e dopo l'hanno portato giù i miei genitori dopo la telefonata e seguendo le istruzioni ricevute dalla Questura, dall'agente che aveva rispostao, lo portarono giù alla Polizia postale.
GM:
Anche l'altro cellulare, dell'altro neppure sa l'orario in cui fu portato alla Polizia postale o no?.
AB:
Mia sorella uscì subito, diciamo, cinque, dieci minuti dopo il ritrovamento quindi sarà stato poco dopo mezzo giorno, mezzo giorno più o meno.
GM:
Non ho altre domande
GCM:
Parte civile, se ci sono domande.
FM:
Una sola, presidente.
GCM:
Sì, prego.

Avvocato Parte Civile

FM:
Rispetto alla zona dove lei ha rinvenuto il telefono in giardino, no, come ha detto prima, ci può chiarire la dislocazione del giardino rispetto alla strada, rispetto all'accesso dalla casa e così via?
AB:
Sì, la parte del giardino dove ho trovato il primo cellulare è diciamo subito dopo il cancello, circa 15-20 metri dalla strada, c'è un viale di accesso alla casa c'è accanto al viale di accesso c'è uno spiazzo, c'è un giardino, nello spiazzo non ci sono né alberi né niente, più o meno in mezzo a questo piccolo spiazzo saranno... il giardino, c'era questo cellulare. Comunque rispetto alla strada, saranno un venti metri più o meno, quindici venti metri.
FM:
Quando lei parla di cancello si riferisce a quello che dà accesso alla strada, insomma.
AB:
Sì, l'ingresso della casa, che dà accesso alla strada.
FM:
Ho capito. Mentre il secondo?
AB:
Il secondo, di preciso non lo so perché non l'ho trovato io, però da... più o meno vicino, però non so di preciso perché non l'ho trovato io, da quello che poi mi è stato detto era più o meno vicino.
FM:
Non ho altre domande, Presidente, grazie.
GCM:
Non ci sono domande. Se non ci sono altre domande il teste viene congedato.